Il nuovo rapporto stima il carico globale dei casi e delle morti del cancro nel 2015

Nel 2015, c'erano casi stimati 17,5 milione di un cancro intorno al globo e 8,7 milione morti, secondo un nuovo rapporto dal carico globale di collaborazione del Cancro di malattia hanno pubblicato online dall'oncologia di JAMA.

Il Cancro è la seconda causa della morte principale universalmente ed i preventivi del suo carico intorno al globo sono vitali per la pianificazione di controllo del cancro.

Il rapporto da Christina Fitzmaurice, M.D., M.P.H., dell'università di Washington, Seattle e co-author ha stimato le morti del cancro facendo uso dei dati di sistema di registrazione vitale, dei dati di incidenza di registrazione del cancro e dei dati verbali di autopsia.

Fra il rapporto i risultati chiave erano:

  • Fra 2005 e 2015, i casi del cancro hanno aumentato di 33 per cento, principalmente dovuto invecchiamento e la crescita della popolazione più i cambiamenti nelle tariffe specifiche all'età del cancro.
  • Globalmente, le probabilità di cancro di sviluppo durante la vita erano 1 in 3 per gli uomini e 1 in 4 per le donne.
  • Il carcinoma della prostata era il cancro più comune globalmente negli uomini (1,6 milione casi); il cancro tracheale, del bronco e del polmone (TBL) era la causa principale delle morti del cancro per gli uomini.
  • Il cancro al seno era il cancro più comune per le donne (2,4 milione casi) e la causa principale delle morti del cancro in donne.
  • I cancri di infanzia più comuni erano leucemia, altri neoplasma, linfoma non Hodgkin e cancri e del cervello del sistema nervoso.

Le limitazioni dello studio includono che i sui preventivi dipendono dalla quantità e dalla qualità delle fonti dei dati disponibili.

“Il Cancro che il controllo, che richiede una comprensione dettagliata del carico del cancro nella maniera prevista nel GBD [carico globale dello studio di malattia], è di massima importanza data l'aumento nell'incidenza del cancro dovuto la transizione epidemiologica e demografica,„ lo studio conclude.

Source:

The JAMA Network Journals