Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati studiano i fattori che influenzano il marchio di infamia sociale della malattia mentale

Quanto pericoloso il grande pubblico considera gli infermi di mente essere? Gli scienziati all'università di Basilea e le cliniche psichiatriche Basilea dell'università hanno studiato i fattori che influenzano il marchio di infamia sociale. I rapporti scientifici del giornale hanno pubblicato i risultati.

La gente con le malattie mentali soffre da marchio di infamia sociale severo. Oltre ai sintomi reali della malattia, la distinzione sociale piombo ad ulteriori termini quali ansia, lo sforzo e l'autostima bassa fra quelli influenzati. La gente con tali malattie evita frequentemente il trattamento necessario per sfuggire al marchio di infamia.

Stigmatization del mentalmente - il ill ha molte sfaccettature. Uno degli la più importanti è che quelli influenzati sono percepiti spesso come più pericolosi di essi realmente è. Sebbene un piccolo numero di malattie mentali possano piombo ad un rischio relativamente aumentato di violenza, la maggior parte della gente con i disturbi mentali non è violenta.

Il marchio di infamia della malattia mentale

Gli psichiatri e gli psicologi all'università di Basilea e delle cliniche che psichiatriche dell'università Basilea (UPK) ha esaminato quanto pericoloso il grande pubblico considera gli infermi di mente essere e che fattori influenzano questa percezione. “Vogliamo capire se il marchio di infamia risulti dall'osservazione dei sintomi o dallo scoprire che qualcuno ha avuto trattamento psichiatrico,„ dice il professor Christian Huber.

A questo scopo, hanno esaminato 10,000 persone nel cantone di Basilea Stadt. I dichiaranti hanno dovuto stimare quanto pericoloso hanno considerato la gente in una serie di antecedenti romanzati essere. La metà dei casi ha illustrato i sintomi di varie malattie mentali (alcooldipendenza, psicosi, disturbo borderline di personalità), mentre le altre hanno riferito sulla posizione dove il trattamento psichiatrico ha avuto luogo (policlinico con i reparti psichiatrici, l'ospedale psichiatrico, l'ospedale psichiatrico con i reparti legali).

Sintomi psichiatrici che minacciano specialmente

Negli antecedenti che descrivono soltanto la posizione del trattamento come pure in quelli che caratterizzano una descrizione dei sintomi e dei problemi comportamentistici, i pazienti sono stati considerati generalmente pericolosi. Una descrizione dei sintomi piombo ad una più forte attribuzione del pericolo; la gente con i sintomi di alcooldipendenza è stata percepita come specialmente minacciando. Il trattamento in un policlinico, tuttavia, è stato associato con un'attribuzione più bassa di pericolisità. Ancora, è stato trovato che la gente che aveva avuta contatto personale con la psichiatria o con i pazienti psichiatrici nel passato generalmente stimato il potenziale per il pericolo come più in basso.

Pregiudizio di combattimento

Lo studio indica che come i pazienti sono curati in psichiatria influenza i pregiudizi che devono occuparsi di. Effettivamente, il trattamento in un'unità psichiatrica, che è inclusa in un policlinico, è stato associato con un'attribuzione più bassa di pericolisità che il trattamento in una clinica psichiatrica specializzata. Ancora, la gente che ha avuta contatto personale con la psichiatria o con i pazienti psichiatrici nel passato generalmente stimato il potenziale per il pericolo come più in basso.

Gli autori dello studio sostengono che il contatto fra il grande pubblico e gli infermi di mente dovrebbe essere incoraggiato per suddividere i pregiudizi. “I nostri risultati indicano che le campagne destigmatize la percezione pubblica dovrebbero essere realistiche circa l'a basso rischio che la gente con le malattie mentali posa.„ Inoltre, una variazione nel trattamento psichiatrico del ricoverato dalle cliniche indipendenti ai policlinichi con i reparti psichiatrici ha potuto incoraggiare il destigmatization e diminuire l'esclusione di quelli influenzati.

Gli psichiatri di Basilea si sono impegnati in questo approccio: “Abbiamo sviluppato un centro psichiatrico di intervento di crisi, che è situato nell'ospedale universitario di Basilea come pure un centro di cura acuto nel centro urbano, che permette un contatto della basso soglia con la psichiatria senza preregistro,„ dice il professor Undine Lang, co-author dello studio e Direttore della clinica psichiatrica adulta di UPK Basilea.