Lo Studio confronta le strategie differenti per impedire la malaria fra le donne incinte in Africa subsahariana

La strategia dell'ossequio e dello Schermo per le donne incinte in Africano subsaariano non diminuisce i risultati avversi rispetto al trattamento preventivo standard per malaria

Una strategia novella per schermare le donne incinte per malaria con i test diagnostici rapidi e per curare le donne prova-positive con gli efficaci antimalarico non abbassa il rischio di risultati avversi di gravidanza rispetto a curare tutte le donne incinte con la sulfadoxine-piritemanina preventiva di malaria (SP) in Africa Subsahariana, secondo una prova ripartita con scelta casuale del contrassegno aperto pubblicata questa settimana nella Medicina di PLOS dal ter Kuile di Feiko, del Banco di Liverpool di Medicina Tropicale ed i colleghi.

Durante la gravidanza, le infezioni con i parassiti di malaria del Plasmodio possono essere asintomatiche ma ancora piombo all'anemia materna, al peso alla nascita basso ed alla perdita fetale. Nelle aree dove la malaria è endemica, l'Organizzazione mondiale della sanità corrente raccomanda di curare le donne con gli SP tre o quattro volte durante la gravidanza. Ma in alcune aree, più di 90 per cento dei parassiti del Plasmodio ora sono resistenti agli SP. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno confrontato questo livello di cura ad un approccio della selezione dove le donne sono esaminate approssimativamente mensilmente a malaria facendo uso dei test diagnostici rapidi e sono curate con una droga differente, dihydroartemisinin-piperaquine (DP) soltanto se positivo per il parassita. Lo studio ha fatto partecipare 1873 donne HIVnegative a tre siti nel Malawi che sono stati definiti a caso per ricevere qualsiasi strategia.

La prevalenza dei risultati e delle morti ostetriche avversi della nascita era simile nei due gruppi. Tuttavia, c'erano otto per cento più casi di malaria alla consegna in donne definite alla selezione rapida ed il gruppo del trattamento di DP, significato gli otto supplementari su ogni 100 gravidanze sarebbe influenzato da malaria facendo uso di questo approccio confrontato alla vasta prevenzione facendo uso degli SP. Inoltre, la tariffa di perdita fetale era 2,6 per cento, la doppia tariffa di 1,3 per cento veduti fra le donne che hanno catturato le dosi intermittenti degli SP. I risultati attuali, tuttavia, non possono sostenere in tutte le aree poiché la trasmissione di malaria varia ed i parassiti egualmente variano nelle loro mutazioni della resistenza. Inoltre, i ricercatori non potevano verificare l'efficacia di usando il DP mensile per la prevenzione, piuttosto che soltanto coppia con selezione, ma questo sarà studiato in futuro.

Il ter Kuile del Professor Feiko ha detto: “Questi risultati indicano che la selezione ed il trattamento intermittenti con il DP non possono essere una strategia alternativa adatta per sostituire la terapia preventiva intermittente con lo SP nelle impostazioni simili a quelle studiate e possono anche predisporre ai risultati sfavorevoli di gravidanza in queste impostazioni.„

Sorgente: Banco di Liverpool di Medicina Tropicale