I ricercatori mostrano come l'enzima di MPO uccide gli agenti patogeni senza danno di tessuto collaterale

I ricercatori dall'università di Basilea in Svizzera hanno chiarito il ruolo dell'enzima MPO. Nelle infezioni di combattimento, questo enzima, che dà a pus il suo colore verdastro, produce un acido altamente aggressivo che può uccidere gli agenti patogeni senza danneggiare il tessuto circostante. I risultati, pubblicati nella questione attuale di microbiologia della natura, possono fornire i nuovi approcci per immunità che rinforza le terapie.

Nella lotta del corpo umano contro gli agenti patogeni batterici, i globuli bianchi sono nel fronte. Identificano ed ingeriscono gli invasori e li rendono inoffensivi facendo uso delle sostanze altamente tossiche. È importante che queste sostanze distruggono soltanto i batteri ma causa come poco danno collaterale come possibile al tessuto circostante.

I gruppi di ricerca si sono diretti da prof. Dirk Bumann dal Biozentrum ed il Dott. Nina Khanna dal dipartimento della biomedicina all'università ed all'ospedale universitario Basilea ha scoperto come i globuli bianchi risolvono questo compito difficile. I attaches del myeloperoxidase degli enzimi (MPO) direttamente alla superficie del batterio in cui produce un acido estremamente aggressivo. L'acido reagisce immediatamente nell'ambiente immediato, bruciante un foro nella busta batterica delle cellule che uccide il batterio. Nel combattimento delle infezioni batteriche, l'enzima agisce come un tiratore franco: Fornito alto di munizioni di esplosivo, mira a estremamente precisamente, senza danneggiare il danno collaterale i loro dintorni.

La funzione di MPO - il colore verdastro in pus

I globuli bianchi combattono gli invasori batterici producendo il perossido di idrogeno - una sostanza tossica, che è conosciuta generalmente per il suo uso in capelli di imbianchimento. L'enzima MPO poi converte il perossido di idrogeno in acido ipocloroso. Questo acido, che è altamente aggressivo, immediatamente reagisce sulla superficie dei batteri ed uccide l'invasore. “I batteri sono impotenti contro questa bomba acida,„ spiega Dirk Bumann. “Poichè l'acido ipoclorico è così altamente reattivo, la bomba reagisce immediatamente con le biomolecole più vicine. È bruciata localmente e non si sparge agli più ampi dintorni. I batteri muoiono ed il tessuto circostante è risparmiato.„ Questi risultati hanno permesso al gruppo di ricerca di delucidare la funzione precisa dell'enzima MPO, che è responsabile del colore verdastro veduto in pus.

Gli effetti a lungo termine di danno collaterale sufficientemente non sono stati studiati

Nel loro studio, i ricercatori egualmente hanno studiato le celle dagli esseri umani che mancano dell'enzima MPO dovuto un difetto genetico. Influenze di questo difetto intorno ad una in 5000 persone, rendente la abbastanza rara. In queste persone, il perossido di idrogeno non è convertito in acido ipocloroso e non si accumula finché non perda nei globuli come pure nel tessuto circostante. “I batteri ancora sono uccisi anche senza MPO. Tuttavia, non solo i batteri ma anche i globuli ed i loro dintorni sono danneggiati,„ spiega Bumann. “Il danno collaterale dei globuli e dei tessuti senza MPO può causare le conseguenze a lungo termine quali l'invecchiamento accelerato ed il cancro, ma questo ancora non è stato studiato sistematicamente,„ aggiunge Nina Khanna.

MPO - un enzima con due fronti di taglio

“Poichè siamo confrontati oggi tramite meno infezioni che nel passato in cui MPO mutevole, l'emissione di danno collaterale ed il suo controllo da MPO potrebbero svolgere i ruoli meno importanti,„ dice Khanna. D'altra parte, può essere possibile sviluppare le nuove strategie del trattamento per combattere le infezioni batteriche, che supportano la risposta immunitaria rinforzando il meccanismo di MPO. “Corrente, soltanto le droghe che fanno l'opposto ed inibiscono MPO stanno sviluppande. La ragione è che MPO può avere effetti negativi nel caso della malattia di cuore,„ precisa Dirk Bumann. Tuttavia, se tali inibitori di MPO fossero usati largamente, i pazienti con le infezioni potrebbero soffrire.