Gli scienziati di TPU sviluppano la nuova unità per individuare le sostanze pericolose in acqua

Gli scienziati dall'università di politecnico di Tomsk hanno sviluppato un'unità per l'analisi rapida dei liquidi sul contenuto delle sostanze pericolose - quali i metalli pesanti. Uso di Polytechnicers un metodo basato sui optodes del polimero - matrici di plastica molto piccole che possono essere rese sensibili alle sostanze specifiche per mezzo di reagenti speciali. Le matrici cambiano il colore e la sua intensità secondo la concentrazione della sostanza. L'unità è mobile, può effettuare l'analisi in situ anche alle basse temperature ed il suo costo è molte volte di meno che il prezzo di uno spettrofotometro - l'unità utilizzata per l'analisi chimica.

“L'unità è basata sui sensori del polymethacrylate - pezzi trasparenti di plastica con uno spessore di 1 millimetro e di una dimensione di 3x3 millimetro. I pori delle matrici serviscono da recipienti, in cui le varie reazioni chimiche possono subire. Se una matrice è trattata con un reagente speciale si trasforma in in un optode sensibile ad una sostanza particolare. Immergiamo questo optode nell'acqua per provarlo o per gocciolare semplicemente alcune gocce su e cambia il suo colore. Quindi, c'è un elemento richiesto.

Sergey Muravyov, il supervisore scientifico del progetto, testa delle misure avanzate laboratorio internazionale di TPU, dice: “Più intenso il colore è, più alta è la concentrazione della sostanza,„

Per esempio, se l'acqua contiene i giri d'argento del optode rossi porpora. Secondo lo scienziato, un tal metodo può individuare le sostanze anche alle concentrazioni molto basse in acqua.

“Immergete il optode nell'acqua e poi lo caricate nell'analizzatore dell'unità. Là un apparecchio elettronico speciale riceve il segnale ottico e lo converte in RGB-segnale elettrico di tre-Manica.

Dopo questo segnale elaborare l'unità produce i dati nel modulo digitale sulla concentrazione della sostanza cercata. L'analisi ha luogo immediatamente,„

- il project manager dice.

Questo metodo permette la rilevazione di quasi tutti i metalli, materiali organici e vari agenti farmacologici in acqua.

“Il nostro metodo funziona con quelle sostanze con cui l'interazione piombo per colorare il cambiamento. Effettivamente, questo non è l'intero intervallo delle sostanze. Ma i metodi universali non esistono. Oggi, il metodo più ampiamente usato per l'analisi chimica è la spettrofotometria. Uno spettrofotometro moderno costa circa 500 mila rubli ed è un'unità fissa ingombrante. La nostra unità può raggiungere la stessa qualità delle misure, ma è compatto e può costare circa 30 mila rubli al collocamento del mercato,„ - dice.

Una tal unità per l'analisi rapida è utile per il personale di servizi ambientale e relativo delle imprese industriali. Per esempio, le compagnie petrolifere possono utilizzare l'unità per la determinazione degli elementi traccianti nel liquido di perforazione.

“Fin qui, abbiamo preparato un'unità del prototipo, - Sergey Muravyov dice. - Ora ci siamo collocati il compito di usare questo metodo per un'analisi a più componenti. Il fatto è che i reagenti che configurano il optode ad una sostanza definita sono sensibili ad alcune sostanze.„

Source:

Tomsk Polytechnic University (TPU)