L'occupazione dei badante più poco qualificati si è collegata agli più alti tassi di mortalità ed alla qualità dell'assistenza più scadente

Gli ospedali che occupano più assistenti dell'infermiere riguardante il numero degli infermieri professionale qualificati hanno più alti tassi di mortalità, la soddisfazione paziente più bassa e qualità più scadente e la sicurezza di cura, secondo un nuovo studio europeo pubblicato oggi nella qualità e nella sicurezza principali del giornale scientifico BMJ. Questo studio evidenzia i rischi alla sicurezza paziente e la qualità in ospedali che occupano una maggior percentuale di badante più poco qualificati, dice gli autori di studio del cavo dal centro per i risultati di salubrità e la ricerca di polizza al banco dell'università della Pennsylvania di professione d'infermiera (professione d'infermiera di Penn). L'articolo, “miscela di cura di abilità in ospedali europei: Lo studio rappresentativo dell'associazione con la mortalità, le classificazioni pazienti e la qualità dell'assistenza,„ è disponibile qui con accesso aperto.

Gli autori notano che i risultati dello studio in Europa rispecchiano molto attentamente quelli dagli Stati Uniti e dal Canada in cui la ricerca ha indicato coerente che le vite e la moneta dei pazienti potrebbero essere risparmiate muovendosi verso una miscela di abilità di professione d'infermiera dell'ospedale con una proporzione elevata degli infermieri diplomati (RNs). I costi sono più bassi perché la buona assunzione di personale professionale dell'infermiere è associata con meno costi incorsi dalle complicazioni pazienti.

Ciò è il più grande studio fin qui dei risultati delle variazioni nella miscela di abilità di professione d'infermiera in ospedali e nei ritrovamenti europei:

  • La percentuale di infermieri professionisti fra tutti i personali infermieristici ai essere in media del lato del letto dell'ospedale 66 per cento in ospedali europei ma varia attraverso gli ospedali da un livello degli infermieri professionisti di 87 per cento ad un minimo di 41 per cento.
  • Maggior la percentuale di professionista cura al lato del letto dell'ospedale, al più bassa la mortalità, al migliore la qualità e la sicurezza di cura ed al più probabilmente i pazienti esprimeranno la soddisfazione con la loro cura.
  • In ospedali europei, in cui una media di sei personali infermieristici (quattro di chi sono infermieri professionisti) si occupa di 25 pazienti, sostituenti un infermiere professionista con un assistente più poco qualificato di professione d'infermiera è associato con un aumento di 21 per cento nella mortalità e una diminuzione di 16 per cento nella probabilità che i pazienti riferiscono essere soddisfatta con la loro cura.
  • Dare ad infermieri professionisti gli assistenti più clinici non migliora i risultati pazienti o non diminuisce il burnout dell'infermiere, l'insoddisfazione di processo e l'intenzione per lasciare la cura clinica.
  • Il tasto al miglioramento della cura ed a conservare abbastanza infermieri professionisti al lato del letto è di mantenere i livelli di assunzione di personale professionali sicuri dell'infermiere in ospedali.

Complessivamente 242 ospedali rappresentativi sono stati studiati nel Belgio, in Inghilterra, in Finlandia, in Irlanda, in Spagna ed in Svizzera. Questi paesi sono un sottoinsieme dei 12 paesi inclusi nel grande allo studio fondato a UE di RN4CAST sull'impatto di professione d'infermiera su qualità dell'assistenza in ospedali europei selezionati a causa della disponibilità dei dati indipendenti sulla mortalità e della soddisfazione del paziente fra i pazienti ospedalizzati. I risultati di 275.519 pazienti che subiscono la chirurgia generale sono stati esaminati. Circa 18.828 pazienti stimati la loro esperienza di cura di ospedale e 13.077 infermieri che praticano negli ospedali di studio hanno riferito ai livelli di assunzione di personale e qualità e la sicurezza di cura.

“Il conflitto di alcune guide nella sanità che meno professionista altamente qualificato cura in ospedali ha supportato da più poco qualificato, i lavoratori più in basso intrapresi è sicuri e redditizio non è supportato da questo studio,„ dice l'autore principale Linda Aiken, il PhD, la Marina militare, Direttore del centro della professione d'infermiera di Penn per i risultati di salubrità e la ricerca di polizza. “Questa ricerca è coerente con un organismo crescente della rappresentazione della ricerca che i numeri sufficienti degli infermieri professionisti che forniscono la cura diretta ai pazienti ospedalizzati produce i migliori risultati ed evita i risultati avversi costosi di cura.„

“Questo è uno studio molto tempestivo perché NHS in Inghilterra ha annunciato che la sua intenzione di preparare una nuova categoria di lavoratore chiamata “curare si associa„ chi hanno limitato le qualificazioni e per usare una misura che trascura le distinzioni fra gli infermieri diplomati e gli assistenti non addestrati quando confronta i livelli di assunzione di personale fra gli ospedali ed i reparti,„ co-author aggiunto, Peter Griffiths, presidenza di ricerca sui servizi sanitari all'università di Southampton. “L'Inghilterra ha già una delle percentuali più basse fra i paesi europei degli infermieri professionisti al lato del letto. Il nostro studio suggerisce che NHS debba mettere a fuoco sul raggiungimento dei livelli di assunzione di personale sicuri dell'infermiere diplomato come mezzi per raggiungere i migliori risultati compreso il miglioramento della soddisfazione dei pazienti con la loro cura.„

Il co-author, Anne Marie Rafferty, DPhil (Oxon) Marina militare, dalla facoltà di Florence Nightingale di professione d'infermiera e dell'ostetricia, l'College Londra di re aggiunge, “il nostro studio trova che l'insoddisfazione su professionale di burnout e di processo dell'infermiere nella pratica di professione d'infermiera dell'ospedale non è alleviata aggiungendo i lavoratori più poco qualificati. Ciò rifornisce il ricambio di combustibile del personale e posa una minaccia significativa contro il sostentamento economico di NHS. I nostri risultati indicano che quello raggiungere l'assunzione di personale professionale sicura dell'infermiere è un modo più efficiente e più produttivo conservare più infermieri al lato del letto dell'ospedale.„

“I risultati sono altamente pertinenti ad Europa con le sue difficoltà nel recupero dalla crisi economica ed affrontando le misure di austerità continue nella sanità,„ ha detto Walter Sermeus, co-author a KU Lovanio e coordinatore dell'europeo dello studio di RN4CAST.

Source:

University of Pennsylvania School of Nursing