Lo studio non trova aumento nei sintomi in relazione con il muscolo quando i pazienti sono ignari di cattura della terapia dello statin

Quando i pazienti erano ignari stavano catturando gli statins là non erano aumento riferito nei sintomi in relazione con il muscolo. Ma, quando i pazienti hanno saputo stavano catturando uno statin, erano più probabili riferire i sintomi, un'individuazione coerente con l'effetto di nocebo.

i sintomi in relazione con il muscolo sono riferiti meno comunemente quando i pazienti ed i loro medici sono ignari che la terapia dello statin sta utilizzanda, confrontato a quando sono informati, secondo un nuovo studio in The Lancet. Lo studio esamina i dati su 26 effetti secondari da una prova di circa 10.000 pazienti e suggerisce che i casi di dolore e della debolezza di muscolo siano improbabili direttamente da essere causato dagli statins, ma può invece essere dovuto il cosiddetto effetto di nocebo, dove l'aspettativa degli effetti secondari può incitare i pazienti più probabilmente per riferirli.

Gli Statins sono colesterolo che abbassa le droghe che ampiamente sono prescritte ai pazienti al rischio aumentato di attacchi di cuore o di colpi. Un grande esame di prova ha concluso che per ogni 10,000 persone ha reputato ad alto rischio, abbassando il colesterolo di LDL da 2 mmol/L con una dose quotidiana delle atorvastatine 40mg per 5 anni potrebbe impedire 1.000 casi degli attacchi di cuore, dei colpi o delle esclusioni coronarie. Gli effetti secondari conosciuti comprendono un aumento nel rischio di diabete (50-100 nuovi casi per 10,000 persone), di colpi (5-10 per 10.000) e di myopathy emorragici (5 per 10.000).

Un'emissione contestata è la tariffa di dolore e della debolezza di muscolo, con gli studi d'osservazione nella pratica generale che trova che fino ad un quinto dei sintomi di rapporto dei pazienti, con piccolo a nessun aumento identificato nelle prove ripartite con scelta casuale. Le guide oggi pubblicate studio spiegano questa differenza.

Il professor Peter la Sever, autore principale dal cuore nazionale ed istituto del polmone, istituto universitario imperiale Londra, Regno Unito, ha detto:

Appena mentre l'effetto del placebo può essere molto forte, così anche può l'effetto di nocebo. Ciò non è un caso della gente che compone i sintomi, o quello i sintomi è ` tutto in loro teste'. I pazienti possono avvertire il dolore molto reale come conseguenza dell'effetto di nocebo e dell'aspettativa che le droghe causeranno a danno. Che cosa il nostro studio mostra è che è precisamente l'aspettativa di danno che è probabile causando l'aumento nel dolore e nella debolezza di muscolo, piuttosto che le droghe stesse che le causano.

Aggiunge:

Sappiamo che gli statins possono impedire un numero significativo degli attacchi di cuore e dei colpi. Sappiamo che c'è un piccolo aumento nel rischio di diabete ed alle dosi elevate c'è un aumento molto piccolo in myopathy, ma globale i vantaggi notevolmente superano in peso nuoce a. I reclami diffusi dei tassi alti di intolleranza dello statin ancora impediscono a troppa gente di catturare un accessibile, una cassaforte e potenzialmente un farmaco di salvataggio.

La prima fase della prova è stata condotta nel 1998-2002 ed incluso 10.180 pazienti ha invecchiato 40-79 con ipertensione ed almeno altri tre fattori di rischio cardiovascolari dal Regno Unito, dall'Irlanda e dalla Scandinavia. I pazienti a caso sono stati definiti per ricevere le atorvastatine 10mg o il placebo e sono stati seguiti per 3 anni. Questa fase era una prova ripartita con scelta casuale accecata: nè i medici nè i partecipanti hanno saputo se stavano ricevendo la droga o un placebo.

