L'Esperto incoraggia i cardiologi a continuare a usando gli stents d'eluizione convenzionali

In New England Journal dell'editoriale della Medicina (NEJM) pubblicato la settimana scorsa, Debabrata Mukherjee, M.D., fornisce il commento esperto sugli stents bioresorbable, un'alternativa agli stents tradizionali utilizzati in pazienti con le circostanze cardiache. In suo editoriale, il Dott. Mukherjee incoraggia i cardiologi a continuare a usando gli stents d'eluizione convenzionali, invece di più nuova opzione bioresorbable.

Gli stents Convenzionali hanno avuti loro svantaggi per anni. Fatto di metallo rigido, la struttura rotonda e tubolare è inserita in un'arteria limitata per aprire la via e per migliorare il flusso sanguigno. Lo stent d'eluizione è un punto sopra questa struttura del nudo-metallo; è un'unità ricoperta in un farmaco della crescita del anti-tessuto che è scaricato lentamente nella circolazione sanguigna sopra l'inserzione, impedente tutta la ricorrenza del bloccaggio.

“Se pensate a questo proposito, gli stents sono pezzi di metallo che permanentemente saranno collocati nel cuore e la gente non è stata sopportata con metallo nei loro cuori; non è normale e può a volte causare i problemi,„ il Dott. Mukherjee spiega. “Appena essendo là, lo stent pregiudicherà il rivestimento del vaso sanguigno.„

I Coaguli di sangue ed il tessuto della cicatrice sono più probabili formarsi dove uno stent è stato collocato. C'è egualmente una possibilità che lo stent verrà a mancare e l'arteria sarà bloccata ancora alla stessa posizione, un effetto conosciuto come il restenosis.

“Ecco perché gli stents bioresorbable sono stati inventati,„ il Dott. Mukherjee dice. “I locali sono che volete mettere in uno stent che andrà via completamente dopo alcuni anni, fissante il problema degli effetti secondari potenziali.„

Il primo stent bioresorbable è stato approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) nel luglio 2016. Di Marketing come Assorbe, l'unità si dissolve naturalmente nell'organismo tre anni dopo l'innesto, aiutante l'arteria guarisce più naturalmente.

Ma questa unità promettente non è tutta che abbia incrinato su per essere, il Dott. Mukherjee avverte.

Nel suo test clinico più recente, pubblicato nel NEJM a marzo, Absorb è stato legato ad un rischio aumentato di trombosi dell'unità -; un effetto secondario pericoloso dove un coagulo di sangue si forma sullo stent stesso. Mentre la trombosi si è formata in appena otto pazienti con uno stent d'eluizione, si è presentata in 31 paziente che hanno avuti un innesto di Assorbimento.

Nel suo esame dello studio, il Dott. Mukherjee scrive, “Poiché la generazione corrente di stents d'eluizione metallici è associata con i risultati eccellenti, là è poca spiegazione razionale per usare le impalcature vascolari bioresorbable attualmente.„

“Gli stents di Bioresorbable costano più dello stent ed essi metallici tipici catturano più lungamente per i cardiologi all'inserzione,„ lui più ulteriormente spiega. “Sono egualmente non di più efficaci e meno sicuri. Come medico, perché sto andando usare qualcosa che mi costi di più se può causare il rischio o il danno ai miei pazienti?„

Aggiunge che mentre il lungo termine, medicina dicoagulazione aumentata può diminuire la formazione dell'embolo con Assorba, gli effetti secondari del rischio di spurgo è probabile non degno il rischio.

Il Dott. Mukherjee riconosce che gli stents bioresorbable sono una buona idea nella teoria e spera che la generazione seguente dell'unità abbia migliorato i risultati. Raccomanda che i produttori mettano a fuoco sulla creazione degli stents con le tariffe più rapide di riassorbimento, i puntoni più sottili e la concentrazione migliore.

Sorgente: http://elpaso.ttuhsc.edu/