Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il supplemento degli enzimi può potenzialmente diminuire i sintomi scomodi ain pazienti glutine sensibili

I ricercatori hanno trovato che catturando una compressa degli enzimi mentre consumare gli alimenti che contenente il glutine impedisce una quantità significativa di entrare nell'intestino tenue. Ciò ha potuto permettere ai pazienti glutine sensibili di ingerire le piccole quantità di glutine senza avvertire i sintomi, quali rigonfiamento, diarrea e dolore addominale.

I risultati incoraggianti dall'enzima conosciuto come il endoprotease di prolyl Niger-derivato aspergillus (AN-PEP) sono stati presentati alla malattia digestiva Week® (DDW) 2017, alla più grande riunione internazionale dei medici, ai ricercatori ed ai academics nei campi della gastroenterologia, dell'epatologia, dell'endoscopia e dell'ambulatorio gastrointestinale.

“Questa sostanza permette che a pazienti glutine sensibili ritengano più sicuri, per esempio, quando sono fuori con gli amici ad un ristorante e non possono essere sicuri se qualcosa è 100 per cento senza glutine,„ ha detto Julia König, PhD, l'autore principale dello studio e ricercatore post-dottorato al banco delle scienze mediche all'università di Örebro, Svezia. “Poiché anche le piccole quantità di glutine possono pregiudicare ai i pazienti glutine sensibili, questo supplemento può svolgere un ruolo importante nell'indirizzo del glutine residuo che è spesso la causa dei sintomi scomodi.„

Gli studi precedenti avevano indicato che AN-PEP potrebbe ripartire il glutine quando intragastrically è stato infuso in un pasto liquido attraverso un'alimentazione gastrica. Ciò è il primo studio che comprende un pasto normale: 18 auto-hanno riferito che a pazienti glutine sensibili hanno mangiato un porridge che ha incluso due biscotti sbriciolati del grano che contenente il glutine. Egualmente hanno catturato una dose elevata o la dose bassa di AN-PEP, o un placebo. I ricercatori poi hanno misurato i livelli del glutine nello stomaco e nell'intestino tenue nel corso di tre ore.

Lo studio ha trovato che AN-PEP, sia nelle dosi di minimo che massime, ha ripartito il glutine sia nello stomaco che nella prima parte dell'intestino tenue, o duodeno. Nello stomaco, i livelli del glutine sia nei gruppi della basso dose che alti- erano 85 per cento più bassi di nel gruppo del placebo. Una volta che l'alimento raggiungesse il duodeno, i livelli del glutine sono stati diminuiti da 81 per cento nel gruppo della dose elevata e da 87 per cento nel gruppo basso della dose contro placebo.

“Gli studi indicano che anche quando seguendo una dieta senza glutine, l'assunzione involontaria del glutine può ancora accadere, secondo quanto rigoroso un dieter senza glutine è,„ ha aggiunto il Dott. König. “I nostri risultati indicano che questo enzima può potenzialmente diminuire gli effetti secondari che accadono quando a persone glutine sensibili mangiano casualmente un poco glutine. Non stiamo suggerendo che AN-PEP dia a queste persone la capacità di mangiare la pizza o la pasta, sorgenti di un gran numero di glutine, ma potrebbe farli ritenere migliori se ingeriscono erroneamente il glutine.„

Il Dott. König ha notato che il suo gruppo non ha provato l'enzima sui pazienti di malattia celiaca, perché anche le piccole quantità di glutine possono causare il danno a lungo termine in queste persone. A causa di quello, non raccomanda i pazienti celiaci osserva questo enzima come modo cominciare mangiare alcun glutine.

AN-PEP è attualmente disponibile negli Stati Uniti come supplemento sviluppato da DSM, una ditta multinazionale olandese che ha fornito l'enzima per lo studio.