Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Esposizione all'alto sforzo prenatale ed inquinamento atmosferico collegato al rischio aumentato per asma di infanzia

Un nuovo studio ha trovato che i bambini, particolarmente ragazzi, di cui le madri sono state esposte ai livelli elevati di inquinamento atmosferico polverizzato all'aperto nello stesso momento in cui molto sono state sollecitate erano più probabili da sviluppare l'asma dall'età sei. Lo studio è stato presentato alla conferenza internazionale americana della società toracica 2017.

Il gruppo, piombo dal ricercatore senior Rosalind Wright, il MD, il MPH, co-direttore dell'istituto per la ricerca di Exposomics alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai, ha intrapreso questi studi a causa del loro interesse overarching nella comprensione come questi ed altri fattori ambientali interagiscono per produrre le disparità di funzione respiratoria.

“Sappiamo dalla ricerca priore che reddito più basso, le popolazioni urbane etnico miste più maggior sono caricate con asma ed altri problemi di funzione respiratoria,„ abbiamo detto l'autore principale Alison Lee, il MD, ms, della scuola di medicina di Icahn al monte Sinai. “Poichè le popolazioni esposte sproporzionatamente ad inquinamento atmosferico ambientale sono egualmente più probabili essere esposte ai fattori di sforzo sociali quali sforzo finanziario, distinzione, difficoltà di alloggi e crimine o violenza, eravamo particolarmente interessati negli effetti combinati di entrambi i fattori che cominciano nello sviluppo iniziale, anche nella gravidanza.„

Il Dott. Lee e colleghi ha esaminato l'esposizione quotidiana di 736 soprattutto afroamericani e Latina, donne incinte urbane al particolato ambientale, un tipo di inquinamento atmosferico ha causato pricipalmente da traffico e da emissioni industriali. Egualmente hanno esaminato i livelli di sforzo prenatali delle donne con un'indagine che ha dato “un punteggio di curriculum personale negativo„. Le donne hanno riferito un maggior numero degli eventi negativi caratterizzati come avvertire più sforzo. I loro infanti a termine sono stati seguiti all'età di sei anni.

I ricercatori hanno trovato le associazioni fra l'alta esposizione polverizzata durante il secondo acetonide della gravidanza ed hanno aumentato le probabilità di asma di sviluppo per tutti i bambini. Ulteriore esame ha trovato che i ragazzi nati dalle madri che riferiscono i livelli elevati dello sforzo prenatale, che egualmente più altamente sono stati esposti ad inquinamento atmosferico, erano particolarmente commoventi.

“I nostri dati sono i primi per indicare che quando accadono insieme, l'effetto è moltiplicato,„ hanno detto il Dott. Lee. “Non è chiaro a questo punto perché i ragazzi sono più incastrati, ma gli scienziati ritengono che possa essere collegato con il fatto che i polmoni dei ragazzi maturano ad una tariffa più lenta confrontata alle ragazze. Ciò, accoppiato con il rischio aumentato dei feti maschii per i tipi specifici di lesioni, quale lo sforzo ossidativo, può aumentare il rischio di malattia respiratoria quando l'co-esposizione ad inquinamento atmosferico ed allo sforzo ambientale si presenta durante il periodo prenatale.„

Il Dott. Lee ha concluso: “I nostri dati suggeriscono che tutti i bambini nati dalle donne che avvertono i livelli aumentati di inquinamento atmosferico e di sforzo durante il periodo prenatale siano specialmente al rischio aumentato di sviluppare l'asma nella prima infanzia. Poichè continuiamo gli sforzi per diminuire l'inquinamento atmosferico all'aperto, il nostro studio suggerisce che dobbiamo anche mettere a fuoco sulle co-esposizioni quale lo sforzo. La prevenzione non è un aspetto di eliminazione dello sforzo ma piuttosto, dobbiamo sviluppare le strategie per ridurre lo sforzo ai livelli più normativi - per esempio, applicando i programmi prenatali che forniscono le risorse per indirizzare i fattori di sforzo più prevalenti o per promuovere le strategie meglio facenti fronte, specialmente fra le popolazioni svantaggiate e ad alto rischio.„