Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I saldatori possono sviluppare i sintomi del tipo di malattia di Parkinson che peggiorano con l'esposizione

I saldatori possono sviluppare i sintomi del tipo di malattia di Parkinson che possono peggiorare il più lungo e più sono esposte al manganese dell'elemento chimico dai fumi di saldatura, secondo uno studio pubblicato nell'emissione online di Neurology®, il giornale medico del 28 dicembre 2016 dell'accademia americana della neurologia.

“Questi saldatori stanno sviluppando i sintomi parkinsonian anche se la loro esposizione a manganese è sotto i limiti regolatori correnti,„ hanno detto il chiodino a testa laterale A. Racette, MD dell'autore di studio, della scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis, il Mo. e un collega dell'accademia americana della neurologia. “Questo studio suggerisce che abbiamo bisogno del video più rigoroso del posto di lavoro dell'esposizione del manganese, di maggior uso di strumentazione protettiva e del video e della valutazione sistematica dei lavoratori impedire questa malattia rendente non valida.„

La saldatura è stata collegata a parkinsonismo, che è un termine generale per un gruppo di disordini che causano i problemi del movimento simili a quelli veduti nella malattia del Parkinson, quali movimento e rigidezza lenti.

Lo studio ha fatto partecipare 886 lavoratori degli stati medio-occidentali a due cantieri navali e ad un reparto di montaggio del macchinario pesante. I partecipanti sono stati esaminati dai neurologi che si specializzano nei disordini di movimento all'inizio dello studio e 398 di loro sono stati seguiti affinchè fino a 10 anni provassero a sintomi di Parkinson.

L'esposizione dei lavoratori a manganese è stata valutata attraverso un questionario circa i loro tipi di processo e durata sul processo. L'esposizione media è stata valutata ad una concentrazione nel manganese di 0,14 manganese di milligrammi per metro cubico.

Complessivamente 135 dei lavoratori, o 15 per cento, hanno avuti parkinsonismo, con massa di almeno 15 su una scala di zero - 108 punti. I ricercatori hanno trovato che l'esposizione cumulativa del manganese è stata associata con un aumento annuale in punteggi su una prova del movimento. Ogni milligrammo supplementare di manganese per metro cubico all'anno ha aggiunto i 0,24 punti stimati sul disgaggio dei problemi del movimento.

“Per esempio, un lavoratore cui era stato un saldatore per 20 anni prima che il primo esame abbia un manganese stimato da 2,8 milligrammi per esposizione cubica di anni del tester e sarebbe preveduto avere quasi un aumento sette punti sulla prova del movimento relativa a quell'esposizione del fumo di saldatura,„ Racette ha detto.

I risultati sono rimanere gli stessi dopo avere registrato per ottenere altri fattori che potrebbero pregiudicare il rischio di disordini di movimento, quali il fumo, il consumo dell'alcool e l'esposizione dell'antiparassitario.

I sintomi che hanno peggiorato con l'esposizione cumulativa del manganese erano la lentezza di movimento nelle armi e nelle mani, rigidezza in armi e cosciotti, problemi di discorso e riduzione di espressione facciale.

La relazione fra l'esposizione della saldatura ed i sintomi aumentati era particolarmente forte in saldatori che hanno fuso la saldatura ad arco di memoria in uno spazio limitato, il trattamento della saldatura che genera i livelli elevati del particolato. Era egualmente forte in lavoratori cui il primo esame era presso cinque anni dopo che hanno cominciato saldare, che possono essere perché i lavoratori con il più alta esposizione possono sviluppare il parkinsonismo e poi cadere dalla mano d'opera, Racette ha detto.

Racette ha notato che non potevano misurare direttamente l'esposizione cumulativa del manganese dei lavoratori. Egualmente ha detto che non possono eliminare l'effetto di altri metalli nei fumi di saldatura o in altre esposizioni, quali vernice ed i solventi di sgrassamento.

Source:

American Academy of Neurology