Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I livelli di Diminuzione di GABA possono svolgere il ruolo nel declino conoscitivo relativo all'età

Riferisce il nuovo studio in Psichiatria Biologica: Neuroscienza Conoscitiva e Neuroimaging

I livelli di Diminuzione di GABA, il neurotrasmettitore inibitorio primario nel cervello, possono svolgere un ruolo nel declino conoscitivo mentre invecchiamo, secondo uno studio pubblicato in Psichiatria Biologica: Neuroscienza Conoscitiva e Neuroimaging. Lo studio, piombo da Ronald Cohen dell'Università di Centro di Florida per Invecchiamento e l'Istituto Conoscitivi del Cervello di McKnight, mostra un'associazione fra le più alte concentrazioni di GABA nel lobo frontale, una regione del cervello importante per il funzionamento conoscitivo complesso e la prestazione superiore su una prova conoscitiva in adulti più anziani in buona salute.

I ricercatori di guida di risultati capiscono il ruolo potenziale delle diminuzioni relative all'età di GABA nel declino conoscitivo e suggeriscono che le concentrazioni frontali diminuenti di GABA possano contribuire a predire la malattia neurodegenerative.

“Questi risultati sono un punto importante verso gli approcci personali agli interventi conoscitivi relativi all'età,„ ha detto primo Eric Porges autore, dell'Università di dipartimento di Florida della psicologia di salubrità e clinica nell'Istituto Universitario della Salute pubblica e delle Professioni Sanitarie e un membro del Centro del UF per Invecchiamento e l'Istituto Conoscitivi del Cervello di McKnight.

La causa della relazione rimane sconosciuta e la valutazione conoscitiva utilizzata nello studio non può segnare che i domini conoscitivi specifici, quali l'attenzione o la memoria, potrebbero essere influenzati dalle concentrazioni diminuenti di GABA. Tuttavia, la relazione suggerisce un obiettivo potenzialmente fruttuoso per i nuovi trattamenti.

“Gli Interventi che aumentano i livelli di GABA (quale l'esercizio) potrebbero potenzialmente stampare in offset questi cambiamenti e questo documento aprono una via per lo studio della questa possibilità emozionante,„ ha detto Cameron Carter, Editore della Psichiatria Biologica: Neuroscienza Conoscitiva e Neuroimaging.

Novantaquattro adulti più anziani in buona salute (un'età media di 73 anni) che ha partecipato allo studio hanno completato la Valutazione Conoscitiva di Montreal, che sonda parecchi domini di cognizione. Porges ed i colleghi egualmente hanno misurato le concentrazioni di GABA nelle cortecce frontali e posteriori di ogni partecipante per mirare alle regioni che sono importanti per il funzionamento conoscitivo ad alto livello.

L'analisi supporta precedentemente ha riferito le riduzioni di GABA durante l'età adulta sana ed ha rivelato che le concentrazioni di GABA continuano a diminuire in entrambe le regioni nell'età avanzata. L'analisi egualmente ha rivelato un'associazione fra le concentrazioni diminuite di GABA nel lobo frontale e le valutazioni del test difficili. Questa relazione è esistito anche dopo gestire per i cambiamenti relativi all'età nell'atrofia conoscitiva del tessuto e di funzione.

“Per trovare che, l'indipendente dall'età ed il tessuto atrofizzano, i livelli di GABA predicono che le diverse differenze nel risultato conoscitivo è un'individuazione provocatoria che può fornire la comprensione nei meccanismi fisiologici del declino conoscitivo relativo all'età,„ hanno detto Porges.

La relazione fra concentrazione di GABA ed il punteggio di MoCA non è stata trovata nella regione posteriore, indicante che l'effetto su cognizione è specifico alle riduzioni del lobo frontale piuttosto che i cambiamenti cervello di ampiezza nelle concentrazioni di GABA.

Sorgente: Elsevier