Lo studio identifica il mediatore chiave nell'apprendimento

La capacità del cervello di rispondere ed adattarsi ai cambiamenti scientifico è chiamata plasticità del cervello. Questa abilità è la base di tutti gli apprendimento. I nuovi neuroni, che possono ancora essere generati nel cervello adulto nelle aree specifiche, sono strumentali in questo trattamento.

“Ma finora è stato sconosciuto che i trattamenti molecolari traducono ambientale si trasforma la produzione di nuovi neuroni,„ ha detto Hannah Monyer, che piombo la divisione di Cooperational della neurobiologia clinica del centro tedesco di ricerca sul cancro (Deutsches Krebsforschungszentrum, DKFZ) e dell'ospedale universitario di Heidelberg. “Nel nostro studio corrente, abbiamo trovato per la prima volta un mediatore chiave in questo trattamento.„

Monyer ed il suo gruppo hanno rivelato nel loro studio corrente che un piccolo peptide ha chiamato DBI (breve per: l'inibitore obbligatorio del diazepam) è il mediatore cruciale in questo trattamento. Il peptide in primo luogo è stato identificato perché lega al ricevitore per un messaggero chimico nel cervello chiamato GABA, dove sostituisce una droga chiamata Diazepam (valium).

Recentemente, Monyer ed i colleghi già hanno riferito che DBI promuove lo sviluppo di nuovi neuroni in un'area del cervello chiamato zona subventricular. Questa area del cervello è responsabile dell'offerta di nuove cellule nervose nel sistema olfattivo, che è sofisticato specialmente in roditori. Nel suo lavoro attuale, il neuroscenziato di Heidelberg indica che DBI ha la stessa funzione nell'ippocampo - la parte del cervello in cui la formazione di memoria ed imparare sono individuati.

I nuovi neuroni che si formano nell'ippocampo migliorano l'orientamento e la capacità dell'apprendimento negli animali. I numerosi studi della ricerca già hanno fornito la prova che in mouse attività fisica o le variazioni nel loro ambiente stimoli il neurogenesis nell'ippocampo.

I ricercatori metodi genetici usati gruppo di Monyer nei vari per spegnere il gene di DBI in questa regione del cervello in mouse o, alternativamente, per amplificarlo forte. Quando DBI era assente, i numeri delle cellule staminali neurali nell'ippocampo sono diminuito. Una fornitura eccessiva del peptide ha indotto l'opposto ad accadere, le celle più neurali del progenitore e cioè, del gambo trovate ricercatori.

Fornendo le gabbie dei giocattoli è un metodo stabilito per stimolare la generazione di nuovi neuroni nell'ippocampo in roditori. Tuttavia, in mouse di cui il gene di DBI era stato fatto tacere facendo uso dei trucchi molecolare-biologici, l'ambiente di stimolazione non è riuscito ad avere un effetto: Le quantità di cellule staminali neurali non potrebbero essere aumentate.

DBI esercita il suo effetto legando al ricevitore per il messaggero chimico GABA nelle cellule staminali neurali, così fungendo da antagonista molecolare di questo neurotrasmettitore. “GABA è responsabile della conservazione delle cellule staminali dormienti nel loro posto adatto senza dividersi,„ Monyer spiegato. “Quando DBI entra nella scena, cominciano proliferare, così ingrandicendo il raggruppamento della cellula staminale che è disponibile come bacino idrico per i giovani neuroni. In DBI, sembriamo trovare il mediatore chiave. Il peptide sopprime l'effetto di GABA e così collega gli stimoli ambientali alla produzione di nuovi neuroni che sono richiesti per l'apprendimento.„