Il Cervello risponde diversamente alle immagini degli alimenti di alto-caloria in bambini obesi, ritrovamenti di studio

Segnali del Cervello che dovrebbero contribuire a dirci che siamo pieni dopo il cibo sembriamo essere offuscati in bambini obesi, secondo i risultati preliminari di nuovo studio che è presentato Lunedì a 2017 ENDO, la riunione annuale della Società Endocrina novantanovesima a Orlando, Fla.

Un test clinico all'Istituto Di Ricerca ed all'Università di Washington Dei Bambini di Seattle ha trovato che il cervello ha risposto diversamente alle immagini degli alimenti di alto-caloria in bambini obesi che avevano mangiato appena che in quelli di cui il peso era normale. Brain Activation e Sazietà Chiamato nell'Imaging A Risonanza Magnetica Funzionale dei Bambini (fMRI di BASIC), lo studio usa la risonanza magnetica funzionale (fMRI), un tipo di MRI che misura indirettamente le attività nelle aree differenti del cervello, ha detto il Cristiano Roth, M.D., un endocrinologo pediatrico e ricercatore all'istituto di ricerca, che sta sorvegliando la prova.

“Il Nostro scopo è di capire perché alcuni bambini con l'obesità ancora ritengono affamati dopo il cibo del pasto,„ Roth ha detto. “Vogliamo capire meglio questa tendenza a mangiare troppo e guadagnare la comprensione nei segnali del cervello che la causano. Senza una migliore comprensione delle risposte biologiche nel cervello relativo all'ingestione di cibo, possiamo non potere rallentare l'epidemia dell'obesità di infanzia.„

Per la prova, che è stata costituita un fondo per dagli Istituti della Sanità Nazionali, i ricercatori hanno reclutato 54 bambini obesi e 22 bambini magri, tutti e 9 gli - 11 anno. Nel loro estratto, i ricercatori hanno presentato i risultati per la maggior parte dei partecipanti: 34 bambini e 21 obesi con peso normale. Entrambi I gruppi erano simili nell'età media e nella percentuale di ragazzi e ragazze.

Durante il loro primo fMRI, i partecipanti hanno osservato le maschere di alimento. Un insieme delle immagini ha mostrato gli alimenti di alto-caloria, quali le patate fritte, gli hamburger, il dolce ed i biscotti. Altre maschere hanno mostrato gli alimenti ipocalorici, compreso i broccoli, le carote e le mele. Poi i bambini tutti hanno mangiato lo stesso pasto, chiamato il pasto della prova, consistente di 33 per cento alle delle necessità caloriche quotidiane stimate basate a peso di ottenere tutti i partecipanti ugualmente pieni. Trenta minuti più successivamente la visualizzazione di immagine è stata ripetuta durante il secondo fMRI. Ricercatori le regioni del cervello valutate senso responsabili dell'elaborare della sazietà, o di pienezza. Per Concludere, i partecipanti hanno mangiato un pasto del buffet, in cui potrebbero mangiare qualunque hanno voluto. L'ingestione di Cibo è stata misurata ed i bambini sono stati chiesti di valutare su una scala visiva quanto pieno o affamato erano.

Al primo fMRI prima del pasto della prova, non c'era differenza significativa nell'attivazione globale del cervello fra i due gruppi di bambini, i ricercatori trovati. Entrambi I gruppi egualmente hanno avuti simili auto-classificazioni di pienezza dopo il pasto del buffet. Sebbene i bambini obesi consumati circa 400 nuove calorie che i bambini del normale-peso facciano in media al buffet, Roth ha detto che il loro consumo era simile basato sulla percentuale dei loro ai bisogni calorici quotidiani stimati basati a peso. Tuttavia, dopo il cibo del pasto della prova, i bambini obesi hanno avuti attivazione globale significativamente maggior del cervello agli alimenti di alto-caloria nelle regioni di trattamento di sazietà dei bambini magri.

“Abbiamo osservato che la soppressione dell'attivazione del cervello in risposta alle indicazioni dell'alimento di alto-caloria è fondamentale all'esperienza normale in sazietà,„ Roth abbiamo detto. “I Nostri risultati suggeriscono che i bambini obesi possano avere una risposta smussata di sazietà a cui al massimo non sopprime la loro attenzione e motivazione per gli alimenti di alto-caloria.„

Roth ha detto che presenteranno i dati pazienti supplementari alla riunione. In futuro, i ricercatori studieranno i bambini obesi dopo che assistono ad un programma comportamentistico di sei mesi di perdita di peso, per determinare se i loro segnali del cervello delle risposte di sazietà migliorano dopo che lo stile di vita cambia.

Sorgente: https://www.endocrine.org/news-room/current-press-releases/brain-signals-after-a-meal-respond-to-food-pictures-more-in-obese-than-lean-kids