Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Morte prematura dai sottotipi pediatrici del cancro più probabilmente da accadere che precedentemente riferiti

I trattamenti per i cancri di infanzia sono migliorato al punto che i tassi di sopravvivenza di cinque anni sono oltre 80 per cento. Tuttavia, un gruppo non è riuscito a trarre giovamento da questi miglioramenti, vale a dire bambini che moriranno così presto dopo che diagnosi che non possono ricevere il trattamento, o che ricevono così tardi il trattamento nel corso della loro malattia che è destinato per venire a mancare. Uno studio pubblicato oggi nel giornale dell'oncologia clinica esplora questa popolazione provocatoria, trovante che la morte entro un mese della diagnosi è più probabile molto in bambini piccoli e quelle da minoranza razziale e dai gruppi etnici anche indipendenti da stato socioeconomico basso. Lo studio usa un grande database nazionale per trovare che la tariffa delle morti entro un mese della diagnosi precedentemente sotto-è stata riferita nei dati di test clinico, con le morti premature da alcuni sottotipi pediatrici del cancro fino a quattro volte più comuni era stato implicato dai rapporti di test clinico.

“Durante la mia residenza pediatrica un adolescente è entrato con la leucemia, ma ha avuto così tanto cancro quando ha presentato che ha avuto errore dell'multi-organo ed è morto in circa 24 ore di venuta alla nostra attenzione, prima che potremmo anche iniziare il trattamento. Ho voluto scoprire chi questi capretti sono nelle speranze che poichè un sistema che potremmo imparare macchiarle più presto, quando il trattamento ancora ha una possibilità di successo,„ dice Adam Green, il MD, il ricercatore all'università di centro del Cancro di colorado e l'oncologo pediatrico all'ospedale pediatrico Colorado. Il verde ha prodotto questo studio durante la sua amicizia clinica all'istituto del Cancro di Dana Farber, lavorante con Carlos Rodriguez Galindo, MD.

Il verde ed i colleghi hanno usato i dati dal database di sorveglianza, dell'epidemiologia e di risultati finali (SGOMBRO), trovante 36.337 casi di cancro pediatrico fra gli anni 1992 e 2011. Di questi giovani pazienti, 555 o 1,5 per cento sono morto entro un mese della diagnosi del cancro. In generale, il più forte preannunciatore dei pazienti che morirebbero presto dopo che la diagnosi era l'età inferiore ad un anno.

“I bambini sono generalmente solo provocatori, clinicamente, perché non possono dirgli che cosa stanno ritenendo. I genitori ed i medici devono selezionare quei con cancro da quei con un freddo, senza il paziente che può dirvi circa i sintomi che potrebbero essere diagnostici. I bambini tendono ad ottenere i cancri aggressivi, è duro dire quando stanno ammalando ed alcuni anche sono sopportati con i cancri che già hanno progredito. Questi fattori si combinano per rendere all'età molto giovane il più forte preannunciatore di morte prematura nel nostro studio,„ il verde dice.

Ulteriormente, la corsa nera e l'origine etnica del latino-americano hanno predetto la morte prematura, anche oltre l'influenza di stato socioeconomico. Speranze verdi che gli studi futuri potranno scoprire se i fattori biologici o culturali possono essere responsabili di queste disparità, o se le più alte tariffe di morte prematura nelle popolazioni di minoranza potessero essere dovuto i fattori sviluppati in assicurazione e nei sistemi sanitari.

Egualmente precisa che la tariffa delle morti premature dovuto i cancri pediatrici è superiore precedentemente al riferita a.

“La maggior parte di cui conosciamo circa i risultati per i malati di cancro vengono dai test clinici, che hanno norme molto più accurate di segnalazione che le prove esterne trattate cancro. Tuttavia, questi capretti nel nostro studio non stanno sopravvivendo a abbastanza lungamente per unire i test clinici,„ il verde dice.

Per esempio, il documento indica che un test clinico contro la leucemia mieloide acuta di infanzia (AML) ha riferito la morte prematura in 16 di 1.022 giovani pazienti, o 1,6 per cento di questi casi. Al contrario, il database dello SGOMBRO, che raccoglie circa 15 per cento di tutti i risultati del cancro attraverso gli Stati Uniti (rappresentando una sezione trasversale geografica e socioeconomica), mostra 106 morti premature in 1.698 diagnosi, o 6,2 per cento di tutti i casi, quasi quattro volte più alte precedentemente riferite. Nel confrontare le tariffe delle morti premature vedute nel database dello SGOMBRO alle tariffe delle morti premature riferite nei dati di test clinico, la morte prematura era più alta per tutti i sottotipi del cancro (0,7 contro 1,3 per cento in non infante TUTTI; 2,0 contro 5,4 per cento in infante TUTTI; 1,4 contro 3,8 per cento in hepatoblastoma; 0,04 contro 0,5 per cento nel tumore di Wilms).

“Ho avuto un'impressione che questo era un più grande problema che abbiamo pensato. Ora vediamo che è effettivamente il caso,„ diciamo il verde.

Ora che il verde ha indicato il fatto di morte prematura in questa popolazione, spera di lavorare con i colleghi del centro del Cancro del CU per progettare uno studio prospettivo nazionale che potrebbe esaminare più in modo approfondito i fattori connessi con questo risultato. “In modo che ogni volta che una famiglia ha un bambino che muore di cancro entro un mese della diagnosi, possiamo contattare la famiglia per riunire le informazioni sulla sincronizzazione dei sintomi e della loro cura d'accesso di esperienza. Possiamo già agire sui nostri risultati in questo studio corrente per migliorare l'identificazione in anticipo di questi pazienti. Ma con dei i dati futuri e livelli del paziente, possiamo muoverci dalla comprensione della portata ed i fattori di rischio per morte prematura ad identificare i problemi nel trattamento che diagnostico possiamo fissare,„ verde spiega.

Lo scopo globale di questa riga in corso di ricerca è di cambiare le morti premature potenziali ai superstiti a lungo termine.

“Questa è una popolazione che merita la nostra attenzione,„ verde dice.