Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il consumo della pasta in adulti si è collegato globalmente meglio a qualità di dieta

La nuova ricerca che analizza le diete della gente che mangia pasta ha rivelato più buone notizie circa uno degli alimenti preferiti dell'America. La ricerca su pasta, presentata alla riunione annuale della società dell'obesità a New Orleans questo novembre passato, ha concluso che il consumo della pasta in adulti è associato globalmente meglio con qualità di dieta una volta confrontato agli adulti che non mangiano la pasta. Inoltre, i pasta-mangiatori hanno maggior aderenza alle linee guida dietetiche degli Stati Uniti 2015-2020, poichè stanno consumando le quantità elevate delle sostanze nutrienti di deficit, compreso folato, ferro, magnesio e fibra dietetica. Le sostanze nutrienti di deficit sono le sostanze nutrienti la maggior parte della mancanza della gente nelle loro diete. La ricerca egualmente ha trovato che i consumatori della pasta stanno mangiando le sostanze nutrienti più essenziali, meno grasso saturato ed il meno zucchero aggiunto confrontati a coloro che non mangia la pasta.

La ricerca, intitolata “consumo della pasta è associata con una maggior assunzione di 2015 sostanze nutrienti del deficit delle linee guida dietetiche, di migliore qualità di dieta e dello zucchero aggiunto più basso in adulti americani: I risultati dall'indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salubrità, 2001-2012„ sono stati condotti da Nutritional Strategies, Inc. a nome dell'associazione nazionale della pasta. Ha esaminato le associazioni fra il consumo della pasta, le assunzioni nutrienti di deficit come definite dalle 2015 linee guida dietetiche (DG 2015) e la qualità di dieta rispetto al consumo della non pasta negli adulti degli Stati Uniti. L'esame di dati non ha esaminato alcuni risultati di salubrità connessi con il consumo della pasta.

I ricercatori hanno analizzato i dati nazionali di indagine 2001-2012 dell'esame di nutrizione (NHANES) e di salubrità sugli adulti degli Stati Uniti (> 19 anni). La qualità di dieta è stata misurata facendo uso del cibo sano Index-2010 (che dell'usda misura la sua dieta in rapporto alle linee guida dietetiche di usda) ed il consumo della pasta è stato definito come varietà nazionali ed incluse tutto l'asciutte tagliatella/della pasta fatte con soltanto grano e nessun uovo. Dall'analisi, i ricercatori hanno identificato una serie di reticoli dietetici nutrizionali positivi chiave connessi con coloro che mangia la pasta come componente della loro dieta confrontata a coloro che non mangia la pasta. Sono:

• Più alti punteggi di qualità di dieta (come misurato dal disgaggio sano Index-2010 del cibo dell'usda)
• La maggior assunzione delle sostanze nutrienti di deficit gradisce il folato, il ferro, il magnesio e la fibra dietetica
• Abbassi le assunzioni quotidiane di grasso saturato e dello zucchero aggiunto
• Maggior assunzione del minerale e della vitamina complessiva

“Le nuove 2015-2020 linee guida dietetiche incoraggiano il consumo di tutti i tipi di granuli per le molte sostanze nutrienti che forniscono. La pasta può essere un'efficace particella elementare per buona nutrizione, mentre servisce da delivery system perfetto per le frutta, le verdure, le carni magre, il pesce ed i legumi,„ spiega il dietista registrato Diane Welland, gestore di comunicazioni di nutrizione per l'associazione nazionale della pasta. “Questa analisi sottolinea l'importanza nutrizionale dei granuli, quale pasta, come coerente con una dieta sana. Indica che i mangiatori della pasta hanno diete di migliore qualità che coloro che non mangia la pasta.„

La pasta lungamente è stata celebrata come uno degli alimenti preferiti dell'America ed è stata sostenuta dai dietisti per la sua buona nutrizione. Oltre alle sostanze nutrienti citate in questa nuova ricerca, la pasta egualmente fornisce i carboidrati importanti, che l'organismo usa per energia. La pasta è un basso sodio e un alimento senza colesterolo con un indice analitico glycemic basso. Gli alimenti glycemic bassi di indice analitico tengono le glicemie regolari.

Source:

National Pasta Association