Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il sociale, fattori emozionali può sollevare il rischio di depressione successiva al parto in madri degli infanti prematuri

La depressione successiva al parto è la complicazione più comune della gravidanza e del parto, pregiudicante fino a 15 per cento di tutte le donne entro i primi tre mesi che seguono la consegna. La ricerca ha indicato che le madri degli infanti sopportati prematuramente hanno le tariffe quasi doppie della depressione successiva al parto, specialmente durante il loro tempo nell'unità di cure intensive neonatale (NICU).

Ricerca piombo da Betty R. Vohr, MD, Direttore del programma di seguito neonatale degli infanti & delle donne e professore di pediatria alla facoltà di medicina di Alpert del labirinto della Brown University, trovata che ci sono sociale sicuro e fattori emozionali quell'accrescimento più ulteriore il rischio di depressione successiva al parto in madri degli infanti prematuri. La ricerca, intitolata “fattori emozionali sociali aumenta il rischio di depressione successiva al parto in madri degli infanti prematuri,„ è stata pubblicata nel giornale della pediatria. L'autore principale è Katheleen Hawes, PhD, Marina militare, del centro per i bambini e famiglie all'ospedale degli infanti & delle donne del Rhode Island e assistente universitario (aggiunta) nel dipartimento della pediatria alla facoltà di medicina di Alpert.

“Abbiamo trovato che le madri con un disordine precedente ed avvertire di salute mentale le percezioni negative se stessa e del suo infante a scarico di NICU erano al rischio aumentato per la depressione uno scarico del paletto di mese, indipendentemente dall'età gestazionale dell'infante alla nascita,„ Hawes spiegato.

Lo studio ha incluso 724 madri degli infanti prematuri di cui si sono occupati i più di cinque giorni nel NICU ed ha partecipato ad un programma domestico di transizione. Le famiglie nel programma ricevuto hanno migliorato il supporto e la formazione circa i loro infanti dagli ex genitori di NICU formati come specialisti delle risorse della famiglia. I partecipanti hanno completato una valutazione prima di scarico per determinare le loro percezioni del supporto del personale di NICU, del benessere infantile, del benessere materno (prontezza/competenza emozionali) e della comodità materna (preoccupazione circa il suo infante). I fattori di rischio di cronologia e del sociale di salute mentale egualmente sono stati ottenuti dai ricercatori. Ad uno scarico del paletto di mese, il disgaggio postnatale della depressione di Edimburgo è stato amministrato.

Hawes ha detto, “madri presto, il moderato e gli infanti prematuri recenti hanno riferito le simili tariffe della depressione possibile - di 20%, di 22% e di 18% rispettivamente - un mese dopo che scarico di NICU. Una cronologia di disordine di salute mentale, la percezione in diminuzione di benessere materno, la comodità materna in diminuzione per quanto riguarda il suo infante e la percezione in diminuzione della coesione della famiglia egualmente sono state associate con la depressione possibile ad uno scarico del paletto di mese.„

Hawes ed i suoi colleghi hanno concluso che la valutazione completa di salute mentale prima di scarico è essenziale per identificare le donne al rischio e per fornire i rinvii appropriati. Ha detto, “valutazione ed interventi completi della casa di transizione di diminuire l'ansia e sostenere la salute mentale materna, fiducia e la prontezza, con la valutazione di scarico del paletto, è necessario identificare, curare e supportare le madri degli infanti prematuri.„

Source:

Care New England