Le guide murine Novelle del modello fanno luce sui meccanismi in questione in errore di fegato infantile reversibile

L'errore di fegato infantile Reversibile (RILF) è uno stato mitocondriale ereditabile che causa la disfunzione severa del fegato nell'infanzia, ma coloro che sopravvive tipicamente alla fase acuta non recuperano ed hanno ulteriori problemi. Nel lavoro destinato per esaminare i meccanismi molecolari coinvolgere in RILF, i ricercatori nel Giappone hanno usato un modello murino novello per indicare che una carenza dell'enzima mitocondriale MTU1 ha forti effetti sul fegato e sullo sviluppo embrionale in generale.

I ricercatori hanno cominciato il loro esaminano come MTU1 effettua il regolamento della traduzione mitocondriale della proteina creando varie righe di mouse di espulsione MTU1. Hanno trovato rapidamente che Mtu1 è estremamente importante per la crescita dell'embrione del mouse. Nei loro tentativi a creare le righe differenti del mouse, i loro esperimenti hanno indicato che selvaggio tipo (Mtu1+/+) ed eterozigotico (i mouse+/-) Mtu1 sono sembrato svilupparsi normalmente e senza alcuni difetti morfologici evidenti. D'altra parte, (Mtu1)-/- i mouse knockout omozigotici non si sono sviluppati oltre circa una settimana dopo inseminazione, quindi fornente la prova di importanza di Mtu1.

Per evitare l'emissione prodotta dalla riga-/- knockout del mouse Mtu1, i ricercatori hanno usato una tecnica knockout del gene condizionale, una tecnica usata per eliminare un gene specifico in un determinato tessuto, per produrre un mouse knockout fegato-specifico (MtuLKO). Come i mouse selvaggio tipi ed eterozigotici, questa riga si è sviluppata senza alcuni difetti morfologici esterni evidenti. Tuttavia, c'era chiari segni di danno di fegato simili a quello trovato nei pazienti di RILF come pure un metabolismo alterato; una mancanza di modifiche contenenti zolfo in tre mt-tRNAs differente, che è pensata per aumentare il risparmio di temi di decodifica; un livello diminuito di traduzione mitocondriale della proteina in epatociti, indicante che Mtu1 è richiesto per la traduzione mitocondriale; e major le differenze morfologiche nei mitocondri una volta confrontato al controllo.

Interessante, la mancanza di Mtu1 ha causato un certo effetto secondario unico che può spiegare perché molti pazienti con RILF possono recuperare dalla circostanza. È conosciuto che il fattore di crescita del fibroblasto 21 (FGF21) è associato con la produzione dei mitocondri e che i sui livelli nel fegato sono conosciuti per aumentare mentre la funzionalità mitocondriale diminuisce. A causa di questo, i ricercatori hanno misurato i livelli di FGF21 in mouse di Mtu1LKO ed hanno trovato un grande aumento confrontato ai livelli trovati in mouse di controllo. Ancora, i ricercatori egualmente hanno trovato una forte risposta antiossidante nella riga del mouse di Mtu1-deficient. “Sembra che la combinazione di produzione mitocondriale e di attività antiossidante sia abbastanza per neutralizzare l'errore di fegato trovato nella riga del mouse di Mtu1LKO,„ ha detto il Professor Kazuhito Tomizawa dell'Università di Kumamoto, guida del progetto di ricerca. “Potevamo indicare che questi mouse erano ancora vivi e prosperi dopo 16 settimane malgrado i loro fegati disfunzionali. Inoltre, molti degli esemplari anche hanno dato segni del ripristino mentre hanno ottenuto più vecchie.„

Dovrebbe essere notato che ci sono studi attuali con i risultati che sono apparentemente contrariamente ai risultati di questo studio (Sasarman ed altri, 2011, Boczonadi ed altri, 2013). La ragione per questa è creduta per essere dovuto l'uso di un modello animale differente in questa ricerca; gli altri studi non hanno usato un modello murino fegato-specifico.

È creduto che il modello murino utilizzato in questa ricerca egualmente sia efficace nei trattamenti di sviluppo per RILF.

Sorgente: Università di Kumamoto

Source:

Kumamoto University