Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo studio trova il collegamento fra PTSD e la sindrome metabolica, spessore corticale

Riferisce il nuovo studio in psichiatria biologica

La sindrome metabolica, un cluster delle circostanze cardiometabolic, può essere un meccanismo biologico che collega il disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) alle anomalie strutturali del cervello, secondo un nuovo studio in psichiatria biologica. I risultati evidenziano la necessità di sviluppare gli efficaci interventi affinchè PTSD trattino non solo i sintomi connessi con il disordine, ma anche il potenziale che segue conseguenze metaboliche e neurodegenerative, che possono essere indicative di invecchiamento prematuro.

“I risultati di questo studio hanno implicazioni importanti per il nostro più nuovo gruppo dei veterani che ritornano dai conflitti nell'Irak e Afghanistan,„ ha detto il primo lupo di Erika autore dal centro nazionale per PTSD, sistema sanitario di VA Boston in Massachusetts. “Suggeriscono che potrebbe essere appropriato osservare PTSD come fattore di rischio per la malattia metabolica e come tale, per schermare i giovani veterani con PTSD per i problemi metabolici.„

Lo sforzo è stato probabilmente un fattore di contributo allo sviluppo della sindrome metabolica, che si presenta circa due volte spesso in pazienti con PTSD che nella popolazione in genere. Ulteriormente, la sindrome metabolica aumenta il rischio per la malattia cardiovascolare, il diabete di tipo 2 ed altre condizioni mediche che accompagnano spesso PTSD ed è associata con il neurodegeneration.

Nello studio, costituito un fondo per insieme dall'istituto della salute mentale nazionale e dal dipartimento degli Stati Uniti degli affari di veterani, Mark Miller senior autore, anche dal centro nazionale per PTSD ed i colleghi ha esaminato le associazioni fra PTSD, la sindrome metabolica e l'integrità strutturale del cervello. Hanno valutato 346 veterani militari degli Stati Uniti assegnati nell'Irak e Afghanistan che hanno partecipato al centro di ricerca di traduzione per TBI e disordini di sforzo (TRATTI) per PTSD e la sindrome metabolica, di cui 274 misure anche avute di imaging a risonanza magnetica di spessore corticale, un indice analitico dell'integrità neurale del cervello.

Coerente con le tariffe precedentemente pubblicate, la prevalenza della sindrome metabolica fra i veterani con PTSD era quasi due volte più alta delle quelle senza PTSD. Le immagini strutturali del cervello hanno rivelato un'associazione fra la maggior severità metabolica di sindrome ed hanno diminuito lo spessore corticale. In un'analisi con i modelli statistici a più variabili, i ricercatori poi hanno trovato un effetto indiretto di PTSD su spessore corticale via la severità metabolica di sindrome.

“La nostra individuazione che la sindrome metabolica in relazione con PTSD è stata associata con spessore diminuito nelle grandi regioni della corteccia del cervello è in modo allarmante, poichè specialmente i veterani in questo studio erano in media, abbastanza giovani e nel loro inizio degli anni 30,„ ha detto il lupo.

La domanda di come PTSD e la struttura metabolica del cervello di influenza di sindrome rimane senza risposta e la ricerca supplementare sarà necessaria eliminare la possibilità che le riduzioni dello spessore corticale sono realmente un fattore di rischio, piuttosto che conseguenza, di PTSD e della sindrome metabolica.

Eppure, secondo il lupo, questa associazione suscita inquietudine circa la possibilità del decremento neurocognitive successivo di questa popolazione. “Gli effetti osservati in questo studio possono fa parte di più grande trattamento accelerato in relazione con PTSD di invecchiamento cellulare che è manifestato nel declino prematuro di salubrità,„ lei hanno detto.

“Questo studio importante suggerisce un collegamento fra PTSD, sindrome metabolica e salubrità del cervello,„ ha detto John Krystal, editore della psichiatria biologica. “Implicitamente, questo studio suggerisce che l'efficace trattamento per PTSD sia necessario diminuire l'emergenza emozionale e conservare la salubrità globale.„

Source:

Elsevier