Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il consumo quotidiano di mirtilli mostra i cambiamenti positivi nella funzione conoscitiva degli adulti più anziani

La nuova ricerca pubblicata nel giornale europeo di nutrizione ha trovato quel consumo quotidiano dell'equivalente di una tazza dei mirtilli freschi, data come 24 g di polvere liofilizzata, ha mostrato i cambiamenti positivi nella funzione conoscitiva sopra un placebo. La ricerca, “mirtillo dietetico migliora la cognizione fra gli adulti più anziani in una ripartita le probabilità in, il capanno mimetico del doppio, a prova controllata a placebo,„ è stata condotta al centro di ricerca dell'alimentazione umana di Jean Mayer usda su invecchiamento alla Tufts University.

Condotto su un periodo dei 90 giorni, 13 uomini in buona salute e 24 donne in buona salute fra le età di 60 e di 75 sono stati definiti a caso per ricevere la polvere liofilizzata del mirtillo di Highbush quotidiana (l'equivalente ad una tazza dei mirtilli freschi) o una polvere del placebo. Gli oggetti sono stati esaminati a bilanciamento, ad andatura ed a cognizione al riferimento ed ancora ai 45 e 90 giorni.

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, il numero degli Americani sopra l'età di 65 è aggettato per svilupparsi rapido, raggiungendo 88,5 milioni da ora al 2050. È più importante che mai valutare la salubrità conoscitiva in adulti più anziani e scoprire gli interventi che possono promuovere l'invecchiamento sano, compreso la dieta e l'esercizio.

“Mentre più prova è necessaria, i risultati di questo studio aggiungono all'organismo della ricerca sulle diete mirtillo-completate e risultati positivi nella ricerca dell'animale e delle cellule sul declino conoscitivo relativo all'età,„ ha detto Barbara Shukitt-Sana, il Ph.D., uno scienziato del personale di usda nel laboratorio della neuroscienza e dell'invecchiamento, USDA-ARS, il centro di ricerca dell'alimentazione umana su invecchiamento (HNRCA) alla Tufts University ed uno dei principali inquirenti dello studio. “L'aggiunta di una quantità di mirtilli facilmente raggiungibile alla dieta può essere una strategia positiva globale di stile di vita e di dieta per gli adulti più anziani.„