Alla fine dei 3 anni, la droga è stata indicata per essere efficace e gli stessi pazienti sono stati offerti la scelta di cattura dello statin oppure no. Ciò è non accecato, non ripartito le probabilità su fase della prova. 9899 dei partecipanti originali sono stati seguiti per i 2 anni più ancora e due terzi (65%) di loro hanno scelto di usare uno statin.

Durante la fase accecata dello studio, la tariffa dei sintomi in relazione con il muscolo era simile se i pazienti hanno ricevuto uno statin o un placebo (2,03% all'anno contro 2% rispettivamente). Tuttavia, durante la fase non accecata dello studio, i sintomi in relazione con il muscolo erano 41% più comuni fra la gente che cattura gli statins confrontati a coloro che non era (1,26% contro 1,00% all'anno rispettivamente).

Nel totale, l'analisi ha esaminato 26 tipi di effetti secondari compreso disfunzione erettile, disturbo del sonno e danno conoscitivo. Questi quattro effetti secondari precedentemente erano stati identificati come effetti secondari possibili dalle medicine e dai prodotti agenzia regolatrice e Food and Drug Administration di sanità, in base agli studi d'osservazione.

Ripartita le probabilità su, accecato fase della prova non ha trovato differenza fra lo statin ed i gruppi del placebo per disfunzione erettile (1,86% contro 2,14% all'anno). Il disturbo del sonno era più basso nel gruppo degli statins confrontato a placebo (1,00% contro 1,46%) e c'era un aumento in renale e gli effetti secondari urinarii nel gruppo degli statins hanno confrontato a placebo (1,87% contro 1,51%), di cui tutt'e due richiedono l'indagine successiva. Troppo pochi casi di danno conoscitivo sono stati riferiti per fornire i dati affidabili e nessuna altra differenza negli altri eventi avversi è stata identificata.

Gli autori evidenziano che la prova è stata condotta nel 1998-2004, prima che i reclami che la terapia dello statin causa a tassi alti di effetti secondari siano stati diffusi come sono oggi. Notano che questo può significare che la resistenza dell'effetto di nocebo probabilmente è sottovalutata in questa prova.

I partecipanti erano atorvastatine prescritte ad una dose quotidiana di 10mg e soltanto alcuna gente nella fase non accecata ha usato le simvastatine. Questa dose ora sarebbe considerata una dose bassa, ma gli autori notano che le prove ripartite con scelta casuale delle dosi elevate non hanno trovato che gli statins causano un aumento nei sintomi riferiti muscolo, all'infuori di aumento molto piccolo in myopathy.

In un commento collegato, il Dott. Juan Pedro-Botet, l'ospedale Del Mar ed il Dott. Juan Rubiés-Prat, Universitat Autònoma il de Barcellona, Barcellona, Spagna, scrivono:

le tariffe avverse in relazione con il muscolo di evento sono discusse spesso per essere basse nelle prove controllate ripartite con scelta casuale a causa della selezione paziente. Quindi, le resistenze di Gupta e dei colleghi' studiano la bugia nel fatto che questi erano gli stessi pazienti, nessun periodo di rodaggio sono esistito per escludere i pazienti intolleranti alla terapia e pochi pazienti precedentemente avevano catturato tutti gli statins. Ulteriormente, la dose di atorvastatine utilizzata tipicamente nella fase non accecata era la stessa di nella fase accecata…. Poichè gli statins sono fra la migliore alla riduzione dei lipidi basata a prova foggia disponibile ed adatto a molti pazienti, la prevenzione di intolleranza è preminente. Quindi, i medici dovrebbero avvisare i loro pazienti agli effetti collaterali statin-associati possibili senza alimentare le aspettative negative. Ancora, dovrebbero incoraggiare la comprensione paziente della spiegazione razionale per il trattamento dello statin, in grado di ottimizzare e facilitare ha diviso il processo decisionale sulla terapia dello statin.