Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il numero speciale della Psichiatria Biologica evidenzia il ruolo della segnalazione della dopamina nella schizofrenia

Un numero speciale di Psichiatria Biologica

La Psichiatria Biologica presenta un numero speciale, “L'Ipotesi della Dopamina della Schizofrenia„, dedicata agli avanzamenti recenti nella comprensione del ruolo della segnalazione della dopamina nella schizofrenia. L'emissione, organizzata da Anissa ABI-Dargham, MD, della Stony Brook University, New York e un editore di delegato della Psichiatria Biologica, compila sette esami che riassumono le conoscenze attuali e forniscono le nuove comprensioni.

L'ipotesi della dopamina della schizofrenia è stata riveduta numerosi periodi da quando le osservazioni cliniche in primo luogo hanno implicato il neurotrasmettitore le decadi fa e le alterazioni della dopamina sono alcuni dei risultati della ricerca più affermati nella schizofrenia.

“A Differenza di qualunque altra ipotesi neurobiologica della malattia, l'ipotesi della dopamina ha prova confermativa da in vivo studia in pazienti e dalle terapie farmacologiche,„ ABI-Dargham ha detto. Malgrado questo, i ricercatori hanno ancora completamente capire quando e come le alterazioni della dopamina sorgono nel cervello, o la loro relazione con la diversità dei sintomi nella malattia.

“Questa emissione evidenzia la complessità dei risultati in pazienti con il disordine e solleva la possibilità che le alterazioni della dopamina possono piombo ad una vasta schiera delle conseguenze sui circuiti, sull'apprendimento e comportamento che può spiegare la vasta schiera dei cluster di sintomo,„ ABI-Dargham ha detto.

L'organismo di lavoro collazionato nell'emissione varia dagli studi umani ai modelli animali. Neuroimaging, genetico e gli studi molecolari della rappresentazione hanno contribuito a delucidare le differenze regionali di disfunzione della dopamina in tutto il cervello e la sincronizzazione dettagliata delle alterazioni della dopamina relativamente allo sviluppo, all'inizio di sintomo e ad altre alterazioni neurobiologiche nella malattia. I modelli Animali hanno permesso che i ricercatori più ulteriormente raffinassero e verificassero l'ipotesi e che esplorano i meccanismi dietro il dysregulation.

Il Chiarimento del ruolo della segnalazione della dopamina nella schizofrenia egualmente mostra la promessa per il miglioramento del trattamento per il disordine. “Comprendiamo qui alcuni esempi di eccitare i nuovi approcci terapeutici mirati a che sono corrente in sviluppo,„ ABI-Dargham abbiamo detto.

Sebbene il sistema della dopamina lungamente sia stato fissato come il colpevole per i sintomi psicotici nella schizofrenia, un esame in questa emissione facendo uso di un approccio di calcolo per integrare i risultati sperimentali fornisce una spiegazione per come la disfunzione della dopamina potrebbe piombo all'intervallo dei sintomi presenti nel disordine.

Gli approcci terapeutici proposti nello scopo dell'emissione per trovare le nuove strategie per l'ottimizzazione della segnalazione della dopamina per migliorare le limitazioni delle droghe antipsicotiche correnti, che trattano soltanto i sintomi psicotici ed ottengono con una miriade di effetti secondari importanti, l'ottimizzazione delle vie nuove e attingendo il ruolo della dopamina in altre regioni del cervello.

Sorgente: Elsevier