Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuove ad analisi del sangue basate a gene possono individuare attendibilmente i moduli precedentemente non identificabili del cancro di interfaccia

Il test genetico del tumore e dei campioni fluidi di sangue dalla gente con e senza uno dei moduli più aggressivi del cancro di interfaccia ha indicato che due nuove analisi del sangue possono individuare attendibilmente i moduli precedentemente non identificabili della malattia.

I ricercatori al centro medico di NYU Langone ed al suo centro del Cancro di Perlmutter, che piombo lo studio, dicono avere strumenti rapidi ed accurati di video per tutti i tipi di melanomi metastatici, il termine medico per la malattia, possono renderlo più facile affinchè i medici individuino i segni in anticipo della ricorrenza del cancro.

Le nuove analisi del sangue, che richiedono soltanto 48 ore, sono state sviluppate insieme con i laboratori Bio--Rad in Ercole, California. Corrente, le prove sono soltanto disponibili per la ricerca.

I nuovi strumenti sono i primi, dicono gli autori di studio, per identificare il DNA del melanoma nel sangue dei pazienti di cui il cancro sta spargendosi e che mancano dei difetti nei geni delle EKA o di BRAF, già conosciuto per determinare la crescita del cancro. Insieme, le mutazioni delle EKA e di BRAF rappresentano più della metà delle 50.000 casse del melanoma diagnosticate ogni anno negli Stati Uniti e ciascuno può essere trovato dalle prove attuali. Ma il gruppo di ricerca stima che quando le nuove prove diventano disponibili per uso in cliniche, la vasta maggioranza di tutti i melanomi sia rilevabile.

“Il nostro scopo è di usare queste prove per prendere le decisioni più informate del trattamento e, specificamente, per identificare prima possibile quando un trattamento ha fermato il lavoro, la crescita del cancro ha riattivato ed il paziente deve passare la terapia,„ dice il ricercatore di studio ed il dermatologo senior David Polsky, il MD, PhD.

Polsky presenta gli ultimi risultati del suo gruppo alla riunione annuale dell'Associazione per la ricerca sul cancro americana il 2 aprile in Washington, DC

Le nuove prove, dice Polsky, il Alfred W. Kopf, il MD, professore dell'oncologia dermatologica a NYU Langone e Direttore della sua sezione pigmentata della lesione nel Ronald O. Perelman Department della dermatologia, livelli di sangue del video delle sequenze di DNA, conosciuti come il DNA di circolazione del tumore (ctDNA), che sono scaricate nel sangue quando le celle del tumore muoiono e separano. Specificamente, la prova individua la prova dei cambiamenti nelle particelle elementari chimiche (o nelle mutazioni) di un gene che transcriptase dell'inverso del telomerase di comandi (TERT), una proteina che aiuta le cellule tumorali a mantenere la struttura fisica dei loro cromosomi.

Polsky dice che i cambiamenti individuati si presentano in particelle elementari mutanti, in cui una molecola della citidina nell'interruttore on-off per il gene di TERT è sostituita da un'altra particella elementare, chiamate timidina. La mutazione, C228T o C250T, provoca l'opzione che è attaccata nella posizione di "ON", aiutante le celle del tumore a moltiplicarsi.

Secondo Polsky, le analisi del sangue possono presentare i vantaggi sopra i metodi correnti per il video della malattia perché le prove evitano l'esposizione a radiazioni che viene con le scansioni di CT e le prove possono essere eseguite più facilmente e più spesso.

Le prove Bio--Rad, una volta che convalidate clinicamente, sono egualmente probabili guadagnare rapidamente l'uso molto diffuso, dice, perché la sua ricerca precedente aveva indicato che le simili analisi del sangue per le mutazioni delle EKA e di BRAF hanno funzionato meglio nell'identificazione della crescita nuova del tumore che le analisi del sangue attuali per la deidrogenasi del lattato della proteina. I livelli della deidrogenasi del lattato possono chiodare durante la crescita aggressiva del tumore, ma possono anche aumentare come conseguenza di altre malattie e funzioni biologiche.

Come componente dello studio in corso, i ricercatori hanno controllato i risultati dalle nuove prove contro 10 campioni del tumore prelevati dai pazienti di NYU Langone diagnosticati con e senza il melanoma metastatico. Egualmente hanno provato quattro campioni del plasma sanguigno (la parte liquida di sangue) - dai pazienti di NYU Langone con e senza la malattia. I risultati dei test di sangue hanno abbinato correttamente in tutti i casi conosciuti per essere positivi o negativi per il melanoma metastatico. La riuscita rilevazione si è presentata, dicono, per i campioni con il poco quanto 1 per cento di ctDNA mutato in un campione tipico del plasma sanguigno di 5 millilitri. Nel frattempo, le mutazioni di TERT erano assenti nelle prove del plasma sanguigno e del tessuto normali della tonsilla.

Polsky dice che ulteriore studio sulle nuove analisi del sangue pianificazione per misurare il loro uso nella progressione di video del cancro aggressivo ed a più rapidamente determina quando passare ad una terapia alternativa è autorizzata come pure se le prove inscatolano usato per individuare altri tipi di cancri, quali i tumori cerebrali, che egualmente hanno mutazioni di TERT.