Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le indagini rivelano il progresso eccezionale contro il HIV in Africa

Le indagini del cittadino nello Zimbabwe, nel Malawi e nello Zambia rivelano il progresso eccezionale contro il HIV, con le tariffe diminuenti di nuova infezione, numeri stabili della gente che vive con il HIV e più della metà del tutto quelli vivente con il HIV che mostra la soppressione virale con l'uso del farmaco del antiretroviral. Per quelli sul farmaco del antiretroviral, la soppressione virale è vicina a 90 per cento. Trentacinque anni nell'epidemia globale del HIV, questi risultati sono un chiaro segno di progresso e sorgente di speranza per il resto del mondo.

Questi dati sono i primi da emergere dal progetto di valutazione di impatto del HIV (PHIA) della popolazione, un'iniziativa unica e multinazionale costituita un fondo per dal piano d'emergenza del Presidente degli Stati Uniti per sollievo dell'AIDS (PEPFAR). Il progetto spiega le indagini della famiglia, che misurano lo sbraccio e l'impatto della prevenzione del HIV, della cura e dei programmi di trattamento in paesi selezionati. Il ICAP alla Columbia University sta applicando il progetto di PHIA in stretta collaborazione con il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (CDC) ed in società con i ministeri della sanità.

D'importanza, i dati dimostrano positivamente che i 90-90-90 obiettivi globali espressi dal UNAIDS nel 2014 sono raggiungibili, anche in alcuni dei pæsi più poveri nel mondo. Secondo questi obiettivi ambiziosi per 2020, lo scopo è per 90 per cento della gente con il HIV da diagnosticare, 90 per cento di quelli diagnosticata per ricevere il trattamento del HIV e 90 per cento di quelli sul trattamento efficacemente da trattare e per raggiungere la soppressione della loro infezione. Ciò tradurrebbe a 73 per cento di tutta la gente HIV positiva virale che è soppressa. I dati indicano che diagnosticate una volta, le persone stanno accedendo al trattamento, restando sul trattamento ed i loro livelli virali del caricamento sono soppressi ai livelli che mantengono la loro salubrità e drammaticamente fanno diminuire la trasmissione ad altre.

“Gli effetti del HIV sono stati di grande portata. Ma questi risultati affermano che globali, paese e gli Stati Uniti - gli sforzi di supporto del HIV sono riusciti fin qui e che i forti progressi stanno realizzandi attraverso l'intero continuum del HIV di cura, compreso la durevolezza eccellente della prima riga regimi terapeutici con alta aderenza ai farmaci,„ ha detto ambasciatore Deborah Birx, coordinatore globale dell'AIDS degli Stati Uniti.

Le indagini del progetto di PHIA descrivono le epidemie nazionali del HIV esaminando l'incidenza del HIV (la tariffa di nuove infezioni), la prevalenza del HIV (la percentuale della popolazione che vive con il HIV) e la prevalenza di soppressione virale del caricamento (una misura ad un'di un'infezione HIV controllata ben), interamente attraverso un campione del nazionale-rappresentante della popolazione. Le misure supplementari nelle indagini esaminano la percentuale di quelle con il HIV che sono stati esaminati e che sono sul trattamento.

Le indagini della famiglia di circa 80.000 adulti e bambini nello Zimbabwe, nel Malawi e nello Zambia sono state condotte nel 2016. I risultati indicano che la tariffa di nuove infezioni è di meno di un per cento all'anno. La prevalenza del HIV, a 10 - 14 per cento, è simile a 2010 preventivi e più della metà di tutti gli adulti che vivono con il HIV hanno soppressione virale del caricamento. Confrontato ai preventivi 2003 di incidenza per gli stessi tre paesi tra compreso 1,3 e 1,5 per cento all'anno, la tariffa corrente di nuove infezioni HIV è stata tagliata a metà durante i 13 anni scorsi, quando l'efficace trattamento del HIV è diventato disponibile in Africa Subsahariana in gran parte attraverso supporto da PEPFAR.

“L'indagine è stata destinata per identificare la tariffa di nuove infezioni al livello nazionale come pure stimare il numero della gente che vive con il HIV,„ ha detto il Dott. Jessica Justman, il ricercatore principale di PHIA e Direttore tecnico senior al ICAP. “Questi informazioni sono estremamente importanti a determinare i bisogni futuri delle risorse.„

Le analisi di dati preliminari mostrano quella, il del 2016:

  • Nello Zimbabwe, fra le età 15 - 64 degli adulti, l'incidenza del HIV è 0,45 per cento; La prevalenza del HIV è 14,6 per cento (16,7 per cento fra le femmine e 12,4 per cento fra i maschi); 60,4 per cento di tutta la gente HIV positiva virale sono soppressi e 86 per cento di quelli sul trattamento virale sono soppressi.
  • Nel Malawi, fra le età 15 - 64 degli adulti, l'incidenza del HIV è 0,37 per cento; La prevalenza del HIV è 10,6 per cento (12,8 per cento fra le femmine e 8,2 per cento fra i maschi); 67,6 per cento di tutta la gente HIV positiva virale sono soppressi e 91 per cento di quelli sul trattamento virale è soppresso.
  • Nello Zambia, fra le età degli adulti 15 - 59 anni, l'incidenza del HIV è 0,66 per cento; La prevalenza del HIV è 12,3 per cento (14,9 per cento fra le femmine e 9,5 per cento fra i maschi); 59,8 per cento di tutta la gente HIV positiva virale sono soppressi e 89 per cento di quelli sul trattamento virale sono soppressi.

“L'associazione con i ministeri della sanità è stata fondamentale al successo delle indagini,„ ha detto il Dott. Shannon Town Hader, Direttore della divisione del HIV globale e la tubercolosi al CDC. “Questo genere di informazioni non è stato disponibile prima ed i ministeri sono desiderosi di usare i risultati di indagine per informare le loro polizze e programmi.„

Con gli alti preventivi di prevalenza del HIV delle 10 percentuali to14, questi tre paesi continuano a sopportare un carico sostanziale del HIV. Ciò nonostante, con la stabilizzazione di prevalenza e l'incidenza che cadono, i risultati di indagine di PHIA indicano che la gente che vive con il HIV è grazie più lunghi viventi all'efficace e trattamento accessibile.

“È incoraggiante vedere la soppressione virale impressionante celebre nei tre paesi fra quelle sul trattamento,„ ha detto il Dott. Wafaa EL-Sadr, Direttore globale del ICAP. “La soppressione virale è critica per il benessere della gente che vive con il HIV e per impedire la trasmissione del HIV ad altre.„

I risultati dalle prime tre indagini di PHIA costringono la comunità globale a rinforzare i sui sforzi per raggiungere coloro che ha ancora ricevere un test HIV ed impegnare, supportare e permettere a coloro che prova HIV positivo per cominciare e restare sull'efficace trattamento per raggiungere la soppressione virale a lungo termine.

“D'importanza, il PHIA esamina il punto a cui ancora necessità di essere fatto, che dobbiamo raggiungere e dove dobbiamo concentrare i nostri sforzi, per costruire su questi risultati,„ ambasciatore Birx ha aggiunto. “I risultati guideranno un'efficace risposta all'epidemia.„

Source:

Columbia University's Mailman School of Public Health