Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

TORACE, linee guida della versione del ATS nuove per l'interruzione della ventilazione meccanica in adulti criticamente malati

L'Istituto Universitario Americano dei Medici del Torace (TORACE) e la Società Toracica Americana (ATS) hanno pubblicato le nuove linee guida per l'interruzione della ventilazione meccanica in adulti criticamente malati. Lo scopo delle linee guida è di aiutare i medici ed altri professionisti di sanità a determinare quando i pazienti con arresto respiratorio acuto possono respirare da sè e formulare il consiglio clinico che può aumentare le probabilità per il riuscito extubation.

La ventilazione Meccanica è un risparmiatore di vita e gli studi hanno indicato che quello a tutto il momento particolare circa 40 per cento di tutti i pazienti nell'unità di cure intensive stanno respirando per mezzo di un ventilatore meccanico. Tuttavia, la ventilazione meccanica può piombo alle complicazioni, compreso le infezioni e la lesione ai polmoni e ad altri organi.

Diminuendo la durata i pazienti sia sulle diminuzioni di ventilazione meccanica il rischio di queste complicazioni, ma la rimozione prematura da ventilazione meccanica può produrre altre complicazioni ed aumentare la mortalità.

“Il Nostro comitato delle linee guida ha desiderato aggiornare la linea guida 2001 del TORACE riguardo alla liberazione del ventilatore, ma abbiamo desiderato fare così rivolgendo le nuove domande cliniche. Il Nostro scopo era di tradurre gli ultimi risultati in linee guida per migliorare la cura paziente. “ha detto l'autore del co-cavo ed il professore associato di medicina all'Ospedale di Henry Ford a Detroit Daniel R. Ouellette, il MD, FCCP. Il "" Queste ultime linee guida è informato da molti studi pubblicati durante i 10 - 15 anni ultimi che esaminano altri fattori che i clinici critici di cura gestiscono che pregiudicano la capacità di un paziente di essere liberato tempestivamente dal ventilatore.„

Sulla Base di un esame sistematico degli studi medici, le raccomandazioni del comitato per gli adulti acutamente ospedalizzati su ventilazione meccanica per più di 24 ore sono:

  • Per i pazienti ad ad alto rischio per l'errore di extubation che hanno passato una prova respirante spontanea (SBT), raccomandiamo il extubation a ventilazione non invadente preventiva (NIV). Il comitato ha trovato la prova che transitioning alla ventilazione non invadente ha diminuito la durata del soggiorno di ICU e la mortalità a breve e a lungo termine. Gli autori hanno sottolineato quello in questi pazienti che NIV dovrebbe cominciare subito dopo del extubation “per realizzare i vantaggi di risultato.„
  • Suggeriamo che lo SBT iniziale sia condotto con l'aumento inspiratorio di pressione piuttosto che il T-Pezzo o CPAP. Il comitato ha scritto quello che conduce lo SBT iniziale con l'aumento di pressione era più probabile riuscire, ha prodotto un'più alta tariffa di successo di extubation ed è stato associato con una tendenza verso la mortalità più bassa di ICU.
  • Suggeriamo i protocolli che tentano di minimizzare la sedazione. Il comitato ha trovato che i protocolli della sedazione hanno diminuito la durata del soggiorno di ICU. Tuttavia, i protocolli non sono sembrato fare diminuire il tempo sul ventilatore o diminuire la mortalità a breve termine. Gli autori non potrebbero raccomandare un protocollo sopra un altro ma che hanno detto che il carico di fornitura della sedazione da c'è ne dei protocolli fosse “molto basso.„
  • Suggeriamo il ripristino protocolized orientato verso smobilizzo iniziale. Il comitato ha scritto che pazienti che ricevono l'intervento speso meno tempo sul ventilatore ed era più probabile potere camminare quando hanno lasciato l'ospedale. Tuttavia, il loro tasso di mortalità è comparso identicamente. Gli autori hanno notato gli esercizi hanno creato il lavoro supplementare per il personale di ICU che potrebbe venire a scapito di altre priorità di cura.
  • Suggeriamo di gestire i pazienti con un protocollo di liberazione del ventilatore. Il comitato ha detto che pazienti gestiti dal protocollo speso in media 25 meno ore per ventilazione meccanica ed è stato scaricato dal ICU un il giorno presto. Tuttavia, il loro tasso di mortalità è comparso identicamente.
  • Suggeriamo di eseguire una prova di tenuta del polsino nei pazienti che rispondono ai criteri di extubation e sono reputati ad ad alto rischio per stridore post--extubation. Il comitato ha suggerito che la prova dovrebbe essere utilizzata soltanto in pazienti con un ad alto rischio di stridore (respirazione anormale causata dal bloccaggio della trachea) dopo il extubation. Sebbene i pazienti che superano la prova abbiano tariffe più basse di reintubation e di stridore, gli autori hanno scritto che un'alta percentuale dei pazienti che hanno venuto a mancare la prova potrebbe essere extubated con successo.
  • Per i pazienti che hanno venuto a mancare la prova di tenuta del polsino ma siamo altrimenti pronti per il extubation, suggeriamo di amministrare gli steroidi sistematici almeno 4 ore prima del extubation. Il comitato ha detto che il giudizio clinico dovrebbe catturare la priorità sopra i risultati dei test e gli steroidi sistematici dovrebbero essere amministrati a questi pazienti almeno 4 ore prima del extubation. Gli autori hanno aggiunto che la breve durata della terapia steroide era probabile migliorare gli indici di successo senza con conseguente eventi avversi.

Timothy Girard, MD, autore del co-cavo delle linee guida e un professore associato di medicina all'Università di Pittsburgh, ha detto il comitato ha sperato che le linee guida contribuissero a diminuire le variazioni in pratica che non avvantaggiano i pazienti. “Non stiamo prescrivendo ogni volta un approccio specifico a cura per ogni paziente,„ ha detto. “Ma stiamo provando a riassumere la prova disponibile dentro chiaro e succinto un modo come possibile in modo che i clinici sappiano si applica alla maggior parte dei pazienti.„

Il Dott. Girard ha aggiunto che con “quasi ogni domanda abbiamo esaminato, in una forma o nell'altra, c'è un'esigenza degli studi supplementari.„

Sorgente: Istituto Universitario Americano dei Medici del Torace