Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La proteina di BENEFICIO ACCESSORIO ha potuto essere obiettivo per lo sviluppo di nuove droghe per paralisi supranuclear progressiva

La malattia di cervello “che la paralisi supranuclear progressiva„ (PSP) è corrente incurabile ed i sui sintomi può essere facilitata soltanto ad un grado molto limitato. PSP altera i movimenti di occhio, la locomozione, il controllo di bilanciamento ed il discorso. Gli scienziati al centro tedesco per le malattie di Neurodegenerative (DZNE) ed all'università di Monaco di Baviera tecnica (TUM) ora hanno scoperto un meccanismo molecolare che può aiutare nella ricerca di efficaci trattamenti. Il loro studio mette a fuoco su una proteina chiamata BENEFICIO ACCESSORIO (chinasi del tipo di RNA del reticolo endoplasmatico della chinasi proteica). Un gruppo dei ricercatori piombo da prof. Günter Höglinger riferisce su questo nella medicina molecolare dell'EMBO del giornale.

PSP appartiene ad un gruppo di malattie neurologiche citate come “tauopathies„. In queste malattie, una molecola chiamata “tau„ forma i mucchi piuttosto che stabilizzando il citoscheletro come fa normalmente. I neuroni commoventi possono degenerare o persino perire. Per impedire tali eventi, le molecole patologiche normalmente sono riparate o eliminate dall'organismo. Il BENEFICIO ACCESSORIO della proteina fa parte di un tal sistema di manutenzione. Tuttavia, in PSP, questo meccanismo sembra essere difettoso. Negli studi precedenti, Höglinger ed i suoi colleghi avevano trovato che il rischio per PSP è associato con le varianti al gene di BENEFICIO ACCESSORIO e che la perdita di funzione di BENEFICIO ACCESSORIO induce la patologia di tau in esseri umani. Per lo studio corrente, hanno esaminato più in modo approfondito il funzionamento di questa proteina, per vedere come i sui effetti potrebbero essere influenzati positivamente. A questo scopo, hanno studiato i campioni del tessuto cerebrale dai pazienti, dalle colture cellulari e dai mouse deceduti con una cessione genetica per PSP.

“Abbiamo trovato che le conseguenze di malattia diminuiscono quando il BENEFICIO ACCESSORIO è attivato con i prodotti farmaceutici. Cioè: quando il suo effetto è migliorato,„ dice Höglinger, che piombo un gruppo di ricerca al sito di Monaco di Baviera del DZNE. “Questi risultati sono ancora ricerca di base e lontano da essere pronti per usare in pazienti. Tuttavia, le nostre indagini indicano che il BENEFICIO ACCESSORIO è una parte importante del meccanismo di malattia. Di conseguenza, la proteina ha potuto essere un punto di partenza per lo sviluppo di nuove droghe.„

Höglinger inoltre vede il potenziale per affrontare le malattie all'infuori di PSP. Ciò è perché le guide di BENEFICIO ACCESSORIO eliminano le molecole anormali di tau e queste egualmente si presentano in altre malattie di cervello. “Questi risultati hanno potuto essere un vasto rilevanti. Poiché le molecole difettose di tau svolgono un ruolo importante particolarmente nel morbo di Alzheimer,„ il ricercatore dice.