Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I Prodotti Farmaceutici che contengono i cannabinoidi possono essere efficaci contro le malattie della pelle, dicono i ricercatori

I Cannabinoidi contengono i beni antinfiammatori che potrebbero renderli utili nel trattamento di una vasta gamma di malattie della pelle, secondo i ricercatori all'Università di Città Universitaria Medica di Colorado Anschutz.

Il nuovo studio, pubblicato recentemente online nel Giornale dell'Accademia Americana della Dermatologia, riassume la letteratura corrente sull'oggetto e conclude che i prodotti farmaceutici che contengono i cannabinoidi possono essere efficaci contro eczema, la psoriasi, atopico e dermatite da contatto.

Corrente, 28 stati permettono i programmi medici globali della cannabis con vicino 1 in 10 utenti adulti della cannabis negli Stati Uniti che utilizzano la droga per le ragioni mediche. Poichè i ricercatori esaminano la droga per uso nel trattamento la nausea, il dolore cronico e dell'anoressia, sempre più i dermatologi stanno esaminando la sua capacità di combattere un intervallo della malattia della pelle.

“Forse il ruolo di promessa per i cannabinoidi è nel trattamento del prurito,„ ha detto il Dott. senior Robert Dellavalle, il MD, professore associato dell'autore dello studio della dermatologia all'Università di Scuola di Medicina di Colorado.

Ha notato quello in uno studio, otto di 21 paziente che hanno applicato una crema di cannabinoido due volte al giorno per tre settimane completamente hanno eliminato itching o il prurito severo. La droga può diminuire l'interfaccia asciutta che ha provocato il prurito.

Dellavalle crede che il driver primario in questi trattamenti di cannabinoido potrebbe essere i loro beni antinfiammatori. Negli studi lui ed i suoi colleghi ricercatori esaminati, essi hanno trovato che THC (tetrahydrocannabinol) il principio attivo in marijuana, nel gonfiore diminuito e nell'infiammazione in mouse.

Allo stesso tempo, i mouse con il melanoma hanno veduto l'inibizione significativa di crescita del tumore una volta iniettati con THC.

“Queste sono droghe attuali di cannabinoido con poco o nessun effetto psicotropico che può essere usato per la malattia della pelle,„ Dellavalle hanno detto.

Eppure, ha avvertito che la maggior parte di questi studi sono basati sui modelli del laboratorio ed i test clinici su grande scala non sono stati eseguiti. Quello può cambiare mentre sempre più gli stati legalizzano le cannabis.

Dellavalle ha detto per coloro che ha usato altri farmaci per il prurito e la malattia della pelle senza successo, provando un cannabinoido è un opzione realizzabile particolarmente se non ha effetto psicotropico. Non ha raccomandato tali farmaci per cancro basato su prova corrente.

“Queste malattie causano molti problemi per la gente ed hanno un impatto diretto sulla loro qualità di vita,„ ha detto. “I trattamenti corrente stanno comprandi sopra Internet e dobbiamo istruire i dermatologi ed i pazienti circa gli usi potenziali di loro.„

Sorgente: Università di Città Universitaria Medica di Colorado Anschutz