L'esame Speciale evidenzia i vantaggi di usando la neurotossina botulina per il trattamento delle grinze facciali

Botox ed altri prodotti botulini (BoNT) della neurotossina ampiamente sono conosciuti per il loro uso nel trattamento delle grinze facciali--ma possono anche essere usati per trattare una vasta gamma di problemi del non cosmetico. Otto termini con prova concreta di efficace trattamento con BoNT sono identificati in un esame speciale nell'emissione Augusta di Surgery®, il giornale medico ufficiale Di Plastica e Ricostruttivo della Società Americana dei Chirurghi Plastici (ASP).

L'esame internazionale ha analizzato la prova della ricerca sulle procedure della chirurgia plastica facendo uso di BoNT. “L'uso delle neurotossine botuline ha rivoluzionato il trattamento di vari problemi veduti nell'ufficio del chirurgo plastico, dalle grinze facciali ai termini dolorosi con le opzioni limitate del trattamento,„ autore principale Marie E. Noland, MD di osservazioni, dell'Università di Dalhousie a Halifax, Nuova Scozia, Canada. Lei co-author era Donald H. Lalonde, MD, dell'Università di Dalhousie in St John, il Nuovo Brunswick; G. Jackie Yee, MD, della Chirurgia Plastica del Panettiere, Miami; e Rod J. Rohrich, MD, del Centro Medico Sudoccidentale dell'Università del Texas a Dallas.

Vantaggi di Manifestazione di Esperienza e di Prova di BoNT

Una proteina depurativa derivata dai batteri, BoNT funge da “neuromodulatore„--interferisce con la comunicazione fra i nervi ed i muscoli, causanti la paralisi locale nelle aree dove ha iniettato. Due tipi di BoNT sono disponibili: BoNT-A (con i nomi di marca compreso Botox e Dysport) e BoNT-B (Myobloc).

L'esame identifica otto circostanze trattate dai chirurghi plastici con prova di alta qualità di buone risposte a BoNT. La prova è più forte per il trattamento come minimo dilagante delle grinze facciali (rhytides). FDA ha approvato BoNT-A per il trattamento delle righe o delle grinze della fronte, mentre Botox specificamente è approvato per il trattamento “dei piedi del corvo„ all'angolo degli occhi.

Gli Studi supportano l'uso di BoNT per altri tipi di problemi facciali di invecchiamento pure. L'iniezione Cosmetica di BoNT-A è di gran lunga la procedura della chirurgia plastica più comune, con più di 6,5 milione procedure eseguite nel 2015, secondo le statistiche di ASP.

La neurotossina Botulina è egualmente efficace per alcuni tipi di disordini di movimento facciali (distonie)--per esempio, tic causati da blepharopasm essenziale benigno. Può anche essere usato per trattare le emissioni relative a paralisi del nervo facciale ed a rigenerazione anormale del nervo facciale, che possono causare i problemi come gli strappi anormali o sudore.

Due studi hanno riferito che Botox può diminuire i tremiti della mano in pazienti con il tremito essenziale, sebbene la funzione della mano non potesse migliorare. Sia BoNT-A che BoNT-B mostrano la prova dell'efficacia in pazienti con il sudore cronico e eccessivo, particolarmente delle mani (iperidrosi palmare).

La neurotossina Botulina è un trattamento sicuro ed efficace per spasticità superiore dell'arto del braccio e della mano in adulti. Egualmente mostra la promessa per il trattamento di spasticità del muscolo in bambini con paralisi cerebrale.

La terapia del Neuromodulatore con BoNT è emerso come nuovo trattamento utile per le emicranie. Questo vantaggio è stato scoperto per coincidenza quando i pazienti che subiscono l'iniezione cosmetica di BoNT per le grinze della fronte riferite hanno fatto diminuire le emicranie. Sulla Base di tre grandi studi, Botox è stato approvato per il trattamento delle emicranie croniche.

Più recentemente, gli studi hanno supportato BoNT per il trattamento di dolore (in relazione con il nervo) neuropatico--un problema comune con pochi efficaci trattamenti. L'Iniezione è efficace per il trattamento di alcune cause importanti di dolore neuropatico, compreso il diabete ed il danno chirurgico del nervo.

L'esame comprende le figure ed i video online che illustrano la tecnica adeguata dell'iniezione di BoNT per i chirurghi plastici. In un video descritto sul sito Web della Chirurgia Ricostruttiva e della Plastica, osservazioni di Dott. Rohrich del Redattore capo: “I Neuromodulatori sono sicuri, ma devono essere fatti giustamente--nella giusta dose, nella giusta area, nel giusto modo.„

Sorgente: Salubrità di Wolters Kluwer