Lo Studio indica che la cardiomiopatia di peripartum non è malattia del povero ed accade globalmente

La cardiomiopatia di Peripartum (PPCM) accade globalmente e non è una malattia del povero, secondo la ricerca pubblicata oggi nel Giornale Europeo di Infarto. I Casi sono stati riferiti per la prima volta da molti paesi.

“La Gente ha pensato sempre che PPCM fosse molto più comune e severo in Africani ed in quello era una malattia di povertà ma il nostro studio indica chiaramente che non è,„ ha detto il Professor Karen Sliwa, Direttore dell'autore principale dell'Istituto del Cappellaio per la Ricerca Cardiovascolare in Africa, Cape Town, Sudafrica.

Gli studi sono stati intrapresi dall'Associazione dell'Infarto (HFA) della Società Europea del Gruppo di Studio della Cardiologia (ESC) su PPCM nel quadro del Programma Di Ricerca Di EURObservational (EORP).

PPCM è una malattia strutturale del muscolo di cuore che si presenta in donne alla fine della gravidanza o di fino a cinque mesi dopo avere dato alla luce. I Pazienti erano precedentemente in buona salute e poi presente con dispnea e infarto.

In circa un terzo delle donne con PPCM il muscolo di cuore recupera spontaneamente, ma circa 10% muoiono dalla malattia e più della metà hanno un muscolo di cuore indebolito per il resto della loro vita. Il bambino è a volte più piccolo e più presto sopportati e in rari casi muore.

La Ricerca ha indicato che le donne con PPCM producono un ormone che anormale di allattamento al seno quello piombo alla morte programmata delle cellule (apoptosis) ed al danneggiamento del muscolo di cuore.

Là pochissimo è conosciuto circa PPCM e fino ad oggi è stato presupposto che si presentasse principalmente in donne Africane. Questi studi di registrazione sono stati intrapresi per scoprire se PPCM si presenta in altri continenti. Specificamente, i ricercatori precisati per scoprire come la malattia presenta, è diagnosticato ed è curato in paesi differenti.

Il documento pubblicato oggi riferisce i risultati del riferimento di 411 paziente da 43 paesi che rappresentano tutti i continenti. I Dati hanno raccolto le caratteristiche demografiche incluse, le co-morbosità, i trattamenti, il tipo di ospedale e la specializzazione del medico di trattamento.

I ricercatori hanno trovato i casi di PPCM in tutti e 43 i paesi studiati. Tutte Le donne con PPCM hanno presentato alla stessa età e con gli stessi sintomi e dimensione del cuore, malgrado le origini etniche differenti e le disparità enormi nei fattori socioeconomici e l'accesso alla sanità.

“I Nostri dati indicano che PPCM è vero una malattia globale ed indipendentemente da dove vivete, che sistema sanitario avete, che nutrizione voi avete e che formazione avete, potete ottenere questa malattia,„ ha detto il Professor Sliwa.

“La malattia ha presentato abbastanza costante malgrado l'avvenimento globalmente nei gruppi etnici differenti ed in sistemi sanitari molto differenti,„ è continuato. “Questo ci dice che PPCM è in parte una malattia biologica e le donne potrebbero avere una predisposizione genetica, che è probabilmente un'anomalia di segnalazione cellulare e cardiaca. Ciò non è una malattia con le profonde differenze fra i gruppi etnici.„

“Siamo stati sorpresi vedere che c'è una grande percentuale delle donne dal REGNO UNITO, per esempio e dalla Germania, paesi quale non avevano riferito finora molti casi,„ il Professor aggiunto Sliwa.

Un mese dopo la diagnosi, 80% delle donne con PPCM ancora ha avuto infarto. Circa 7% delle donne ha avuto coaguli di sangue - un colpo, grumo al polmone, o grumo ai lati. “Malgrado buon accesso alla sanità ed alla buona terapia medica, PPCM rimane una malattia molto seria perché molte donne rimangono in infarto o sviluppano i coaguli di sangue,„ ha detto il Professor Sliwa.

“PPCM si presenta in tutti i sistemi di salubrità e probabilmente underdiagnosed in molte parti del mondo,„ lei è continuato. “Più consapevolezza deve essere creata per questa malattia in moda da potere dare le donne il trattamento tempestivo e appropriato.„

Gli obiettivi di registrazione per reclutare 1.000 donne con PPCM e vederanno se ci sono delle differenze nei risultati di sei mesi fra i gruppi etnici.

Sorgente: https://www.escardio.org/The-ESC/Press-Office/Press-releases/peripartum-cardiomyopathy-occurs-globally-and-is-not-a-disease-of-the-poor?hit=wireag

Advertisement