Gli scienziati sudoccidentali di UT disfanno il ruolo degli enzimi di PARP nelle attività cellulari importanti

Una componente di una famiglia degli enzimi collegata alla riparazione del DNA, alle risposte di sforzo ed al cancro egualmente svolge un ruolo nel miglioramento o inibire le attività cellulari importanti nelle circostanze fisiologiche, la nuova ricerca mostra.

La ricerca sudoccidentale messa a fuoco su PARP-1, un membro del centro medico di UT della famiglia degli enzimi di PARP. Breve per la poli polimerasi (del ADP-ribosio), PARP è diventato il fuoco dell'attenzione nel 2014 con il benestare della prima droga dell'inibitore di PARP per trattare il cancro ovarico avanzato connesso con i geni della riparazione del DNA del mutante BRCA. La droga, il Lynparza o il olaparib, enzimi nucleari dei blocchi PARP, riparazione d'inibizione del DNA ancora ulteriore e che causa instabilità del genoma che uccide le cellule tumorali.

In due studi riferiti pubblicati in cella molecolare, gli scienziati sudoccidentali di UT descrivono come PARP-1 può agire ad un livello molecolare nelle circostanze fisiologiche per diminuire la formazione di precursori delle cellule grasse e per contribuire a mantenere la capacità unica delle cellule staminali embrionali auto-di rinnovare e trasformarsi in c'è ne di vari tipi differenti delle cellule. Uno degli studi è oggi online pubblicato; il 19 gennaio inviato studio più iniziale.

Il ruolo di PARP-1 in questi trattamenti cellulari si presenta durante la trascrizione del gene, quando il DNA è copiato nelle molecole del RNA messaggero, che possono poi essere usate come modello per produrre le nuove proteine.

I ricercatori già hanno saputo circa il ruolo di PARP nelle malattie in relazione con il danno del DNA come cancro, hanno detto il Dott. W. Lee Kraus, autore senior sia degli studi di UTSW che professore dell'ostetricia e ginecologia e farmacologia a UT sudoccidentale. Il Dott. Kraus egualmente dirige il Cecil H. ed il centro verde di IDA per le scienze riproduttive di biologia e tiene il Cecil H. e la presidenza distinta verde di IDA nelle scienze riproduttive di biologia.

Questi risultati catturano il campo in una nuova direzione, il Dott. Kraus ha detto.

“La nostra ricerca indica che PARP-1 egualmente svolge un ruolo nei trattamenti fisiologici normali e nelle funzioni cellulari normali. È una componente importante del macchinario cellulare che percepisce e risponde all'ambiente,„ lui ha detto.

Mentre gli studi nella manifestazione PARP-1 dei modelli del mouse non è essenziali per vita, diventa importante quando un organismo deve adattarsi a cambiare le indicazioni ambientali o fisiologiche, quali i trattamenti inerenti allo sviluppo o la dieta alterata, il Dott. Kraus ha detto.

Capendo come gli impianti PARP-1 potrebbero i ricercatori di guida giorna trovare i modi mirare alla proteina per trattare i disordini o l'obesità metabolici, ha detto.

I due nuovi studi sudoccidentali di UT descrivono per la prima volta i meccanismi molecolari esatti dei ruoli di PARP-1 nell'inibizione della formazione di precursori delle cellule grasse ed in cellule staminali di mantenimento. Qui sono i risultati chiave:

  • Il primo studio identifica gli amminoacidi su C/EBPb (un fattore di trascrizione chiave richiesto per formazione delle cellule grasse) che chimicamente siano modificati da attività enzimatica di PARP-1 con un trattamento chiamato ADP-ribosylation. La modifica di C/EBPb interferisce con la differenziazione delle celle del precursore nelle celle grasse, secondo lo studio.
  • Il secondo studio riferisce come PARP-1 regolamenta il auto-rinnovo della cellula staminale embrionale e il pluripotency (capacità di trasformarsi in in tipi differenti delle cellule), ma senza usando la sua attività enzimatica. Invece, in questo caso, PARP-1 funziona come componente strutturale dei cromosomi nel nucleo, creante le sedi del legame per il fattore di trascrizione embrionale critico Sox2 della cellula staminale. Questo atto permette la trascrizione dei geni necessari per mantenere la capacità delle cellule staminali embrionali di continuare autorinnovante, piuttosto che trasformandosi in un tipo specifico delle cellule, le manifestazioni della ricerca.