Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prova di fase 1 mostra la sicurezza e la tollerabilità di HSV-1 oncolytic per i bambini, giovani adulti con cancro

HSV1716 - un herpes simplex oncolytic virus-1 - è stato studiato in adulti via l'iniezione nel cervello e nei tumori superficiali. Ora, un gruppo dei ricercatori al centro medico nazionale dell'ospedale pediatrico di Cincinnati e dell'ospedale pediatrico ha completato la prova di prima fase 1 del virus nella popolazione pediatrica, pubblicata online nella ricerca sul cancro clinica.

I bambini con i tumori solidi ricaduti o refrattari continuano ad avere i risultati difficili e tossicità significative dalle terapie disponibili. I ricercatori ed i clinici stanno guardando alle strategie ed ai trattamenti novelli per migliorare quei risultati - compreso virotherapy oncolytic, che ha indicato i risultati migliori e le tossicità in diminuzione nei numerosi studi sugli animali e dell'adulto.

“Il virus che abbiamo analizzato - HSV1716 - siamo simili al laherparepvec del talimogene, il HSV-1 recentemente approvato dalla FDA per il melanoma tramite l'iniezione intralesional,„ dice Timothy Cripe, MD, PhD, capo di divisione dell'ematologia/oncologia & di BMT, ricercatore principale nel centro per il Cancro di infanzia e malattie del sangue nell'istituto di ricerca ai bambini nazionali ed all'autore senior sullo studio. “I virus Oncolytic hanno un alto potenziale per la prestazione terapeutica con gli effetti tossici limitati dovuto i loro attributi tumore-selettivi.„

I ricercatori hanno amministrato un d'una sola dose di HSV1716 ad otto partecipanti di prova e due dosi - un partecipante. I partecipanti hanno variato nell'età da 8 a 30 anni e le loro diagnosi hanno compreso vari sarcomi, chordoma clival, tumore periferico maligno e cancro del rene (MPNST) della guaina del nervo.

Nessuna tossicità dilimitazione è stata osservata in c'è ne dei partecipanti. Tutti gli eventi avversi hanno riferito che che erano probabili essere collegati con il virus o la procedura erano delicato e transitorio.

Nessuna risposta clinica è stata osservata in questo studio iniziale della sicurezza. Tuttavia, i risultati stanno promettendo per le ricerche future sul dosaggio ottimale del virus, sul metodo di consegna del virus e di terapia di combinazione con altri trattamenti del cancro, compreso la chemioterapia e gli immunomodulatori, secondo il Dott. Cripe.

“Abbiamo osservato che HSV1716 intratumoral è sicuro e ben-tollerato senza spargere nei bambini e nei giovani adulti con la tardi-fase, cancro aggressivo,„ dice il Dott. Cripe, che è egualmente professore della pediatria all'istituto universitario di Ohio State University di medicina. “Egualmente abbiamo osservato la viremia coerente con la replicazione virale e le reazioni infiammatorie transitorie, di cui tutt'e due indicano la promessa per gli studi futuri.„