Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trattamento sperimentale tempera HLH, sintomi del ms nei modelli del mouse, manifestazioni di studio

Le malattie immuni come la sclerosi a placche e il lymphohistiocytosis hemophagocytic liberano le onde distruttive di infiammazione sull'organismo, causando la morte o una vita della malattia e del danno fisico. Con i trattamenti sicuri ed efficaci scarsi, gli scienziati riferiscono nella scoperta della prima edizione di PNAS (procedimento dell'Accademia delle Scienze nazionale) di un trattamento sperimentale che mira ad un tallone d'Achille delle celle immuni attivate - uccidendole fuori e fermando il danno autoimmune.

I ricercatori al rapporto del centro medico dell'ospedale pediatrico di Cincinnati in uno studio hanno pubblicato la settimana del 22 maggio che una modalità che del trattamento chiamano PPCA approfitta del danno del DNA rapido nell'ampliamento delle celle di T, che mostrano erano dal punto di vista terapeutico utili nei modelli del mouse del lymphohistiocytosis hemophagocytic (HLH) e della sclerosi a placche (MS). E generalmente sembra essere così senza nuocere ad altre componenti di sistema immunitario state necessarie per proteggere l'organismo dall'infezione.

“Abbiamo trovato che quando le celle di T attivano e passano attraverso divisione cellulare straordinario rapida durante le risposte immunitarie iniziali, piombo ad un livello insolito di sforzo genomica nelle celle,„ spieghiamo Michael B. Jordan, MD, autore principale e medico/scienziato nelle divisioni di trapianto del midollo osseo e immunodeficienza ed Immunobiology.

“Poiché le celle di T sono sempre in una corsa con differenti virus e batteri, hanno imparato come adattarsi rapido e dividersi per rispondere, ma questo sforzo sul loro DNA significa che egualmente sono destra vivente sull'orlo della morte,„ la Giordania dice. “Nei nostri esperimenti abbiamo interrotto selettivamente la riparazione di danno del DNA rapido nell'ampliamento delle celle di T e le abbiamo gettate fuori da bilanciamento ed in una voragine della morte.„

Sfruttamento dell'angelo custode

PPCA è un acronimo recentemente minted per “potenziamento p53 con l'abrogazione del controllo.„ L'approccio terapeutico è stato sviluppato dalla Giordania e dai suoi colleghi, compreso Jonathan Katz, PhD e David Hildeman, PhD, (divisione del Immunobiology). È stato concepito durante gli esperimenti sul mouse ed ha donato le celle immuni umane chiamate linfociti, che comprendono gli uccisori aggressivamente efficaci del germe, le celle di T ed i linfociti B.

I ricercatori hanno supposto quello con altamente l'adattabile e le abilità proliferative delle celle di T sono venuto un'abbondanza di sforzo genomica. Hanno osservato mentre le celle di T hanno usato le vie di risposta di danno del DNA per sopravvivere a mentre adattarsi e aumentare la marcia per attaccare il virus linfocitario di choriomeningitis (LCMV) come hanno provato ad infettare le celle ed i modelli dell'animale.

Un gene e la sua proteina hanno chiamato (anche chiamato “il guardiano del genoma„) la riparazione iniziata di danno del DNA di guide p53 - i ricercatori di motivo principale decisivi per mirarle in celle di T. Egualmente hanno fatto leva un concetto sviluppato per il trattamento di inibizione o dell'abrogazione del controllo del ciclo cellulare chiamata cancro - in quali celle sono costrette a perdere il controllo normale sopra il ciclo di mitosi cellulare.

Ottimizzazione precisa

Nelle istanze selettive di espansione a cellula T rapida nei modelli del mouse di HLH e dell'encefalomielite autoimmune sperimentale (ms sperimentale del mouse), i ricercatori hanno usato una piccola molecola chiamata Nutlin per alterare le attività di p53. Egualmente hanno inibito le proteine del controllo del ciclo cellulare conosciute come CHK1/2 o WEE1. Ciò ha impedito alle celle di T di fare una pausa e di riparare il loro danno del DNA, che le ha spinte per morire fuori.

Nei modelli di HLH - pricipalmente una malattia infantile del mouse in cui il sistema immunitario surriscalda, attacca i tessuti sani, organi di danni e causa la morte prematura - malattia diminuita PPCA negli animali e permessa loro per sopravvivere al lungo termine.

I ricercatori egualmente hanno verificato il trattamento di PPCA in mouse con l'encefalomielite autoimmune sperimentale (EAE) usata per modellare la sclerosi a placche. In ms, da infiammazione guidata da autoimmune danneggia una guaina isolante protettiva sui nervi chiamati mielina. Ciò causa le rotture nel sistema nervoso centrale che interrompono i segnali fra il cervello e le estremità, che possono piombo alla paralisi e ad altri sintomi.

Nei modelli del mouse di EAE del trattamento di PPCA, del ms ucciso fuori aggressivamente dall'ampliamento delle celle di T, dei trattamenti autoimmuni temperati e la paralisi invertita o impedita negli animali, crea il rapporto nel loro studio.

Punti futuri

La Giordania ed i suoi colleghi della ricerca - compreso primo autore Jonathan P. McNally (uno studente di PhD di neo-laureato in immunologia si laurea il programma) - avvertono che i loro risultati sperimentali sono in anticipo. Gli anni di ricerca supplementare sono necessari prima di sapere se i risultati correnti finalmente si applicheranno al trattamento clinico in esseri umani.

Gli autori ora pianificazione provare PPCA nei modelli del laboratorio di altri disordini autoimmuni per vedere quanto ampiamente applicabile potrebbe essere. La Giordania è quotata come un inventore di PPCA in un archivario di brevetto degli Stati Uniti attraverso il centro per la commercializzazione della tecnologia ai bambini di Cincinnati.