La nuova analisi trova i prodotti chimici altamente fluorati della sostanza tossica nell'imballaggio degli alimenti a rapida preparazione

Molti Americani, con l'inizio del nuovo anno, risolveranno ridurre su alimenti a rapida preparazione per evitare un sovraccarico di grasso e delle calorie. Tuttavia, c'è un'altra ragione di resistere alla tentazione di dedicarsi in alimenti a rapida preparazione. L'imballaggio impermeabile al grasso tenendo il vostri hamburger e fritture può contenere i prodotti chimici fluorati potenzialmente nocivi che possono lisciviare in alimento, secondo un nuovo studio pari-esaminato.

Nell'analisi più completa fin qui sulla prevalenza dei prodotti chimici altamente fluorati in alimenti a rapida preparazione che imballano negli Stati Uniti, i ricercatori hanno provato più di 400 campioni da 27 catene degli alimenti a rapida preparazione in tutto il paese. I campioni, consistenti degli involucri di carta, cartone e contenitori della bevanda, sono stati analizzati per classe A di prodotti chimici chiamati sostanze di polyfluoroalkyl e per (di PFASs), anche conosciuta come PFCs. Questi prodotti chimici altamente fluorati sono ampiamente usati in una schiera dei prodotti antiaderanti, macchia-resistenti ed impermeabili, compreso tappeto, le pentole, imballaggio per alimenti all'aperto come pure del ritiro.

“Questi prodotti chimici sono stati collegati con i numerosi problemi sanitari, in modo da sta interessando che la gente potenzialmente è esposta a loro in alimento,„ dice l'alloro Schaider, un chimico ambientale all'istituto della sorgente silenziosa ed all'autore principale dello studio. L'esposizione ad un certo PFASs è stata associata con cancro, la tiroide, la soppressione immune, il basso peso alla nascita e la fertilità in diminuzione. “I bambini sono particolarmente a rischio degli effetti sulla salute perché i loro organismi di sviluppo sono più vulnerabili ai prodotti chimici tossici,„ dice Schaider. Circa un terzo dei bambini negli Stati Uniti consuma gli alimenti a rapida preparazione ogni giorno.

La segnalazione 1° febbraio nelle lettere di scienza ambientale & della tecnologia del giornale, i ricercatori ha applicato una tecnica novella facendo uso dalla della spettroscopia indotta da particella dell'emissione dei raggi gamma (PIGE) per analizzare i campioni per l'indicatore del fluoro-un di PFASs. Il gruppo ha trovato che quasi metà degli involucri dell'hamburger degli involucri di carta (per esempio, e dei sacchi della pasticceria) e 20 per cento dei campioni del cartone (per esempio, caselle per le fritture e la pizza) hanno contenuto il fluoro. L'imballaggio per alimenti di Tex-Mex e gli involucri del pane e del dessert, in particolare, erano più probabili da contenere il fluoro rispetto ad altre categorie di imballaggio.

Per caratterizzare i tipi differenti di presente di PFASs e per convalidare la loro analisi, i ricercatori hanno intrapreso gli studi più dettagliati su un sottoinsieme di 20 campioni. Generalmente campioni che erano alti in fluoro, PFASs anche contenuto. Sei dei campioni ha contenuto un PFOA chiamato PFAS a catena lunga (acido perfluorooctanoic, anche conosciuto come C8). A seguito di un esame dagli Stati Uniti Food and Drug Administration, nel 2011 parecchi produttori importanti degli Stati Uniti hanno acconsentito volontariamente per smettere di utilizzare i composti C8 nell'imballaggio per alimenti dovuto i rischi per la salute.

Sebbene i produttori importanti degli Stati Uniti abbiano acconsentito per eliminare PFASs a catena lunga nei generi di consumo, altri paesi ancora li producono e molte società stanno sostituendoli con i composti della breve-catena PFAS, alcuni di cui sono stati individuati nello studio. “I composti della sostituzione sono ugualmente persistenti e non sono stati indicati per essere sicuri per le sanità,„ dice il co-author Arlene Blum, fondatore dell'istituto verde di polizza di scienza. “Ecco perché dobbiamo diminuire l'uso di intera classe di composti altamente fluorati. Le buone notizie sono là sono alternative non fluorate disponibili.„

Il gruppo ha trovato PFASs presente a una vasta gamma di concentrazioni nei loro campioni, suggerenti che alcuno che imballa fosse trattato deliberatamente con i composti fluorati, mentre in altri casi, i prodotti chimici possono venire dai materiali riciclati o da altre sorgenti. Anche se i prodotti chimici sono eliminati, sono altamente persistenti nell'ambiente. Gli studi hanno indicato che PFASs dai generi di consumo si accumula nei siti di materiale di riporto e possono migrare in acqua freatica, offerte di acqua potabile potenzialmente urtanti. Corrente, PFASs è permesso nell'imballaggio per alimenti concimabile, che può pregiudicare i livelli nelle piante coltivate e del terreno.

“Tutto il PFASs, compreso le più nuove sostituzioni, sia altamente resistente a degradazione e rimarrà nell'ambiente a lungo,„ dice il co-author Graham Peaslee, un fisico all'università di Notre Dame che ha messo a punto il metodo di PIGE per schermare gli involucri di alimento. “A causa di questo, questi prodotti chimici altamente fluorati non sono sostenibili e non dovrebbero essere utilizzati in prodotti concimabili o in alcun prodotto che potrebbero finire in un materiale di riporto.„