Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori cercano di fare luce sul collegamento fra ACL e l'osteoartrite

Ogni anno, circa 250,000 persone negli Stati Uniti subisce le lesioni al legamento cruciate anteriore (ACL) e circa la metà di queste persone finisca avendo chirurgia ricostruttiva.

Ma disturbando è che circa 30 - 60 per cento di coloro che subisce la chirurgia sviluppano l'osteoartrite (OA) in cinque anni.

“La lesione di ACL pregiudica tipicamente i giovani adulti attivi che partecipano agli sport come pallacanestro, calcio, corsa con gli sci e calcio, in modo da significa che questa popolazione sta sviluppando l'OA nel loro 20s e 30s,„ dice l'università di Thomas Buchanan di Delaware.

“Sebbene non stiano avvertendo i sintomi a questo punto, prova di manifestazione dei raggi x della fase iniziale OA,„ aggiunge. “E le probabilità sono quella in altri cinque - 10 anni, essi stanno andando avere bisogno della chirurgia della sostituzione del ginocchio, che non è un'opzione per la gente che giovani.„

Buchanan, che è il professore di George W. Laird dell'ingegneria meccanica e Direttore dell'istituto di ripristino del Delaware, sta collaborando con Lynn Snyder-Mackler, professore distinto alunni di terapia fisica, per fare luce sulla connessione di ACL-OA, di modo che gli interventi terapeutici possono essere sviluppati per impedirla.

Recentemente hanno stato sovvenzionato dagli istituti della sanità nazionali per esaminare sia le basi biochimiche che biomeccaniche per lo sviluppo di OA dopo la chirurgia di ACL.

I due stanno funzionando insieme per più di 15 anni, con Buchanan che portano la conoscenza di modellistica biomeccanica e Snyder-Mackler che fornisce la competenza negli approcci clinici del trattamento.

I dati raccolti durante i loro studi precedenti hanno indicato che alcuni pazienti video i meccanici insoliti di andatura entro i primi sei mesi dopo chirurgia.

“L'analisi biomeccanica dal nostro laboratorio ha indicato che il ginocchio danneggiato subisce lo scarico - cioè, la forza unita del contatto è di meno nel ginocchio implicato che nel ginocchio uninvolved quando il paziente cammina,„ Buchanan dice. “Lo scarico si presenta subito dopo della lesione ed è ancora abbastanza pronunciato a sei mesi.„

“Tuttavia, anche se caricare tipicamente ritorna al normale circa al punto biennale, abbiamo trovato che quella gente che aveva provato una differenza nel caricamento right after l'ambulatorio era più probabile sviluppare l'OA cinque anni fuori,„ aggiunge. “Questo che trova suggerisce che ci possa essere un ventaglio di opportunità per il trattamento se possiamo capire che cosa accade nei primi due anni che installa alcune ginocchia per OA.„

Nell'ambito di nuova concessione di NIH, i ricercatori pianificazione studiare la gente a tre mesi, a sei mesi ed a due anni seguenti chirurgia di ACL, a tre obiettivi.

Il primo è di esplorare la base biomeccanica dello scarico osservato facendo uso dell'analisi di andatura e dell'elettromiografia, una procedura per valutare la salubrità dei muscoli e delle cellule nervose che li gestiscono.

In secondo luogo, utilizzeranno l'imaging a risonanza magnetica quantitativo (qMRI) per individuare i cambiamenti biochimici nella cartilagine agli stessi tre punti nel periodo della post-chirurgia. Questa parte del lavoro sarà effettuata nel nuovo centro di UD per la rappresentazione di cervello e del Biomedical, che alloggia uno scanner avanzato di risonanza magnetica funzionale (fMRI). Il finanziamento di NIH supporterà gli aggiornamenti software stati necessari per effettuare il qMRI pianificazione per lo studio del ginocchio.

Per concludere, il gruppo esaminerà l'effetto delle differenze di caricamento del ginocchio su distribuzione di sforzo della cartilagine del ginocchio facendo uso di un modello di elemento limitato, che permetterà loro di determinare precisamente come il caricamento ed i cambiamenti biochimici influenzano la pressione nella cartilagine.

“Crediamo questo approccio permetta che noi capiamo i meccanismi che governano il ginocchio che scarica la ricostruzione seguente di ACL e permetterci di fare le raccomandazioni affinchè percorsi clinici di trattamento evitino lo sviluppo di OA in questa popolazione,„ Buchanan dice.

Source:

University of Delaware