Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: La terapia Antibiotica non funziona per quasi una in quattro adulti con polmonite comunità-acquistata

Circa uno in quattro (adulti di 22,1 per cento) ha prescritto un antibiotico in un paziente esterno che l'impostazione (quale un ambulatorio) per polmonite comunità-acquistata non reagisce al trattamento, secondo un nuovo studio presentato alla Conferenza Internazionale Americana della Società Toracica 2017.

“La Polmonite è la causa della morte principale dalla malattia infettiva negli Stati Uniti, in modo da sta interessando che abbiamo trovato che quasi uno in quattro pazienti con polmonite comunità-acquistata ha richiesto la terapia antibiotica supplementare, ospedalizzazione o valutazione successiva del pronto soccorso,„ ha detto l'autore principale James A. McKinnell, MD, un ricercatore del cavo di Biomed della LA (Los Angeles, CA) e specialista della malattia infettiva. “La terapia antibiotica supplementare celebre nello studio aumenta il rischio di resistenza a antibiotici e di complicazioni come l'infezione difficile del C. (“diff di C„), che è difficile da trattare e può essere pericolosa, particolarmente per gli adulti più anziani.„

Il Dott. McKinnell e colleghi ha intrapreso questi studi perché la corrente comunità-ha acquistato le linee guida di polmonite dalla Società Toracica Americana e dalla Società della Malattia Infettiva dell'America, ha pubblicato nel 2007, fornisce una certa direzione, ma su grande scala, i dati nell'ambiente sono necessari capire ed ottimizzare le scelte antibiotiche e definire meglio meglio i fattori di rischio clinici che possono essere associati con l'errore del trattamento.

I ricercatori hanno esaminato i database che contengono le registrazioni per 251.947 pazienti adulti che sono stati curati fra 2011 e 2015 con una singola classe di antibiotici (beta-lattame, macrolide, tetraciclina, o fluoroquinolone) seguenti una visita al loro medico per il trattamento per polmonite comunità-acquistata. Gli scienziati hanno definito l'errore del trattamento come l'uno o l'altro la necessità di riempire le prescrizioni antibiotiche, l'opzione antibiotica, la visita di ER o l'ospedalizzazione entro 30 giorni della ricevuta della prescrizione antibiotica iniziale. L'incidenza guasti antibiotica totale era 22,1 per cento, mentre pazienti con determinate caratteristiche -- come la vecchiaia, o avere determinate altre malattie oltre a polmonite -- ha avuto più alte tariffe dell'errore della droga. Dopo avere registrato per ottenere le caratteristiche pazienti, le incidenze guasti da classe di antibiotico erano: beta-lattami (25,7 per cento), macrolidi (22,9 per cento), tetracicline (22,5 per cento) e fluoroquinolones (20,8 per cento).

“I Nostri risultati suggeriscono che le linee guida comunità-acquistate del trattamento di polmonite dovrebbero essere aggiornate con i dati più robusti sui fattori di rischio per errore clinico,„ hanno detto il Dott. McKinnell. “I Nostri dati forniscono le numerose comprensioni nelle caratteristiche dei pazienti che sono all'elevato rischio delle complicazioni e dell'errore clinico. Forse l'esempio più notevole è l'associazione fra l'età e l'ospedalizzazione: I Pazienti sopra l'età di 65 erano quasi due volte probabili essere ospedalizzati hanno confrontato ai più giovani pazienti quando la nostra analisi era regolato di rischio e quasi tre volte più probabilmente nell'analisi non regolata. I pazienti Anziani sono più vulnerabili e dovrebbero essere trattati più con attenzione, potenzialmente con la terapia antibiotica più aggressiva.„

Il Dott. McKinnell egualmente ha specificato che il suo studio ha trovato le variazioni regionali sostanziali nei risultati del trattamento, che non sono indirizzati in un modo specifico nelle linee guida comunità-acquistate di polmonite. Inoltre, lo studio ha indicato che migliaia di pazienti che soffrono da altre circostanze - quali la malattia polmonare ostruttiva cronica, il cancro o il diabete - non sono stati curati con la terapia antibiotica di combinazione o il fluoroquinolone respiratorio, come le linee guida raccomandano.

“Mentre determinati aspetti delle linee guida devono essere aggiornati, alcuni prescrittori egualmente hanno stanza per miglioramento e dovrebbero applicare le linee guida correnti,„ lui hanno concluso.

Sorgente: http://www.thoracic.org/