Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La cura complementare rapporto dei ricercatori per i malati di cancro rimane insufficiente

Il sollievo di dolore ed altri moduli di cura complementare per i malati di cancro sono insufficienti, i ricercatori riferiscono al congresso 2016 di ESMO ASIA a Singapore. Egualmente evidenziano che gli effetti collaterali alla chemioterapia devono essere trattati efficientemente e che medici dovrebbero assicurarsi il trattamento di estremità-de-vita incontra le aspettative dei pazienti.

Malgrado le raccomandazioni attuali sull'esigenza degli interventi complementari iniziali di cura dei malati di cancro i ricercatori ancora stanno riferendo gli sforzi insufficienti per indirizzare gli effetti secondari di dolore, di ansia e di altro lato di trattamento del cancro.

Uno studio dall'India ha presentato a ESMO Asia 2016 indica che, per i pazienti sugli schemi di salubrità finanziati dal governo, l'assistenza medica per gli effetti tossici della chemioterapia è spesso altamente limitata e questa ritarda i cicli di trattamento del cancro. Le droghe completamente non sono costituite un fondo per spesso in modo dai pazienti devono pagare loro dalla loro propria casella. Se non possono permettersi di fare questo, quindi la loro cura complementare è insufficiente e soffriranno gli effetti secondari dalle droghe di cancro. Ciò significa che sono improbabili da aderire al trattamento per i cicli successivi della chemioterapia.

“La maggior parte dei pazienti curati nell'ambito del governo progetta ha avuta qualità scadente di cura complementare mentre sulla chemioterapia,„ ha detto l'assistente universitario Himanshu Patel, un farmacista clinico, istituto universitario dell'autore principale di JSS della farmacia, l'università di JSS, Mysore, India.

“Abbiamo trovato che il suo uso era altamente limitato, piombo agli effetti secondari quali il vomito e le infezioni, significanti il rinvio dei cicli della chemioterapia per molti pazienti. C'è un bisogno urgente per le migliori polizze del trattamento dal governo,„ ha detto.

La cura complementare quali sollievo, gli antibiotici e le droghe di dolore per impedire la nausea è raccomandata per i malati di cancro avanzati che subiscono la chemioterapia da ESMO e dall'organizzazione mondiale della sanità, tra l'altro.

Lo studio dal Dott. Patel ha compreso le interviste circa cura complementare con 850 pazienti oltre sei mesi. I ricercatori hanno esaminato che supporto è stato usato compreso dolore-sollievo, gli antibiotici ed i supplementi della proteina.

I risultati hanno indicato che l'accesso alle droghe rivelate essere più efficace nel trattamento della nausea e nel vomito era altamente limitato per i pazienti sugli schemi finanziati dal governo in India. Lo stesso era vero per i farmaci diminuire il rischio di infezione ed amplificare la produzione bianca del globulo in pazienti che subiscono la chemioterapia come pure i supplementi della proteina.  

Per alleviare il dolore in relazione con il Cancro, quattro in cinque partecipanti erano tramadolo prescritto, con accesso a morfina e ad altri più efficaci antidolorifici limitati.

i pazienti degli Privato-Assicurati non hanno affrontato lo stessi ad accesso limitato di quelli sugli schemi finanziati dal governo, che non hanno coperto spesso i costi vivi.

Patel ha detto: “Gli schemi pubblici di cura del cancro dovrebbero seguire le linee guida e comprendere i trattamenti ausiliari nei loro bilanci, conformemente alle raccomandazioni internazionali.„

Sollievo di sintomo o della maturazione: che cosa i malati di cancro si attendono dal trattamento?

Le aspettative dei pazienti dalla chemioterapia palliativa come pure dalle loro preoccupazioni come trattamento progredisce sono esplorate in un altro studio riferito al congresso 2016 di ESMO Asia.

I risultati hanno trovato che le aspettative fra i pazienti variabili come cura hanno progredito. Quasi un terzo (n=11) sulla prima riga il trattamento ha preveduto che una maturazione mentre la riga successiva pazienti ha detto essi prevedesse una vita ordinaria con i sintomi controllati. Tutti i pazienti hanno messo la tossicità della droga come loro preoccupazione superiore, sebbene l'ansia intorno alla progressione di malattia aumentasse come pazienti avanzati con il trattamento.

L'autore principale Nobumichi Takeuchi, Direttore dell'oncologia medica, ospedale centrale di Ina, Ina, Giappone, ha detto: “Gli oncologi dovrebbero assistere i pazienti di estremità-de-vita per mettere a fuoco sulle esperienze positive quale un evento della famiglia in modo da non perdono la speranza. Il paziente dovrebbe determinare questo trattamento con il personale medico che li guida e che incoraggia con un questionario ad identificare le loro aspettative.„

Cura persistente di dolore importante quanto acuta per benessere

Il dolore di Cancro e come dare la priorità al suo trattamento è il fuoco di uno studio (6) che ha valutato la differenza nella qualità di vita (QoL) e la domanda di sollievo di dolore. I ricercatori hanno paragonato le esperienze nei pazienti a dolore di cancro di sfondo (BCP) - dolore persistente che dura almeno 12 ore - ed a dolore di cancro dell'innovazione (BTcP) dove i pazienti avvertono le brevi ma fiammate severe di disagio.

I risultati hanno trovato che i pazienti con BCP incontrollato hanno avuti un QoL più basso che quelli con BTcP. Quelli con BCP moderato o severo hanno avvertito i disordini di sonno e l'insoddisfazione con controllo di dolore rispetto ai pazienti di BTcP (P

Il Sun Kyung Baek, un oncologo medico, l'ospedale universitario di Kyung Hee, Seoul, Repubblica Coreana di assistente universitario dell'autore principale, ha detto: “Il dolore è significativamente uno dei sintomi temuti in malati di cancro e degli impatti sul loro benessere. I medici dovrebbero essere informati di e gestire il dolore di sfondo in primo luogo, anche se il dolore acuto egualmente ha un impatto negativo su qualità di vita.„

Complessivamente 1.841 paziente è stato reclutato compreso quelli che avverte il livello (n=496) per moderare il dolore (n=736) e BTcP (n=609). Ha compilato un questionario sulle loro esperienze compreso la severità, il trattamento e la soddisfazione di dolore con di come il loro dolore di cancro si è occupato.

Commentando i risultati di questi studi, il Dott. la Grace Yang, un consulente al centro nazionale del Cancro, Singapore, ha detto: “I risultati da questi studi evidenziano la necessità di migliorare entrambi l'efficacia di come pure accedono a, alle misure complementari di cura che possono alleviare i sintomi in relazione con il Cancro e gli effetti secondari in relazione con il trattamento.

“Questo migliorerà la qualità di vita paziente, permette alla terapia del cancro di essere amministrato ed è allineato con le aspettative dei pazienti stesse.„

Source:

European Society for Medical Oncology (ESMO)