Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mostra l'efficacia del biologics per la guarigione mucosa nel morbo di Crohn e nella colite ulcerosa

Sebbene i trattamenti antinfiammatori siano abbastanza efficaci a diminuire i sintomi in pazienti con il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, il rivestimento mucoso dell'intestino rimane spesso ulcerato e molti pazienti ancora infine richiedono la chirurgia. A causa di questo, lo scopo del trattamento sta spostandosi verso la guarigione mucosa piuttosto che appena il sollievo di sintomo.

Un'analisi recente dei test clinici indica che gli agenti (anti--TNF) antitumorali di fattore a di necrosi quali infliximab e adalimumab sono molto più efficaci del placebo a mantenere la guarigione mucosa nel morbo di Crohn (28% contro 1%). Nella colite ulcerosa, l'anti--TNFs e l'anti--integrins erano ugualmente più efficaci del placebo (33% contro 18%). Questi sono risultati incoraggianti, ma c'è ancora parecchio da fare per raggiungere 100% che guarisce.
“Come stiamo entrando nell'era dove anticipiamo là saremo molti nuovi trattamenti, ogni infiammazione d'ottimizzazione diversamente, è egualmente importante capire l'efficacia relativa di queste terapie nel raggiungimento del nostro scopo di guarigione mucosa per posizionarle giustamente nei nostri algoritmi del trattamento,„ ha detto il Dott. Ashwin Ananthakrishnan, autore senior dell'esame alimentare di terapeutica & di farmacologia.