La cronologia e la genetica di vita Iniziali possono svolgere il ruolo cruciale nella modellatura del microbiome dell'intestino

La Genetica ed il luogo di nascita hanno un grande effetto sul trucco della comunità microbica nell'intestino, secondo il 28 novembre pubblicato la ricerca. in Microbiologia della Natura del giornale.

I risultati da un gruppo degli scienziati dal Dipartimento Per L'Energia il Laboratorio Nazionale Di Nord-ovest Pacifico Ed il Laboratorio Nazionale di Lawrence Berkeley (Laboratorio di Berkeley) rappresentano un tentativo di districare le forze che modellano il microbiome dell'intestino, che svolge un ruolo importante nella conservazione noi in buona salute.

Nello studio, gli scienziati hanno collegato i geni specifici in un animale - in questo caso, un mouse - alla presenza ed all'abbondanza di microbi specifici nel suo intestino.

“Stiamo cominciando prendere in giro fuori l'importanza delle variabili differenti, come la dieta, la genetica e l'ambiente, sui microbi nell'intestino,„ ha detto la Janet Jansson, un autore corrispondente di PNNL dello studio. “Risulta quelle cronologia e genetica di vita iniziali entrambe gioco un ruolo.„

Gli Scienziati hanno studiato le più di 50.000 variazioni genetiche in mouse ed infine hanno identificato più di 100 frammenti che pregiudicano la popolazione dei microbi nell'intestino. Alcuni di quei geni in mouse sono molto simili ai geni umani che sono compresi nello sviluppo delle malattie come l'artrite, il tumore del colon, il Morbo di Crohn, la malattia celiaca ed il diabete.

L'abbondanza di un microbo in particolare, uno sforzo probiotico di Lactobacillales, è stata influenzata da parecchi geni ospite ed è stata collegata ai livelli elevati delle celle immuni importanti conosciute come i Linfociti T helper. Questi risultati supportano il ruolo chiave del microbiome nella risposta immunitaria dell'organismo e suggeriscono la possibilità che gestire i microbi nell'intestino potrebbe influenzare la vulnerabilità di malattia e del sistema immunitario.

“Conosciamo i giochi probabili del microbiome un ruolo importante nelle infezioni di combattimento,„ ha detto primo Antoine Snijders autore del Laboratorio di Berkeley. “Abbiamo trovato che il livello di Linfociti T helper nel sangue dei mouse è spiegato bene dal livello di Lactobacillales nell'intestino. È la stessa famiglia dei batteri trovati in yogurt e molto usati spesso come un probiotico.„

Per effettuare la ricerca, il gruppo ha dissipato sopra un insieme geneticamente diverso dei mouse “trasversali„ di collaborazione che catturano la variazione genetica in popolazioni umane. Gli Scienziati hanno studiato 30 sforzi dei mouse, che sono stati alloggiati in due impianti con differenti ambienti per le prime quattro settimane delle loro vite. Gli scienziati hanno prelevato i campioni fecali dai mouse per caratterizzare i loro microbiomes dell'intestino prima del trasferimento loro ad una terza funzione.

I ricercatori hanno trovato che il microbiome ha conservato una chiara impronta microbica formata dove i mouse in primo luogo sono stati sollevati - efficacemente loro “luogo natio.„ Inoltre, quel tratto microbico rinviato alla generazione seguente, sorprendente gli scienziati.

“L'ambiente in anticipo di vita è molto importante per la formazione di microbiome di una persona,„ ha detto Jian-Hua Mao, un autore corrispondente dal Laboratorio di Berkeley. “La prima dose dei microbi uno ottiene viene dalla mamma e quella rimane una forte influenza per una vita e perfino di là.„

In breve, il gruppo ha trovato quello:

  • Sia la genetica che l'ambiente in anticipo svolgono un forte ruolo nella determinazione del microbiome di un organismo
  • I geni in mouse che sono stati correlati ai microbi nell'intestino sono molto simili ai geni che sono compresi in molte malattie nella gente

I ricercatori egualmente hanno trovato le indicazioni che il moderato sposta nel gioco di dieta un ruolo nella determinazione esattamente che funzioni i microbi espletano nell'intestino.

“I Nostri risultati potrebbero avere alcune implicazioni emozionanti per la salubrità della gente,„ ha detto Jansson. “In futuro, forse la gente potrebbe avere diete del progettista, ottimizzate secondo i loro geni ed il loro microbiome, per digerire gli alimenti più efficacemente o per modulare la loro predisposizione alla malattia.„

Sorgente: Laboratorio Nazionale Di Nord-ovest di DOE/Pacific