Lo studio aumenta la comprensione di come l'inquinamento atmosferico pregiudica le sanità

La ricerca interdisciplinare all'università di Leicester ha esplorato l'impatto di carbonio nero sui batteri nelle vie respiratorie

Streptococco pneumoniae con carbonio nero

I ricercatori dall'università di Leicester per la prima volta hanno scoperto che i batteri che causano le infezioni respiratorie direttamente sono influenzati da inquinamento atmosferico - aumentando il potenziale per l'infezione e cambiando l'efficacia del trattamento antibiotico.

Lo studio interdisciplinare, che è stato pubblicato in microbiologia ambientale del giornale, ha implicazioni importanti per il trattamento delle malattie infettive, che sono conosciute per essere aumentate di aree con gli alti livelli di inquinamento atmosferico.

Lo studio esaminato come l'inquinamento atmosferico pregiudica i batteri che vivono nei nostri organismi, specificamente le vie respiratorie - il radiatore anteriore, gola e polmoni.

Una componente importante di inquinamento atmosferico è carbonio nero, che è prodotto con la masterizzazione dei combustibili fossili quali diesel, combustibili biologici e la biomassa.

La ricerca indica che questo agente inquinante cambia il modo in cui i batteri coltivano e formano le comunità, in grado di pregiudicare come sopravvivono a sul rivestimento delle nostre vie respiratorie e come possono nascondersi da e combattere, i nostri sistemi immunitari.

Il Dott. Julie Morrissey, professore associato nella genetica microbica nell'università di dipartimento di Leicester della genetica e dell'autore principale sul documento, ha detto:

Questo lavoro aumenta la nostra comprensione di come l'inquinamento atmosferico pregiudica le sanità. Indica che i batteri quali infezioni respiratorie di causa sono influenzate da inquinamento atmosferico, possibilmente aumentando il rischio di infezione e l'efficacia del trattamento antibiotico di queste malattie.

La nostra ricerca potrebbe iniziare un'assolutamente nuova comprensione di come l'inquinamento atmosferico pregiudica le sanità. Piombo al potenziamento della ricerca per capire come l'inquinamento atmosferico piombo ai problemi respiratori severi e perturba i cicli ambientali essenziali per vita.

Il Dott. Shane Hussey ed il Dott. Jo Purves, i soci di ricerca che lavorano al progetto hanno detto:

Tutti universalmente sono esposti ad inquinamento atmosferico ogni volta che respirano. È qualcosa che non possiamo limitare la nostra esposizione come a persone, ma sappiamo che può renderci l'Illinois. Così dobbiamo capire che cosa sta facendo a noi, come sta rendendoci non sani e come potremmo potere fermare questi effetti.

La ricerca ha messo a fuoco su due agenti patogeni, staphylococcus aureus e streptococchi umani pneumoniae, che sono sia cause di maggiore delle malattie respiratorie che esibiscono gli alti livelli della resistenza agli antibiotici.

Il gruppo di ricerca ha trovato che il carbonio del nero altera la tolleranza antibiotica delle comunità di staphylococcus aureus e d'importanza aumenta la resistenza delle comunità dello streptococco pneumoniae a penicillina, il trattamento del fronte di polmonite batterica.

Ancora, è stato trovato che il carbonio del nero ha indotto lo streptococco pneumoniae a spargersi dal radiatore anteriore alle vie respiratorie più basse, che sono un punto chiave in via di sviluppo della malattia.

I professor Julian Ketley, professore della genetica batterica, del dipartimento della genetica e di Peter Andrew, professore della patogenesi microbica, dipartimento dell'infezione, immunità ed infiammazione, hanno detto:

L'urbanizzazione in megalopoli con i livelli estremi di inquinamento atmosferico è fattori di rischio importanti per le sanità in molte parti del mondo. La nostra ricerca cerca di piombo e partecipare ai consorzi internazionali della ricerca dei biologi, dei chimici, del clinico, dei sociologi e dei pianificatori urbani. Studieremo insieme come l'urbanizzazione aumentante promuove la malattia infettiva.

L'organizzazione mondiale della sanità descrive l'inquinamento atmosferico come “il più grande singolo rischio di salute ambientale„.

L'inquinamento atmosferico è probabilmente responsabile almeno di 7 milione morti all'anno, che uguaglia ad un ottavo di tutte le morti globali.

Il Regno Unito e molti altri paesi intorno al mondo continuano a violare l'insieme di limiti raccomandato di inquinamento dall'organizzazione mondiale della sanità.

Il professor Paul Monks, Pro-Vice-Cancelliere e testa dell'istituto universitario di scienza e di assistenza tecnica, che è un esperto principale su inquinamento atmosferico aggiunto:

I principali inquirenti hanno riunito la loro competenza in genetica, microbiologia e chimica di inquinamento atmosferico per fornire le comprensioni di rottura al suolo vero pluridisciplinari.

“Questa ricerca ha potenziale significativo di iniziare uno sforzo di ricerca globale per capire un effetto fino ad ora sconosciuto di inquinamento atmosferico e per fornire lo slancio supplementare significativo al controllo di inquinamento.