Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli ospedali della Pensilvania diminuiscono i tassi di mortalità per dieci stati di salute comuni, nuovo rapporto rivela

I nuovi ospedali di manifestazioni di rapporto PHC4 stanno diminuendo i tassi di mortalità, impedicenti le ri-ospedalizzazioni

Gli ospedali della Pensilvania continuano a migliorare la qualità e guidare giù le tariffe di riammissione e della mortalità secondo un nuovo rapporto rilasciato oggi dal Consiglio di contenimento di costo di sanità della Pensilvania (PHC4).

Durante i cinque anni scorsi, gli ospedali hanno diminuito significativamente i tassi di mortalità per dieci stati di salute comuni, compreso gli attacchi di cuore, i colpi e la polmonite. Queste riduzioni hanno salvato le durate dell'3.900 nuovi alto carbonifero stimati, confrontate cinque anni a più in anticipo.

I pazienti ospedalizzati per la setticemia, un'infezione dell'difficile--ossequio e micidiale della circolazione sanguigna, hanno veduto il più grande aumento nella percentuale delle vite salvate. Il tasso di mortalità è caduto da 16,1 per cento durante il 2010, a 10,2 per cento durante il 2015. Allo stesso tempo, il numero dei casi si è raddoppiato, da quasi 23.000 casi durante il 2010, a più di 46.000 durante il 2015.

Questo aumento concorrente nel volume e nella diminuzione nella mortalità è insieme con sforzi degli ospedali' per identificare la setticemia e cominciare appena possibile il trattamento. Questi fattori ampiamente sono riconosciuti come cruciali per il riuscito trattamento.

I miglioramenti nella qualità dell'ospedale e nel coordinamento di cura egualmente hanno diminuito le riammissioni, le ri-ospedalizzazioni a volte state necessarie per fornire il trattamento supplementare dopo che i pazienti sono stati scaricati. Durante il 2015, le tariffe più basse di riammissione per nove termini, compreso le malattie croniche quali infarto congestivo e la malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD), hanno eliminato le 2.700 ri-ospedalizzazioni che sarebbero stato necessarie durante il 2010.

Soltanto una circostanza, ipotensione e perdere i sensi, ha avuta statisticamente un importante crescita nei tassi di mortalità durante il 2015 (0,4%) rispetto a 2010 (0,1%). Il dolore toracico è il solo stato dove le tariffe di riammissione sono aumentato significativamente.

“Questa è notizie eccellenti per la Pensilvania,„ ha detto Andy Carter, presidente e direttore generale dell'ospedale e dell'associazione di Healthsystem della Pensilvania (HAP). “La comunità dell'ospedale è compiaciuta per vedere che giorno dopo giorno, ogni anno, stiamo salvando più vite. Ecco perché siamo qui.„

Carter egualmente ha notato che le tariffe più basse di riammissione sono buone affinchè i pazienti, i loro libri tascabili e gli sforzi diminuissero la spesa di sanità. “Quando la gente è abbastanza in buona salute restare dall'ospedale, quel mezzi stanno godendo di migliore qualità di vita. Nel frattempo, stiamo diminuendo lo sforzo sulla famiglia e sui bilanci pubblici.„

Gli ospedali della Pensilvania hanno funzionato insieme per migliorare la qualità, la sicurezza ed il coordinamento di cura per circa la metà delle circostanze che hanno avute declini significativi nelle tariffe di riammissione e della mortalità. Come componente dei centri per Assistenza sanitaria statale & l'associazione di servizi di Medicaid' (CMS) per i pazienti iniziativa, la rete di impegno dell'ospedale della Pensilvania del HAP ha supportato più di due terzi degli ospedali nello stato mentre hanno diviso i migliori modi migliorare la cura per infarto, dolore toracico, polmonite, COPD ed il colpo.

“È grande da vedere che questo lavoro collettivo sta ripagando dentro i miglioramenti in tutto lo stato e regionali,„ ha detto Michael J. Consuelos, il MD, il vice presidente senior del HAP, integrazione clinica.

Come componente di una rete CMS fondata dell'innovazione di miglioramento dell'ospedale, gli ospedali della Pensilvania continueranno a lavorare in collaborazione fino al 2019 per migliorare la qualità e la sicurezza e per diminuire le riammissioni. Il HAP era una delle appena 16 organizzazioni in tutta la nazione per ricevere questo finanziamento.