Gli Studi rivelano il collegamento fra la malattia del polsino di rotatore e la genetica

Un nuovo studio ha presentato questa settimana all'Associazione della Riunione Annuale Accademica di Fisiatri nelle manifestazioni di Las Vegas la malattia del polsino che di rotatore potrebbe essere un tratto ereditabile.

La malattia del polsino di Rotatore è un disordine comune che pregiudica 30 - 50 per cento della gente sopra l'età di 50. La malattia piombo spesso per mettere il dolore e la perdita sulle spalle di funzione. Mentre molti pensano a questo come “strappo„ dovuto una lesione o sopra continuo/uso improprio, alcuni studi suggeriscono che la genetica potrebbe svolgere un ruolo.

“La Gente è vite più lunghe e più attive vivere, ma una grande percentuale di questa gente può soffrire dalla malattia del polsino di rotatore,„ spiega il Principale Inquirente nello studio, Dominique Dabija, il MS, uno studente di medicina alla Scuola di Medicina di Vanderbilt University. “Identificare un collegamento genetico può aiutare il riconoscimento iniziale delle persone all'elevato rischio e potrebbe autorizzare l'applicazione delle strategie di prevenzione per questa popolazione specifica.

per valutare se ci potesse essere una predisposizione genetica o familiare alla malattia del polsino di rotatore, Dabija - con Chan Gao, MD, PhD; Todd L. Edwards, MS, PhD; John Kuhn, MD, MS; e Nitin B. Jain, MD, MSPH, anche dal Centro Medico di Vanderbilt University - guardato attraverso due database (PubMed e EMBASE) migliaia di quella tenuta di studi di ricerca medica per identificare quelli facendo uso del termine “polsino di rotatore.„ Hanno cercato tutti gli studi nei database fino a marzo 2016 ed hanno restretto 251 citazione - sette studi che erano pertinenti alla loro revisione bibliografica.

“Gli studi Differenti sui simili argomenti possono fornire i risultati differenti secondo i metodi specifici e le popolazioni esaminate,„ spiega Dabija. “La Nostra revisione bibliografica compila tutti questi studi per esaminare i dati su vasta scala e questa permette che noi identifichiamo le macro tendenze come pure lacune di ricerca che devono essere colmate.„

Quattro dei sette studi esaminati dal gruppo di Dabija valutano se c'è una predisposizione familiare alla malattia del polsino di rotatore. Uno di questi trovati se una persona ha un fratello germano con uno strappo di polsino di rotatore, lui o lei è due volte probabile anche avere uno strappo e quasi cinque volte più probabilmente avere il dolore e perdita associati di funzione. Ciò è rispetto a se quella persona non avesse un fratello germano con uno strappo.

Un Altro studio esaminato dal gruppo di Dabija ha indicato che un numero significativamente più alto delle persone con gli strappi (32,3 per cento) ha avuto membri della famiglia con una cronologia degli strappi o una chirurgia sui loro polsini di rotatore che quelli senza strappi (18,3 per cento).

Un terzo studio ha trovato se una persona è diagnosticata con uno strappo di polsino di rotatore prima dell'età di 40, c'è un'più alta probabilità c'è ne dei suoi membri della famiglia - immediati o estesi - egualmente che uno strappo. Al contrario, se una persona è diagnosticata con uno strappo di polsino di rotatore dopo l'età di 40, solo i membri di parenti prossimi - genitori, fratelli germani, nonni, zie/zii - hanno un'più alta probabilità di avere uno strappo. Questa differenza può anche essere attribuita ai fattori ambientali.

Gli altri tre studi esaminatori se c'è una predisposizione genetica alla malattia del polsino di rotatore e questi determinati reticoli celebri dei geni sono stati trovati più spesso nella gente con la malattia del polsino di rotatore una volta confrontati a quelle senza malattia del polsino di rotatore.

“Sebbene ci siano un piccolo numero di studi in questa revisione bibliografica - indicando un'esigenza di più studi su questo argomento - il consenso fra tutti e sette i studi è malattia del polsino di rotatore è un tratto ereditabile,„ dice Dabija. “Gli studi Più su grande scala devono essere svolti e questi risultati possono assistere nell'identificazione delle persone all'elevato rischio di sviluppare uno strappo e poi aiutarli prima che abbiano dolore.„

Sorgente: http://www.physiatry.org/