Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il progesterone vaginale fa diminuire la nascita prematura, mortalità infantile nelle gestazioni gemellate con la breve cervice

Il trattamento con progesterone vaginale ha diminuito il rischio di nascita prematura, di complicazioni neonatali e di morte in donne incinte con i gemelli e chi hanno una breve cervice un fattore di rischio per la nascita prematura secondo una meta-analisi di diversi dati pazienti dai ricercatori agli istituti della sanità nazionali, alla scuola di medicina di Wayne State University, al centro medico di Detroit e ad altre istituzioni negli Stati Uniti ed all'estero.

Le nascite che accadono prima della trentasettesima settimana della gravidanza sono considerate premature. La nascita prematura aumenta il rischio per la morte infantile e l'inabilità a lungo termine. Le gravidanze gemellari presentano i cinque al rischio aumentato sei volte per la nascita prematura.

In preparazione della nascita, la cervice (parte inferiore dell'utero) si assottiglia ed accorcia durante la gravidanza. In alcune donne, la cervice accorcia prematuramente, fin dal quarto o quinto mese della gravidanza. Il progesterone naturale dell'ormone (anche chiamato “l'ormone di gravidanza„), inserito nella vagina come un gel o compressa è stato indicato per fare diminuire il rischio per la nascita prematura connessa con una breve cervice in donne con un singolo feto in precedente condotto dai ricercatori di WSU e di NIH.

Il nuovo studio, “progesterone vaginale fa diminuire la nascita prematura e la morbosità e la mortalità neonatali in donne con una gestazione gemellata e una breve cervice: una meta-analisi aggiornata di diversi dati pazienti,„ è stata pubblicata nell'ultrasuono nell'ostetricia ed in ginecologia. Un video accompagnante che spiega i risultati dello studio può essere osservato a http://www2.med.wayne.edu/prb/progesterone.htm.

“I risultati rappresentano la prova convincente che il trattamento con progesterone vaginale in donne con una breve cervice e una gestazione gemellata diminuisce la frequenza della nascita prematura, complicazioni neonatali quale la sindrome di emergenza respiratoria e d'importanza, morte neonatale,„ ha detto il primo autore dello studio, Roberto Romero, M.D., il capo del ramo della ricerca di Perinatology dell'istituto di Eunice Kennedy Shriver della salute dei bambini nazionale e lo sviluppo umano. Il Dott. Romero ha sottolineato che le diverse meta-analisi pazienti di dati rappresentano “il sistema monetario aureo„ nella gerarchia di prova scientifica di rispondere alle domande cliniche.

“Corrente non c'è il trattamento per la prevenzione della nascita prematura nelle gestazioni gemellate,„ ha detto Sonia Hassan, M.D., un co-author dello studio. Il Dott. Hassan è il decano di socio per materno, perinatale e la salute dei bambini a WSU, professore dell'ostetricia e della ginecologia per la scuola di medicina e Direttore del centro per cura ostetrica avanzata e della ricerca per il ramo della ricerca del Perinatology del NIH, ospitata alla Wayne State University ed al centro medico di Detroit.

La meta-analisi ha compreso i risultati di sei studi, comprendenti 303 donne incinte con i gemelli, tutti di chi ha avuto una lunghezza cervicale di 25 millimetri o di di meno nell'mezzo acetonide. Di questi, 159 donne hanno ricevuto il progesterone vaginale e 144 non hanno ricevuto un placebo o il trattamento. Le donne che hanno ricevuto il progesterone vaginale erano 31 per cento meno probabili da consegnare prima di 33 settimane della gravidanza (31 per cento per quelli che ricevono progesterone vaginale, confrontato a 43 per cento per coloro che non ha fatto). Il progesterone vaginale egualmente ha diminuito la tariffa della consegna prematura prima di 32 settimane e di 34 settimane. Tutti i risultati erano statisticamente significativi.

Gli infanti nati dai pazienti che hanno ricevuto il progesterone vaginale hanno avuti una riduzione di 30 per cento della tariffa della sindrome di emergenza respiratoria, della complicazione più comune della prematurità (da 47 per cento nel gruppo di trattamento di placebo/no, a 33 per cento nel gruppo vaginale del progesterone), di una riduzione di 46 per cento della tariffa di ventilazione meccanica (da 27 per cento nel gruppo di trattamento di placebo/no, a 16 per cento nel gruppo vaginale del progesterone) e di una riduzione di 47 per cento del rischio di morte del periodo neonatale (da 22 per cento nel gruppo di trattamento di placebo/no, a 11 per cento nel gruppo vaginale del progesterone). Questi risultati erano tutto il statisticamente significativo, pure.

Gli autori concludono che i risultati di questa meta-analisi paziente determinata di dati rappresenta la prova ben fondata che il progesterone vaginale nelle gestazioni gemellate con una breve cervice diminuisce la nascita prematura, le complicazioni neonatali e la morte neonatale. Ciò è il primo intervento per diminuire con successo sia la nascita prematura che la morte neonatale.

“Una delle complicazioni più serie dei multipli nella gravidanza è la nascita prematura. Nel 2014, la tariffa del Michigan della nascita prematura dovuto pluralità era oltre 60 per cento,„ ha detto Kara il Hamilton-McGraw, Direttore materno di salute dei bambini per il March of Dimes. “Scoprire un riuscito intervento per indirizzare la nascita prematura nei multipli potrebbe in gran parte urtare la tariffa dei bambini sopportati troppo presto e di quelli che, non vivono tristemente per vedere il loro primo compleanno.„