Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori russi sviluppano la nuova tecnologia per il trattamento dei filoni varicosi

I ricercatori del centro per gli studi avanzati di Peter la grande università politecnica di San Pietroburgo (SPbPU) in collaborazione con il LLC “partner industriale neo della società„ hanno sviluppato la nuova tecnologia di obliterazione dei filoni varicosi (eliminazione dei filoni varicosi da circolazione sanguigna) attraverso i mezzi di ultrasuono ad alta intensità messo a fuoco. La pianta sperimentale dell'unità è stata sviluppata nel quadro del programma oggetto federale “ricerca e sviluppo 2014-2020„ di supporto dal ministero della pubblica istruzione e dalla scienza della Federazione Russa e presentati all'inizio del 2017.

Secondo il metodo messo a punto in SPbPU l'arto inferiore del paziente è collocato nel contenitore con l'ultrasuono di conduzione liquido. Il medico traccia le aree (punti) sullo schermo dell'unità, che deve essere sottoposta ad irradiamento. Il programma determina il numero richiesto delle aree (punti), se necessario stampa la parte irradiata dell'imbarcazione per fermare il flusso sanguigno (che applica stampa meccanica con i polsini di compressione) e l'unità inizia la procedura di irradiamento nell'ambito del controllo del medico.

Il vantaggio di questa tecnica è che è effettuato senza danneggiare l'interfaccia e, pertanto, non dovrebbe necessariamente essere eseguito nella sala operatoria. Inoltre, questo è il primo metodo che combina sia i sistemi diagnostici che il trattamento: l'ultrasuono diagnostica la malattia ed egualmente pregiudica i vasi sanguigni per la loro obliterazione.

“Fino a questo supporto del laboratorio di momento è stato montato, dove le serie di esperimenti che provano l'efficacia della tecnologia sono state eseguite,„ dice Alexander Berkovich la testa “del laboratorio della strumentazione medica di ultrasuono„ del centro per gli studi avanzati, SPbPU.

I ricercatori pianificazione creare un ultrasuono diagnostico automatizzato. È preveduto che consista moduli di due o più diagnostici, funzionanti simultaneamente per creare una maschera unificata della rete venosa degli arti inferiori, così significativamente aumentando la velocità della procedura.