Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di Cornell sviluppano la sonda chimica attivata da luce UV per gestire l'infiammazione

La luce ultravioletta fa più dell'incandescenza dei manifesti. I ricercatori di Cornell hanno sviluppato uno strumento chimico per gestire l'infiammazione che è attivata da luce ultravioletta (UV).

Il metodo permetterà che gli scienziati studino l'infiammazione ed il sistema immunitario e che può l'un giorno provare efficace come terapia mirata a per le malattie infiammatorie, mentre minimizza gli effetti secondari ai tessuti sani.

I ricercatori, che hanno riferito i loro risultati in uno studio hanno pubblicato ad ottobre nella scienza chimica del giornale, hanno progettato una piccola molecola che è capace di gestire una risposta immunitaria una volta esposta a radiazione della luce UV.

“Corrente, ci non sono molti strumenti che possano manipolare il sistema immunitario ad un modo spatio-temporale,„ hanno detto Pamela Chang, assistente universitario di microbiologia e l'immunologia e l'autore senior del documento. Bibudha Parasar, un dottorando nel laboratorio di Chang, è il primo autore del documento.

“Stiamo spingendo la prima linea delle nuove tecnologie di sviluppo per gestire l'infiammazione ed il sistema immunitario, con lo scopo finale di potere studiare queste vie biologiche e forse sviluppare le terapie per le malattie infiammatorie,„ Chang ha detto.
L'infiammazione è causata dal sistema immunitario come una delle risposte dell'organismo per eliminare gli agenti patogeni contagiosi ed altri agenti non Xeros o pericolosi. Quando l'infiammazione diventa cronica, può piombo ad una miriade di malattie, compreso asma, la sclerosi a placche, l'artrite reumatoide, la colite ed il morbo di Crohn.

I ricercatori hanno creato una sonda chimica che inibisce una reazione mediata dagli enzimi chiamati deacetylases dell'istone (HDACs). Questi enzimi regolamentano i geni che accendono quando il sistema immunitario è sfidato e promuovono l'infiammazione. HDACs egualmente ha inibitori che sopprimono questa risposta infiammatoria e la sonda specificamente attiva questi inibitori ma soltanto in presenza di luce UV. Ciò è particolarmente utile poiché HDACs è onnipresente ed ha altri effetti biologici e la maggior parte delle droghe pregiudicano l'intero sistema, piombo alle conseguenze non intenzionali.

“Se spegneste tutto il HDACs nell'organismo, probabilmente stavate colpendo molte vie che non avete voluto spegnere,„ avete detto Chang. “Possiamo gestire quando e dove spegniamo il HDACs facendo uso di indicatore luminoso. L'idea è che potete realmente mirare al tessuto che ha infiammazione cronica e regolamentarlo selettivamente inibendo HDACs nel tessuto che è commovente.„

Le terapie fotodinamiche stanno sviluppande ed hanno infrastruttura esistente nella clinica per l'uso potenziale del nuovo strumento inibire l'infiammazione in pazienti con le malattie infiammatorie, Chang ha detto.

Source:

Cornell University