Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le nuove guide di tecnica di assorbimento migliorano la qualità di vita per la gente con asma allergica

Le allergie sono la causa più comune di asma. Il sistema immunitario reagisce eccessivamente alle sostanze inoffensive quale il coregone lavarello dell'erba o della betulla, per esempio, formante gli anticorpi dell'immunoglobulina E (IgE). Insieme alle celle infiammatorie nell'interfaccia e nelle mucose, “i mastociti„, anticorpi di IgE sono responsabili di determinate malattie allergiche, quali asma e raffreddore da fieno, per esempio e sono egualmente parzialmente responsabili dello sviluppo del neurodermatitis. Gli scienziati da MedUni Vienna ora hanno sviluppato con successo una tecnica per suctioning gli anticorpi di IgE dal sangue, migliorante quindi significativamente la qualità di vita per la gente che soffre da asma allergica severa.

La colonna “di IgEnio„ è stata sviluppata a questo fine. Questo adsober unidirezionale, che specificamente è stato sviluppato per il trattamento delle malattie in relazione con IgE, diminuisce il livello di IgE del plasma eseguendo il sangue del paziente attraverso “una colonna„ quella trappole gli anticorpi di IgE - per mezzo di Sepharose borda le proteine di trasporto dell'IgE-associazione. Questi legano IgE nella colonna, quindi adsorbente lo mentre il sangue attraversa durante “la dialisi„. C'è egualmente un simile assorbitore per gli anticorpi di IgG, per il trattamento delle malattie autoimmuni.

Nei primi studi intrapresi con IgEnio, i ricercatori di MedUni Vienna all'istituto di patofisiologia e dell'allergia ricercano, piombo da Rudolf Valenta e dal cristiano Lupinek, Kurt Derfler dell'autore principale dalla divisione della nefrologia e della dialisi (dipartimento di medicina III) e di Ventzislav Petkov dalla divisione della pneumologia (dipartimento di medicina II), poteva indicare che questa tecnica di assorbimento determina un miglioramento significativo nella qualità di vita per le vittime durante la stagione del coregone lavarello - anche quelle con i livelli notevolmente elevati di un IgE. La tecnica elimina circa 80% degli anticorpi di IgE. “Sebbene ricorrano nel sangue dopo un po', di modo che il trattamento deve essere ripetuto, c'è rappresentazione di dati che il caricamento di IgE dei mastociti nel tessuto diminuisce gradualmente come conseguenza dell'adsorbimento di IgE,„ spiega Lupinek.

La terapia di combinazione dovrebbe fornire ancora i migliori risultati

In un trattamento di monitoraggio che dura parecchie settimane, le vittime hanno osservato che hanno ritenuto molto meglio dopo che il trattamento con la colonna di IgEnio ed anche che la loro funzione polmonare era migliorato e percepissero che stavano respirando più facilmente. Particolarmente per la gente con un livello elevato molto di IgE del siero di sangue, che è costretta nelle loro vite di tutti i giorni e lavoro, malgrado i trattamenti della droga, questa nuova tecnica potrebbe offrire una nuova qualità di vita. Forse molto più, perché da allora è stato trovato che una combinazione di assorbimento di IgE e controllo dei sintomi di asma con il omalizumab standard della droga (denominazione commerciale: Xolair) può determinare un miglioramento ulteriore.

I ricercatori ora vogliono intraprendere gli studi di approfondimento ottimizzare l'uso di IgEnio - corrente pazienti devono avere anticorpi di IgE eliminati approssimativamente una volta alla settimana dal loro sangue per una mattina durante la stagione del coregone lavarello - e verificare il suo uso a trattare le malattie della pelle infiammatorie, in cui gli anticorpi di IgE egualmente sono implicati.