I farmaci Comuni del bruciore di stomaco hanno potuto fare diminuire gli effetti della chemioterapia in malati di cancro

Qualcosa apparentemente inoffensivo come una pillola del bruciore di stomaco potrebbe piombo i malati di cancro catturare un giro per il peggiore. Un'Università di studio di Alberta pubblicata in Oncologia di JAMA del giornale ha scoperto che gli inibitori della pompa del protone (PPIs), che sono farmaci molto comuni per bruciore di stomaco e spurgo gastrointestinale, effetti di diminuzione della capecitabina, un tipo di chemioterapia hanno prescritto solitamente ai malati di cancro gastrici.

Lo studio dal Dipartimento del Michael Sawyer dell'Oncologia, di Michael CHU e del loro gruppo ha incluso più di 500 pazienti ed i risultati erano conclusivi: PPIs ha pregiudicato la sopravvivenza senza progressione da più di un mese; la sopravvivenza globale in malati di cancro è stata diminuita entro più di due mesi e la tariffa del controllo di malattie è diminuito da 11 per cento.

Sebbene questa ricerca sia messa a fuoco sui malati di cancro gastrici, il gruppo di Sawyer ha continuato con un altro studio nel cancro colorettale della fase iniziale e scoperto che coloro che ha catturato PPIs e la capecitabina erano egualmente a rischio di efficacia in diminuzione di trattamento del cancro. In quello studio, pazienti che hanno catturato PPIs mentre sulla capecitabina hanno avuti una probabilità in diminuzione di maturazione del loro cancro colorettale.

PPIs è molto popolare per la loro efficacia e molti di loro sono medicinali in libera vendita (alcune marche comuni sono Nexium, Prevacid e Protonix). Sawyer spiega il rischio di questa interazione è alto come alcuni malati di cancro possono nemmeno fare questi prescrivere farmaci da un medico, ma potrebbe ottenerli facilmente non quotati in borsa ad una farmacia ed alterare casualmente il loro trattamento di chemioterapia senza conoscerlo: “Questo ha potuto essere un effetto secondario molto comune e poco apprezzato. Uno studio ha stimato quello a 20 per cento dei malati di cancro in inibitori generali della pompa del protone della presa.„

La spiegazione per il risultato negativo può essere nei livelli gastrici di pH. Gli studi Precedenti erano stati fatti sull'interazione di questo tipo di chemo con il farmaco Maalox dell'antiacido, senza ottenere alcuni risultati in modo allarmante; ma a differenza di Maalox, PPI possono sollevare il pH ad un punto in cui potrebbero pregiudicare la disintegrazione delle compresse di capecitabina. “Poichè PPIs è molto più potente e può essenzialmente abolire l'acidità gastrica là può essere un'interazione significativa fra la capecitabina e PPIs,„ dice Sawyer.

Sawyer, un farmacologo clinico e un oncologo ed il membro medici di U della Facoltà di A di Medicina & dell'Odontoiatria dal 2001, corrente sta conducendo la più ricerca su questo argomento per rivelare più circa l'interazione della chemioterapia con altri farmaci.

Questa scoperta può piombo per cambiare le procedure usuali per la prescrizione di PPIs. Alcuni malati di cancro non possono interrompere questi farmaci per trattare gli spurghi o altre circostanze gastriche che devono essere controllati. “In quel caso, ci sono alternative per gli oncologi o medici di famiglia che diventare coscienti di questo rischio,„ dice Sawyer. “I Medici dovrebbero utilizzare l'avvertenza nella prescrizione del PPIs ai pazienti sulla capecitabina e, se devono usare PPIs dovuto le emissioni gastrointestinali di spurgo, forse dovrebbero studiare la possibilità di usando altri tipi di chemioterapie che non presentano questa interazione.„

Sorgente: Università di Facoltà di Alberta di Medicina & di Odontoiatria