Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La virulenza delle infezioni batteriche dipendenti da presenza di cytotoxins, studio riferisce

Cominciando alla metà degli anni '80, un'epidemia delle infezioni dilaganti severe causate da Streptococco piogeno (pyogenes dello S.), anche conosciuto come lo streptococco del gruppo A (GAS), accaduto negli Stati Uniti, Europa ed altrove. Il grande pubblico ha diventare molto più cosciente di queste infezioni gravi ed a volte mortali, conosciuto comunemente come “la malattia carnivora.„ I cytotoxins potenti prodotti da questo agente patogeno umano contribuiscono all'infezione. Un nuovo studio nel giornale americano di patologia riferisce che la virulenza completa dei batteri dipende dalla presenza di due cytotoxins, NADase (SPN) e streptolysin specifici O (SLO).

I batteri producono i cytotoxins che possono causare la morte ed il risultato delle cellule nelle infezioni della fascia profonda e di altri tessuti, compreso il fasciitis necrotizzantesi. “La nostra ricerca ha rivelato che il modulo più severo della malattia richiede due cytotoxins. Se uno o entrambi mancano, l'infezione è principale inquirente molto più di meno pericoloso e„ spiegato James M. Musser, MD, PhD, presidente del dipartimento di patologia e medicina genomica all'istituto di ricerca metodista di Houston (Houston, TX).

Per valutare come le tossine SPN e SLO agiscono insieme, i ricercatori hanno utilizzato i mouse infettati con gli sforzi geneticamente alterati dei pyogenes dello S. che hanno prodotto, sia, o nessune delle tossine. Hanno trovato che gli sforzi mutanti che mancano di SPN o di SLO o entrambi non causano i moduli più severi del fasciitis necrotizzantesi, delle miositi necrotizzantesi, della batteriemia e di altre infezioni del tessuto molle. La produzione di entrambe le tossine è stata richiesta per virulenza completa di infezione.

La resistenza alle infezioni batteriche dipende in parte da immunità innata ha conferito dai globuli bianchi, compreso i leucociti polimorfonucleari (soprattutto neutrofili). I ricercatori hanno trovato la prova che le infezioni con i pyogenes SLO-carenti dello S. e di SPN- potrebbero essere controllate meglio perché erano meno probabili resistere agli effetti battericidi dei leucociti polimorfonucleari umani.

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, circa 700 - 1.100 casi del fasciitis necrotizzantesi hanno causato dal gruppo lo streptococco di A che ha accaduto annualmente dal 2010. Sebbene la malattia soprattutto pregiudichi il giovane e vecchio e quelli con essere alla base delle circostanze croniche, può anche svilupparsi in persone in buona salute. La trasmissione accade personale, molte volte con un irrompere l'interfaccia.

“Non abbiamo un vaccino dello streptococco del gruppo A che funzioni ora,„ il Dott. commentato Musser. “Le informazioni che abbiamo ottenuto da questa ricerca possono contribuire a sviluppare la terapeutica più efficace, quali gli inibitori di queste due tossine, o persino un vaccino.„