Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Scienziati che sviluppano le tecniche di rappresentazione novelle per fornire le diagnosi immediate per i malati di cancro

I neurochirurghi a programma di formazione e scienziati (BNI) della riga della barra neurochirurgico neurologico dell'istituto, dell'America settentrionale più grande all'istituto di Biodesign di Arizona State University (ASU), in collaborazione con microscopia di Zeiss stanno sviluppando i nanoprobes molecolari novelli e le tecniche di rappresentazione ottiche di avanguardia per fornire le diagnosi immediate e specifiche per i malati di cancro.

Immagini del campione: Una diagnosi immediata e specifica di due tumori cerebrali comuni con il trattamento notevolmente differente pianificazione. Nanoprobes separati specifici per la manifestazione di glioblastoma (GBM) e di linfoma molte celle brillantemente di macchiatura del tumore nella biopsia di GBM ed il reticolo di macchiatura circolare caratteristico nella biopsia di linfoma. Margini del cervello e del tumore (frecce gialle). Il disgaggio esclude il μm 20.

I malati di cancro recentemente diagnosticati subiscono frequentemente la biopsia per determinare le loro pianificazioni del tipo del cancro e del trattamento successivo. Le diagnosi definitive da queste biopsie richiedono spesso i giorni alle settimane per completare. Questo periodo di attesa può impedire i cambiamenti importanti nei trattamenti chirurgici, aumentare l'ansia paziente, ritardare l'inizio delle pianificazioni postoperatorie del trattamento e prolungare le degenze in ospedale. Con questi nuovi avanzamenti, i pazienti che sono valutati per i cancri sospettati più non dovranno aspettare le loro diagnosi ed i medici avranno informazioni per immediatamente applicare le pianificazioni personali del trattamento.

“Le tecniche intraoperative correnti di patologia non stavano soddisfacendo le esigenze dei pazienti. Siamo stati ispirati tramite gli avanzamenti rapidi nella tecnologia che molecolare del nanoprobe stavamo vedendo in laboratorio, in modo da partnered con il Dott. Hao Yan a ASU per fare qualcosa che potrebbe aiutare i pazienti subito,„ diciamo il Dott. Peter Nakaji, neurochirurgo a BNI e ricercatore co-Principale sul progetto.

Gli esperimenti iniziali hanno indicato che la nuova tecnologia può fare alcune diagnosi in pochi minuti, che è abbastanza velocemente affinchè il neurochirurgo facesse i cambiamenti critici alla pianificazione intraoperative per essere adatta alla malattia particolare del paziente.

Joseph Georges, FA, PhD, un residente neurochirurgico all'istituto universitario di Filadelfia di medicina osteopatica (PCOM), Xiaowei Liu, PhD, un collega post-dottorato all'istituto di Biodesign e Jennifer Eschbacher, MD, un neuropathologist a BNI sta lavorando a questo progetto dal suo inizio sette anni fa. Sono emozionanti che questo sforzo di collaborazione fra gli istituti biomedici multipli (ASU compreso, BNI, PCOM e l'istituto universitario di università dell'Arizona di Medicina-Phoenix) può piombo agli strumenti clinici novelli per l'aiuto dei malati di cancro.