Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Donne incinte con disordine bipolare all'elevato rischio per sviluppare psicosi successiva al parto

Le donne incinte con disordine bipolare e le loro famiglie e medici dovrebbero essere informati di un elevato rischio significativamente per sviluppare la psicosi successiva al parto, secondo un nuovo esame nordoccidentale della medicina di letteratura sul disordine raro e sotto-ricercato.

La psicosi successiva al parto proviene quasi sempre dal disordine bipolare ma spesso è mancata a causa della sue rarità e mancanza di ricerca sull'oggetto, secondo l'esame da medicina nordoccidentale, dalla Stanford University e dal centro medico di ERASMUS nei Paesi Bassi.

Complicando il problema, i medici sono riluttanti a prescrivere il litio per le donne d'allattamento al seno per timore che la droga urterà negativamente il bambino. Tuttavia, un piccolo numero di madri litio-trattate e di bambini allattati sono stati studiati e gli infanti non hanno avuti effetti contrari con seguito attento, Wisner ha detto. Il litio è la droga più efficace e rapido più agente trattare la psicosi successiva al parto.

La psicosi successiva al parto aumenta il rischio per una madre che nuoce o che uccide al suo bambino o a lei stessa.

“Spesso, il rischio del farmaco è di meno che il rischio del disordine incontrollato,„ ha detto il Dott. senior Katherine Wisner dell'autore, il professore dell'Asher di Helen e del normanno della psichiatria e scienze comportamentistiche e l'ostetricia e ginecologia alla scuola di medicina di Feinberg di Northwestern University e ad uno psichiatra nordoccidentale della medicina.

“Questo è un disordine realmente serio e nessuni simili per curare le donne con il farmaco durante la gravidanza o l'allattamento al seno, ma c'è certamente molto ad alto rischio nel trattamento pure, quale il rischio per il suicidio,„ Wisner ha detto.

Il litio è raccomandato mentre la prima riga di farmaco, secondo l'esame, che è stato pubblicato oggi, il 9 settembre, nel giornale americano della psichiatria.

La consapevolezza del disordine trattabile e di diagnostica può impedire la tragedia, secondo l'esame. Ma perché soltanto uno o due su ogni 1.000 madri è commovente e la mancanza di ricerca sul disordine, la diagnosi può essere mancata.

“La gente pensa che una volta che siete incinto, non siate autorizzato al vostro organismo, ma che cosa accade alla madre accade al feto -- una mamma mentalmente in buona salute è critica per fetale e sviluppo infantile,„ Wisner ha detto. “E queste donne avvertono spesso le buone risposte con il trattamento del litio.„

La depressione successiva al parto non dovrebbe essere confusa con psicosi successiva al parto, Wisner ha sollecitato. Le donne con la depressione successiva al parto possono avere sintomi che possono comprendere la fatica, l'ansia ed i pensieri spesso ossessivi, come tementi loro metteranno i loro bambini nel pericolo (“che cosa se annego il bambino nel bagno? "). Si lavano spesso ossessivo le loro mani prima del contatto dei loro bambini e che controllano ogni 10 minuti per assicurarsi che i loro bambini stiano respirando. Questi pensieri sono molto distressing alle donne che avvertono la depressione successiva al parto, ma non ci sono allucinazioni, delirii o sintomi psicotici.

La psicosi successiva al parto di inizio acuto è molto più severa, con le donne che guardano spesso “disorganizzate improvvisamente e sconcertante come sono in un certo ordinamento del delirio,„ Wisner ha detto. Alcune vittime hanno delirii come “uno scuro o la forza extracorporale le fa volere nuocere al loro bambino,„ Wisner ha aggiunto.

Un'altra individuazione importante dall'esame, Wisner ha detto, era che i medici devono distinguere fra i trattamenti differenti per i due gruppi di donne che sviluppano la psicosi successiva al parto: Coloro che ha episodi solo successiva al parto e coloro cui abbia episodi più cronici dell'umore in tutto e dopo la loro gravidanza.

“Per le donne che hanno soltanto episodi successivi al parto, raccomando sempre, “il bambino esce, il litio va dentro, “e fornite il farmaco immediato per impedire un episodio di psicosi,„ Wisner ha detto.

Le donne con disordine bipolare più cronico richiedono solitamente il farmaco in tutto la loro gravidanza di rimanere bene ed il loro medico dovrebbe riflettere il loro dosaggio frequentemente da registrare per ottenere i cambiamenti metabolici dell'organismo in tutto la gravidanza, Wisner ha detto.

Infine, l'attenzione di chiamate di esame alla mancanza di cura della giunzione del madre-bambino ha offerto agli ospedali psichiatrici negli Stati Uniti.

“In altri paesi, ci sono unità unite di ammissione del madre-bambino in cui le madri sono ammesse con i bambini e le famiglie possono venire pure, in modo da sono trattate come un'unità,„ Wisner ha detto. “In America, sono ammesse ad un ospedale psichiatrico, che non può permettere la visitazione neonata, rendendola impossible allattare o occuparsi del loro bambino durante il loro ripristino.„

dovuto il piccolo numero dei casi successivi al parto di psicosi disponibili da studiare, ci sono molto pochi esperti. Il giornale americano della psichiatria ha invitato questo esame per sviluppare una visualizzazione aggiornata ed overarching del disordine.

“Ognuno conosce una donna con disordine bipolare -- è circa un - cinque per cento della popolazione,„ Wisner ha detto. “Queste donne devono essere informate che la psicosi successiva al parto è una possibilità e che ci sono i trattamenti preventivi che sono altamente efficaci.„

Source:

Northwestern University