Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini con la malattia del unico ventricolo hanno più alte tariffe delle anomalie del cervello in ogni fase di chirurgia

Come bambini con la malattia del unico ventricolo, un difetto complesso e severo del cuore, subisce una serie di tre chirurgie ricostruttive, ricercatori pediatrici ha individuato le più alte tariffe delle anomalie del cervello in ogni fase. Gli scienziati egualmente hanno trovato i cambiamenti associati nel flusso sanguigno cerebrale degli infanti che potrebbe offrire le bugne importanti a migliorare i risultati neurologici a lungo termine in questi bambini.

“Lungamente abbiamo saputo che i bambini con la malattia del unico ventricolo hanno un forte rischio di risultati neurologici difficili dopo la sopravvivenza della ricostruzione chirurgica messa in scena,„ abbiamo detto il segno pediatrico A. Fogel del cardiologo, il MD, il ricercatore primario del gruppo di studio dall'ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP) e Direttore di a risonanza magnetica cardiaco. “Questo era il primo studio per misurare l'incidenza delle anomalie del cervello in tutto le tre fasi di chirurgia e per studiare una correlazione fra flusso sanguigno e le lesioni di cervello cerebrali.„

La ricerca, pubblicata nella circolazione, era un unico centro, istituti nazionali di uno studio patrocinato di salubrità di 168 pazienti del unico ventricolo che hanno subito la ricostruzione chirurgica messa in scena al TAGLIO fra 2009 e 2014.

Nella malattia del unico ventricolo, un bambino nasce con un ventricolo severamente sottosviluppato, una delle camere di pompaggio del cuore due. I chirurghi di cuore eseguono una serie di tre chirurgie ricostruttive che culminano nell'operazione di Fontan. Oltre ad un ad alto rischio della mortalità, i pazienti possono avvertire i risultati neurologici difficili dovuto sia il trauma cranico che la maturazione in ritardo. Le cause delle anomalie del cervello sono complesse, compreso la genetica, cianosi (livelli alterati di ossigeno di sangue) e complicazioni di chirurgia, compreso la fisiologia e la circolazione alterate.

Con la determinazione la prevalenza delle anomalie del cervello col passare del tempo, del gruppo di ricerca anche cercato i collegamenti fra le anomalie del cervello e tre fattori circolatori: flusso sanguigno, (CBF) consegna dell'ossigeno e reattività cerebrali dell'anidride carbonica.

Le scansioni eseguite di imaging a risonanza magnetica del gruppo di studio (MRI) prima e dopo le fasi differenti degli ambulatori. La prova delle anomalie del cervello è comparso come perdita del tessuto, cambiamenti nella materia bianca e ventriculomegaly--ingrandimenti delle nelle intercapedini ripiene di fluida del cervello. Tutti i questi erano più successivamente più comuni in serie degli ambulatori e dopo l'operazione di Fontan, l'ultimo ambulatorio.

Inoltre, gli infanti con le più alte misure di CBF hanno teso ad avere meno anomalie del cervello. Generalmente, i ricercatori non hanno trovato associazione fra queste anomalie del cervello e la reattività dell'anidride carbonica o la consegna dell'ossigeno.

“Questo studio non può identificare una relazione di causa-e-effetto fra flusso sanguigno cerebrale e lesioni di cervello,„ ha detto Fogel. “Uno studio più a lungo raggio e più complicato sarebbe necessario da determinare quello.„

Tuttavia, Fogel aggiunto, “la nostra ricerca suggerisce la possibilità che le misure iniziali di CBF e la rilevazione delle anomalie del cervello possano aiutarci ad identificare meglio che i pazienti del unico ventricolo sono all'elevato rischio per i risultati difficili. Sebbene più ricerca debba essere fatta, possiamo trovare che le tecniche per aumentare il flusso sanguigno cerebrale e per evitare la lesione neurologica possono offrire gli interventi clinici iniziali per migliorare i risultati a lungo termine in bambini con la malattia di cuore congenita.„