Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La procedura innovatrice può migliorare i risultati nella gente con il keratoconus

Una procedura innovatrice può migliorare i risultati nella gente con una malattia dell'occhio degenerante, suggerisce i risultati quinquennali da uno studio presentato a AAO 2016, la 120th riunione annuale dell'accademia americana dell'oftalmologia. Un trapianto di un livello della cornea può aiutare la gente con il keratoconus ad evitare o ritardare il trapianto corneale completo ed altre procedure potenzialmente rischiose, secondo i ricercatori. Dicono che la tecnica può permettere a quelle con il keratoconus avanzato di tollerare l'usura estesa delle lenti a contatto, che è tradizionalmente una sfida per la gente con la circostanza.

Keratoconus è una malattia che induce la cornea - la chiara parte anteriore dell'occhio - a assottigliarsi ed essere a forma di cono. I sintomi spesso in primo luogo compaiono durante l'infanzia o gli anni teenager. La malattia effettua soltanto uno in 2,000 persone, ma può piombo a danno visivo severo. Le opzioni tradizionali del trattamento, compreso trapianto corneale, sono limitato o rischioso dovuto la complessità della malattia. Inoltre, i pazienti di keratoconus non possono indossare le lenti a contatto affinchè un tempo esteso correggano la visione dovuto le loro cornee a forma di cono. Per indirizzare questi pubblichi, ricercatori nei Paesi Bassi cercati per studiare se soltanto trapiantare il secondo livello della cornea - il livello del prodiere - sarebbe una cassaforte e un'efficace alternativa a trapianto corneale completo a lungo termine. Egualmente hanno sperato che la procedura permettesse ai pazienti di indossare le lenti a contatto. Dopo la fornitura del trattamento a 19 pazienti e dopo loro per 5 anni, i ricercatori hanno determinato la visione dei destinatari migliori il trattamento ed hanno stabilizzato la malattia in 90 per cento degli occhi.

Corrente, ci sono i quattro trattamenti comuni per il keratoconus. Nelle sue fasi iniziali, la circostanza può essere trattata facendo uso dei vetri o delle lenti a contatto. Mentre la circostanza progredisce, i vetri possono più non lavorare e molta gente non può indossare le lenti a contatto perché le lenti più non non misura come le cornee diventano più a forma di cono. Un altro trattamento usa un laser e i eyedrops per promuovere il rafforzamento delle fibre del collageno che compongono la cornea, una procedura chiamata inter-collegare. Una terza opzione è una procedura chiamata Keratoplasty lamellare di Deep Anterior, o DALK, che comprende l'impianto dei livelli fronti e medi della cornea. Infine, qualche gente richiede un trapianto corneale completo di riparare la loro visione, che comprende eliminare la cornea nociva e sostituirla con una da un donatore. Le complicazioni di vari trapianti corneali comprendono le difficoltà curative della ferita e l'astigmatismo persistente, che causa la visione distorta.

La tecnica innovatrice utilizzata nello studio comprende collocare il tessuto erogatore dal secondo livello della cornea - il livello del prodiere - nel livello medio attraverso un tubo minuscolo. Ciò rinforza ed appiattisce la cornea, migliorante la visione. Il livello del prodiere è ideale per trapianto perché non contiene le celle. L'organismo rifiuta spesso il tessuto contenente delle cellule trapiantato da un'altra persona perché percepisce il tessuto come non Xeros e potenzialmente pericoloso. Collocandolo nel livello medio dell'angolo sembra richiedere la risposta curativa, i ricercatori hanno detto. Poiché non comprende tagliare o cucire, è meno rischioso che alcune procedure trattare il keratoconus, compreso trapianto corneale completo.

I ricercatori a Rotterdam, istituto olandese per ambulatorio, la clinica della cornea di Melles e la banca degli occhi oculari innovatori di Amnitrans hanno trapiantato il livello del prodiere in 22 occhi in 19 persone con il keratoconus avanzato. Questi pazienti non erano candidati per il inter-collegamento corneale perché le loro cornee erano troppo ripide e sottili. Non potevano egualmente indossare le lenti a contatto per un tempo esteso ed hanno avuti 20/400 di visione mentre indossavano i vetri.

A seguito della procedura, i risultati erano come segue:

  • La progressione di malattia è stata fermata in 20 degli occhi, o 90 per cento, che è l'obiettivo principale del trattamento.
  • La visione corretta dei pazienti migliore a 20/200.
  • Tutti i pazienti potrebbero tollerare l'usura estesa della lente a contatto. La visione migliore corretta media con le lenti a contatto ha tenuto la stalla a 20/40 da pre- a postoperatorio.

Nessuno hanno avuti complicazioni postoperatorie che possono accadere con trapianto corneale, quali le difficoltà curative della ferita e l'astigmatismo persistente, che causa la visione distorta.

“Il trapianto del livello del prodiere può essere più sicuro di un trapianto corneale pieno, è efficace ed i vantaggi durano,„ ha detto Jack Parker, M.D., autore principale dello studio e un collega corneale all'istituto olandese per ambulatorio oculare innovatore. “La procedura può risparmiare i giovani con la circostanza una vita delle procedure e degli interventi difficili, costosi e rischiosi dell'occhio.„

Le limitazioni dello studio sono una popolazione relativamente piccola di studio e nessun gruppo di controllo. I ricercatori dicono che la tecnica dovrebbe essere studiata in un più grande gruppo.

Source:

American Academy of Ophthalmology